Espandi menu
cerca
Shaun, Vita da Pecora: Farmageddon - Il Film

Regia di Will Becher, Richard Phelan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 362
  • Post 183
  • Recensioni 5606
  • Playlist 114
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Shaun, Vita da Pecora: Farmageddon - Il Film

di supadany
7 stelle

Le mode dettano una linea, demarcano un limite considerato invalicabile, soprattutto quando di mezzo ci sono investimenti importanti, un rischio aziendale che richiede in cambio certezze. Così, una gallina dalle uova d’oro viene spremuta fin quando il pubblico non gli volta le spalle. Il linguaggio di successo è cavalcato fino allo sfinimento, magari anche con opere non prive di valori, comunque realizzate in piena confort zone.

Fuori da questo perimetro, in un territorio come quello dell’animazione nel quale la concorrenza non guarda in faccia a nessuno, si aggirano gli inglesi della Aardman Studios, che dai tempi di Galline in fuga seguono una linea precisa - autoctona, fiera e radicale - nonostante da parecchi anni a questa parte il pubblico non li abbia più premiati come invece meriterebbero.

La pace della tranquilla cittadina di Mossingham è scossa da strani presagi provenienti dal cielo, che fanno presupporre l’arrivo di un’entità aliena. Mentre un’agenzia governativa arriva sul posto per indagare, il fantomatico alieno incontra Shaun, che si adopera fin da subito per agevolare il suo ritorno a casa, giocando in anticipo su chi vorrebbe catturarlo.

Nel frattempo, Bitzer fiuta l’occasione per guadagnare qualche spicciolo inscenando uno spettacolo sul tema alieni nella sua fattoria.

Per tutti i coinvolti, il tempo stringe.

 

scena

Shaun, Vita da Pecora: Farmageddon - Il Film (2019): scena

 

Quattro anni dopo Shaun, vita da pecora, gli Aardman Studios tornano nella fattoria di Mossy Bottom, cambiando completamente il genere cinematografico di riferimento da spolpare.

Seguendo la linea dei tempi, questa volta saccheggiano la fantascienza, soprattutto proveniente dagli anni ottanta (Stranger things ha spalancato una porta temporale), con modalità talmente ampie da promuovere una vera e propria caccia al tesoro, al fine di carpire i molteplici dettagli, alcuni racchiusi in un frame (ad esempio, E.T. L’extraterrestre), altri riscontrabili nei personaggi (come un robottino in stile Wall-E), per non parlare di quanto rimane insito nelle singole congiunture (come Incontri ravvicinati del terzo tipo). 

Detto questo Shaun, vita da pecora: Famageddon - Il film! è nuovamente un’avventura viaggiante in una dimensione parallela a tutto il resto. Animata da una passione sana e straripante, con una stesura fatta di automatismi a rotta di collo e rassodata da un incessante susseguirsi di gag.

In pratica, è una riserva, che neanche al cospetto di un genere ormai di servizio si piega. Così, ancora una volta, rinuncia all’uso della parola (sembrerà banale, ma gli animali non parlano, eureka!), con i gesti, le smorfie e alcuni versi che fanno intuire lo stretto necessario al recepimento dello storytelling.

Con questo modus operandi, vede la luce un altro piccolo gioiello, probabilmente non sullo stesso piano dei suoi più illustri predecessori, tuttavia capace di illuminare gli occhi, aprire il cuore e rinvigorire lo spirito.

Dunque, un prodotto che per sua natura mette d’accordo tutte le età, solleticate trasversalmente da input originati da fonti differenti, fulminante per come procede senza conoscere intoppi e fortemente cinefilo per vocazione.

Un intrattenimento sostanzioso e armonizzato nelle componenti che, nell’incedere aumenta il numero dei giri al minuto, disseminando ricami fino ad attribuire una giusta ragione anche all’implacabile e vissero tutti felici e contenti.

Genuino e ingegnoso, intuitivo e ingiustamente sottovalutato dal grande pubblico.

Da recuperare.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati