Espandi menu
cerca

Trama

Un uomo maturo che ha perso il sorriso, due donne sfiancate dalla vita e un ragazzo sono pronti a porre fine alla loro esistenza. Tuttavia, l'incontro con un uomo misterioso riscriverà i loro piani: lo sconosciuto gli mostrerà come sarà il mondo dopo e senza di loro.

Commenti (3) vedi tutti

  • SANZA INFAMIA E SANZA LODE (Dante Alighieri - Canto III dell'Inferno)

    leggi la recensione completa di salvelli7755
  • Seppur con incipit fantasioso protratto per tutta la durata, l'opera è avvolta in una non banale aura riflessivo/filosofico attraverso tematiche che spaziano dal suicidio etico degli stoici alla noia e al dolore del pessimismo cosmico che accomuna Schopenhauer al nostro Leopardi.

    commento di pippus
  • «L'animo mio, per disdegnoso gusto, credendo col morir fuggir disdegno, ingiusto fece me contra me giusto.

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
4 stelle

AL CINEMA  "Io non sono una che si piange addosso. Anzi sono una che vede il bicchiere sempre mezzo pieno... almeno finché Dio non ha deciso di pisciarci dentro." La disperazione porta talvolta a considerare l'ostacolo che opprime chi la sta vivendo, come un peso che non è possibile evitare se non tramite la soluzione più estrema e definitiva: facendola finita.… leggi tutto

2 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

gaiart di gaiart
6 stelle

«L'animo mio, per disdegnoso gusto, credendo col morir fuggir disdegno, ingiusto fece me contra me giusto. Dante Alighieri, Inferno XIII 70-72   Scritto da Dio, non nel senso metaforico del termine, ma nel reale, il film parla di come poter sopravvivere nella difficoltà di vita di ciascuno. Il suicidio non è la soluzione. Lo sapeva bene anche Dante… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2023
2023

Recensione

salvelli7755 di salvelli7755
5 stelle

     Ho visto, in sala ovviamente, il film ieri sera: sanza infamia e sanza lode...      Sarà che mi aspettavo qualcosa di diverso, ma mi ha un po' deluso: la tematica trattata é molto "delicata" (anche considerando le vicende personali del figlio del regista, responsabile della morte di due giovani ragazze a Roma), parlandosi di "morte", per di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

diomede917 di diomede917
6 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: IL PRIMO GIORNO DELLA MIA VITA Quando lessi per la prima volta il libro di Paolo Genovese “Il Primo Giorno della mia vita” nel lontano ormai 2018 pensai che la storia nascesse in antitesi con il successo di The Place del 2017. Nel film un gruppo di persone disperate sottoscrivevano un accordo mefistofelico con uno strano signore, dentro uno…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

Malpaso di Malpaso
4 stelle

Il Paolo Genovese de Il primo giorno della mia vita è un regista completamente spaesato, perso ormai tra infinite e pedanti linee di dialogo che vogliono essere profonde, toccanti e rivelatorie, ma finiscono per essere banale filosofia spicciola di consumo. Oltre a questo, il film non ha una struttura narrativa portante che giustifichi l'ennesima opera del regista nella quale, per un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

AL CINEMA  "Io non sono una che si piange addosso. Anzi sono una che vede il bicchiere sempre mezzo pieno... almeno finché Dio non ha deciso di pisciarci dentro." La disperazione porta talvolta a considerare l'ostacolo che opprime chi la sta vivendo, come un peso che non è possibile evitare se non tramite la soluzione più estrema e definitiva: facendola finita.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

Recensione

gaiart di gaiart
6 stelle

«L'animo mio, per disdegnoso gusto, credendo col morir fuggir disdegno, ingiusto fece me contra me giusto. Dante Alighieri, Inferno XIII 70-72   Scritto da Dio, non nel senso metaforico del termine, ma nel reale, il film parla di come poter sopravvivere nella difficoltà di vita di ciascuno. Il suicidio non è la soluzione. Lo sapeva bene anche Dante…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 23 gennaio 2023
locandina
Foto
2021
2021
Toni Servillo, Valerio Mastandrea
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito