Trama

Sei sconosciuti si ritrovano in una escape room impenetrabile, costretti a dover gestire una situazione che, del tutto fuori dal loro controllo, richiede intelligenza e ingegno per trovare degli indizi e sfuggire alla morte.

Approfondimento

ESCAPE ROOM: UNA FUGA PER LA VITA

Diretto da Adam Robitel e sceneggiato da Bragi F. Schut e Maria Melnik, Escape Room racconta la storia di sei sconosciuti che si ritrovano all'interno di una stanza senza finestre e con una sola porta chiusa a chiave. Il pazzo che li ha rinchiusi ha creato una serie di enigmi diabolicamente intelligenti e difficili che, solo quando saranno risolti nell'ordine corretto, porteranno alla chiave e alla salvezza.

I sei hanno a disposizione solo un'ora per trovare la fuga, altrimenti dovranno affrontare le terribili conseguenze che il folle ha progettato. Armati solo di forza di volontà e intelletto, i sei dovranno decifrare gli indizi mentre il ticchettio di un orologio segna l'inarrestabile scorrere del tempo.

Con la direzione della fotografia di Marc Spicer, le scenografie di Edward Thomas, i costumi di Reza Levy e le musiche di John Carey e Brian Tyler, Escape Room è un thriller psicologico con sei personaggi posti in circostanze che non dipendono dal loro controllo. Lo spunto per la storia è stato dato a Schut da un fenomeno in espansione agli inizi del Duemila: il proliferare delle cosiddette escape room, le stanze da cui fuggire per divertimento. Ha spiegato lo stesso: "Le escape room sono nate intorno al 2010. Si tratta di un gioco di fuga dal vivo in cui si hanno sessanta minuti di tempo per scappare da una stanza, allestita appositamente, risolvendo enigmi, codici o indovinelli. Si tratta di un fenomeno globale che ha preso piede a ogni latitudine principalmente per una ragione: asseconda il desiderio umano di divertimento e fuga dalla realtà.

Inoltre, chiamano all'appello il ragionamento e il cervello: per salvarsi da qualcuno che ci vuole morti uno dietro l'altro: per evitarlo, si deve cercare di capire cosa si può fare e cosa no, non ci si può permettere distrazioni e spesso ci si deve relazionare con altra gente sconosciuta chiusa nella stessa stanza. Intuito, logica e team building sono fattori che entrano dunque in gioco e che caratterizzano la fuga. Di per sé, la fuga è un tema prettamente cinematografico. Al cinema si fugge da freddi bunker di guerra, dai dossier della Cia o da un folle assassino: le escape room non sono altro che un simbolo di tutto ciò".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Escape Room è Adam Robitel, regista, produttore e sceneggiatore americano. Nato nel 1978 nel Massachusetts, Robitel si è laureato in Cinema alla University of Southern California e ha fatto il suo debutto come regista nel 2014 con il lungometraggio horror The Taking of Deborah Logan, un found footage… Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • Godibile teen-horror dedicato alle Escape Room

    leggi la recensione completa di lino99
  • Il classico thriller di terza categoria per adolescenti.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Film che intrattiene ed intriga. Assolutamente non un filmone ma buono per staccare la spina. La trama sa un po’ (troppo) di già visto e la sceneggiatura è banale. Ma lo scopo del film è quello di intrattenere e creare la giusta tensione e credo ci sia riuscito. Negli ultimi anni hanno fatto un po’ di film sull’Escape room, questo almeno è decente.

    commento di DarkCloud23
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

alan smithee di alan smithee
5 stelle

Quale diabolica macchinazione lega sei individui, per lo più in età giovanile, che si ritrovano costretti entro una struttura chiusa che li vincola a superare ostacoli sempre più pericolosi e micidiali che li inducono a trasferirsi di stanza in stanza, ognuna delle quali rappresenta un determinato luogo (anche esterno, ricostruito a dovere nel rispetto del massimo… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

cinerubik di cinerubik
7 stelle

Non sarà un film che spicca per l'originalità (visto che affonda le proprie radici narrative in quel "Cube" che mi affascinò e inquietò non poco, anni e anni fa) ma questo Escape Room, sagacemente realizzato nel periodo in cui queste stanze così "logicamente" enigmatiche spopolano fra gli enigmisti, ha il suo perché. La trama non è complicata:… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
4 stelle

Il classico thriller di terza categoria per un pubblico adolescenziale e poco pretenzioso. E' una tremenda sfilata di luoghi comuni, in cui ogni cosa è perfettamente prevedibile fin dall'inizio, popolata da personaggi superficiali e banali. Un minimo di fantasia visiva nelle varie escape rooms c'è, ma decisamente non basta per salvare una roba simile. leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti

Recensione

cinerubik di cinerubik
7 stelle

Non sarà un film che spicca per l'originalità (visto che affonda le proprie radici narrative in quel "Cube" che mi affascinò e inquietò non poco, anni e anni fa) ma questo Escape Room, sagacemente realizzato nel periodo in cui queste stanze così "logicamente" enigmatiche spopolano fra gli enigmisti, ha il suo perché. La trama non è complicata:…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

lino99 di lino99
6 stelle

Puro guilty pleasure: ok, c'è un pò di "Saw", ma per gli amanti del genere non dispiacerà di certo. Un film dedicato alle Escape Room (e non l'unico), le salette in cui il giocatore deve superare enigmi e prove varie. Abbiamo come protagonisti le solite macchiette divertenti dell'horror e come protagonista l'innocente e dolce studentessa Zoey. Il pretesto per avviare il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
4 stelle

Il classico thriller di terza categoria per un pubblico adolescenziale e poco pretenzioso. E' una tremenda sfilata di luoghi comuni, in cui ogni cosa è perfettamente prevedibile fin dall'inizio, popolata da personaggi superficiali e banali. Un minimo di fantasia visiva nelle varie escape rooms c'è, ma decisamente non basta per salvare una roba simile.

leggi tutto
Recensione

Recensione

alan smithee di alan smithee
5 stelle

Quale diabolica macchinazione lega sei individui, per lo più in età giovanile, che si ritrovano costretti entro una struttura chiusa che li vincola a superare ostacoli sempre più pericolosi e micidiali che li inducono a trasferirsi di stanza in stanza, ognuna delle quali rappresenta un determinato luogo (anche esterno, ricostruito a dovere nel rispetto del massimo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Uscito nelle sale italiane l'11 marzo 2019
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito