Espandi menu
cerca
L'iniziazione di Misty Beethoven

Regia di Radley Metzger vedi scheda film

Recensioni

L'autore

undying

undying

Iscritto dal 10 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 56
  • Post 32
  • Recensioni 1396
  • Playlist 35
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'iniziazione di Misty Beethoven

di undying
7 stelle

Uno dei primi hard proiettato anche sugli schermi italiani, frutto del lavoro imponente (soprattutto in post produzione) di Radley Metzger che, per l'occasione, torna a girare a Roma dopo l'esperienza di Camille 2000.

 

locandina

L'iniziazione di Misty Beethoven (1976): locandina

 

Il sessuologo Seymour Love (Jamie Gillis) tenta di nobilitare la prostituta Misty (Constance Money), conosciuta in un cinema per adulti parigino (La Scarlett), educandola a uno stile di comportamento raffinato e altolocato. A lungo andare, Misty si innamora del dottore.

 

"Sai perchè la maggior parte di gente ha problemi sessuali? Perchè parla troppo..." (Misty Beethoven)

 

scena

L'iniziazione di Misty Beethoven (1976): scena

 

Ispirato dal Pigmalione (e dal derivativo My fair lady) di George Bernard Shaw, Metzger - dietro l'abituale pseudonimo di Henry Paris - gira tra Roma e New York un film per adulti insolitamente curato: il più costoso, all'epoca, mai prodotto. Immerso in un costante clima da commedia (in particolare per le hostess tuttofare sugli aerei) e con citazioni còlte, The opening of Misty Beethoven rappresenta il tentativo (riuscito) di nobilitare il genere hard. Scenografie e costumi lussuosi, location di prestigio (dalla Torre Eiffel di Parigi alla scalinata di Trinità dei Monti a Roma, città già visitata da Metzger durante le riprese di Camille 2000), interpreti che sanno recitare nonostante si tratti di un film a luce rossa e una colonna sonora grandiosa, che oscilla tra musica classica e brani di repertorio dell'etichetta KPM 1000 (al minuto 39 si può ascoltare un pezzo incredibilmente simile a Profondo rosso dei Goblin).

 

scena

L'iniziazione di Misty Beethoven (1976): scena

 

Che si tratti di un prodotto eccezionale stanno a testimoniarlo sia i tempi del girato (sei settimane) che quelli di post-produzione, dodici settimane durante le quali Metzger ha dovuto cercare di assemblare due tipi di diverse riprese (16 mm e 35 mm). Per quanto stravagante, eccezionalmente girato, affascinante e inatteso appare il momento in cui Ras King (interpreta nel film un attore omosessuale sedotto da Misty) giacendo con due donne, viene sorpreso da Misty Beethoven attrezzata con uno strap-on. Con il pessimo titolo di A bocca piena (poi mutato per le successive edizioni home video in L'iniziazione di Misty Beethoven), è uno dei primi hard ad essere stato proiettato anche nelle sale italiane.

 

scena

L'iniziazione di Misty Beethoven (1976): scena

 

"La differenza tra cinema erotico e pornografico? Dipende solo da come illumini il set." (Gloria Leonard)

 

 

 

F.P. 02/11/2019 - Versione visionata in lingua inglese (durata: 84'43")

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati