Espandi menu
cerca

Trama

Antonio è di origini coreane, ma è cresciuto nei bayou della Louisiana e lavora duramente per assicurare una vita migliore alla sua famiglia. Sarà chiamato a confrontarsi con i fantasmi del suo passato quando scoprirà che potrebbe essere deportato dall'unico paese che ha sempre considerato come suo.

Approfondimento

BLUE BAYOU: UNA STORIA URGENTE SULL'IMMIGRAZIONE

Diretto e scritto da Justin Chon, Blue Bayou è il racconto, commovente e urgente, di una famiglia tipicamente americana che lotta per il proprio futuro. Antonio LeBlanc, tatuatore di New Orleans, è un devoto padre di famiglia, che cerca di dare una vita migliore alla moglie incinta Kathy e alla precoce figliastra Jessie. Ma, per un ex detenuto come lui con un passato discutibile, è difficile trovare l'opportunità giusta, il che significa che i soldi sono sempre pochi, considerando anche la prossima nascita. A complicare la situazione c'è anche Ace, ex di Kathy e poliziotto della Louisiana che vorrebbe avere un ruolo più importante nella vita di Jessie, sebbene abbia abbandonato la piccola e sua madre molti anni prima.

Quando una discussione familiare porta inaspettatamente a un confronto in un negozio di alimentari con Ace e il suo razzista partner Denny, Antonio viene arrestato e trasferito in custodia presso il centro per l'Immigrazione e il Controllo doganale. Nonostante sia stato portato in America dalla Corea all'età di tre anni e sia sposato con una cittadina americana, Antonio si ritrova improvvisamente a doversi confrontare con lo spettro dell'improvvisa deportazione dall'unico Paese che ha sempre considerato la sua patria.

Intrappolati in un incubo a occhi aperti, Antonio e Kathy cercano l'assistenza legale utile a far ricorso contro l'ordinanza di espulsione ma scoprono di avere ben poche speranze di restare insieme. Davanti a un futuro sempre più incerto, Antonio trova un'inaspettata alleata e fonte di sostegno in una donna vietnamita americana di nome Parker, chiamata anche lei a una difficile verità con cui fare i conti. Determinato a rimanere vicino ai suoi affetti, il disperato Antonio è costretto a confrontarsi con il suo passato, facendo di tutto per rimanere sul suolo americano. Ma i dolorosi segreti che vengono a galla metteranno a rischio la relazione di Antonio con Kathy e Jessy, anche quando Denny metterà il sigillo sul destino di Antonio.

Con la direzione della fotografia di Ante Cheng e Matthew Chuang, le scenografie di Bo Koung Shin, i costumi di Eunice Jera Lee e le musiche di Roger Suen, Blue Bayou è la storia di un uomo il cui futuro è in bilico dopo che la sua cittadinanza viene messa in discussione. A ispirare la storia sono diversi articoli di giornale in cui Chon, di origine sudcoreana ma nato nella California meridionale, si è imbattuto nel corso degli anni: a unirle era il triste destino riservato ad alcuni suoi connazionali adottati rispediti in Corea del Sud dopo una vita intera vissuta negli States. "Ho letto quelle storie, mi hanno colpito molto e mi hanno emozionato: erano vicende che spezzavano il cuore. Negli anni, sono stato amico di molti coreani americani adottati e ho sempre sentito che la loro esperienza da americani era molto differente dalla mia. Si tratta di un aspetto che non è mai stato mostrato o indagato in un film: questa è la ragione per cui ho voluto raccontare la storia di Antonio, un coreano americano cresciuto nel Sud degli States e che a 37 anni scopre di essere stato adottato e di non avere le carte in regola per rimanere nel Paese. Ho ambientato la storia a New Orleans perché è lì che si trova un'ampia comunità di vietnamiti e uno dei miei obiettivi era quello di mettere vicine due diverse etnie asiatiche. Antonio, coreano, scopre cosa significa essere asiatico attraverso l'amicizia con una donna vietnamita. Da lei, viene introdotto a un mondo che non conosceva e scoprendo come i Paesi a cui appartengono condividano traumi da guerra molto simili".

Il cast

A dirigere Blue Bayou è Justin Chon, attore, regista e sceneggiatore nato in California. Di origine coreana, ha debuttato come regista con Gook, premiato al Sundance Film Festival, a cui ha fatto seguito nel 2019 Ms. Purple. Come attore, è invece particolarmente noto per aver interpretato Eric Yordie nei cinque… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
4 stelle

FESTIVAL DI CANNES 74 - UN CERTAIN REGARD Il trentenne Antonio LeBlanc è di evidenti origini asiatiche, ma vive sin da piccolo nelle zone paludose e verdeggianti della Louisiana che lo ha accolto da figlio adottivo, e che da sempre ormai egli considera come il proprio luogo natale, avendo completamente perso ogni contatto con la Corea delle sue origini etniche. I… leggi tutto

1 recensioni negative

2021
2021

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

FESTIVAL DI CANNES 74 - UN CERTAIN REGARD Il trentenne Antonio LeBlanc è di evidenti origini asiatiche, ma vive sin da piccolo nelle zone paludose e verdeggianti della Louisiana che lo ha accolto da figlio adottivo, e che da sempre ormai egli considera come il proprio luogo natale, avendo completamente perso ogni contatto con la Corea delle sue origini etniche. I…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 13 settembre 2021
locandina
Foto
locandina
Foto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito