Trama

Antonio chiede a Paolo, con cui vive a Berlino, di sposarlo ma arriva il momento di affrontare le due famiglie. Decidono quindi di partire insieme per l'Italia, destinazione Civita di Bagnoregio, dove vivono i genitori di Antonio: la madre Anna e il padre Roberto, sindaco progressista del paese che ha fatto dell'accoglienza e dell'integrazione i punti di forza della sua politica. Ai due innamorati si uniscono, per un viaggio pieno di rivelazioni e sorprese, la loro bizzarra amica Benedetta e il nuovo coinquilino Donato. Anna accetta subito l'intenzione del figlio di unirsi civilmente a Paolo a patto che vengano rispettate tutte le tradizioni e alcune condizioni: alle nozze dovrà partecipare la futura suocera, bisognerà invitare tutto il paese, dell'organizzazione se ne dovrà occupare Enzo Miccio, wedding planner per eccellenza, e i ragazzi dovranno essere uniti in matrimonio dal marito, con tanto di fascia tricolore. Come reagirà alla notizia Camilla, ex fidanzata di Antonio? La madre di Paolo, Vincenza, parteciperà alle nozze? Ma, soprattutto, Roberto sosterrà la scelta di suo figlio?

Commenti (4) vedi tutti

  • Alessandro Genovesi, porta sul grande schermo la sua nuova commedia che parla di una coppia omosessuale, senza giocare con i soliti luoghi comuni, ma facendo capire quali sono le coppie moderne.

    commento di Moretti98
  • Commedia ben riuscita con un cast (tranne Abatantuono) ben assortito ed in parte. Si ride, e di gusto, in diverse occasioni. Eppoi c'è quella meraviglia di Civita di Bagnoregio... Salvatore Esposito è uno splendore e dimostra di non essere soltanto un personaggio di Gomorra.

    leggi la recensione completa di ForestOne
  • Commedia leggera ed a tratti divertente sull'amore ai tempi delle unioni civili, che però ricade nei cliché del genere e si incarta in più di un passaggio, buttando anche via certe buone intuizioni. P.S. Salvatore Esposito sa recitare personaggi diversi da Genny!!!

    leggi la recensione completa di port cros
  • Puoi baciare lo sposo, come nella migliore tradizione della commedia italiana, racconta l’evoluzione della nostra società facendo ridere e, nello stesso tempo, riflettere. Ostenta una qualità registica e di scrittura piacevolmente superiore alla media della commedia nazionale. Ho visto ieri sera a Odeon Milano voto 6/7

    commento di claudio1959
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

port cros di port cros
5 stelle

L'amore ai tempi delle unioni civili: Antonio (Cristiano Caccamo) e Paolo (Salvatore Esposito) sono due ragazzi gay italiani che convincono nella cosmopolita Berlino e decidono di ufficializzare la propria relazione celebrando la loro unione nel paese natale. Antonio è originario della suggestiva Civita di Bagnoregio, dove il padre (Diego Abatantuono) è sindaco, un primo… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

ForestOne di ForestOne
8 stelle

Commedia ben riuscita con un cast (tranne Abatantuono) ben assortito ed in parte. Oramai di commedie su coppie gay che si uniscono ce ne sono parecchie, quasi da rappresentare un genere a se e lo stereotipo, si sa,  è sempre in agguato. Questo film riesce a non cadere nello sterotipo-macchietta, anzi ci presenta due gay normalissimi che vivono in una città cosmopolita come… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Facile, troppo facile sposarsi a Berlino, quando ci si chiama Antonio e Paolo e la cerimonia vuole suggellare tutto quello di positivo che esiste in una bella storia d’amore di coppia che guarda alla persona e non al sesso dei reciproci elementi che ne costituiscono parte integrante. Ma visto che Paolo soffre per non essere messo in condizione di conoscere la famiglia del suo… leggi tutto

2 recensioni negative

Disponibile dal 27 giugno 2018 in Dvd a 10,50€
Acquista
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

mm40 di mm40
2 stelle

Antonio e Paolo decidono di sposarsi. Vivono a Berlino, ma ora che c'è la possibilità di farlo in Italia vogliono approfittarne, soprattutto perchè riunire le due famiglie per l'occasione sarà un'esperienza tragicomica.   Il cinema italiano tenta di svecchiarsi costruendo castelli di sabbia sulle sue stesse macerie: questo Puoi baciare lo sposo dimostra tale…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 15 voti
vedi tutti

Recensione

ForestOne di ForestOne
8 stelle

Commedia ben riuscita con un cast (tranne Abatantuono) ben assortito ed in parte. Oramai di commedie su coppie gay che si uniscono ce ne sono parecchie, quasi da rappresentare un genere a se e lo stereotipo, si sa,  è sempre in agguato. Questo film riesce a non cadere nello sterotipo-macchietta, anzi ci presenta due gay normalissimi che vivono in una città cosmopolita come…

leggi tutto
Recensione

Recensione

port cros di port cros
5 stelle

L'amore ai tempi delle unioni civili: Antonio (Cristiano Caccamo) e Paolo (Salvatore Esposito) sono due ragazzi gay italiani che convincono nella cosmopolita Berlino e decidono di ufficializzare la propria relazione celebrando la loro unione nel paese natale. Antonio è originario della suggestiva Civita di Bagnoregio, dove il padre (Diego Abatantuono) è sindaco, un primo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Facile, troppo facile sposarsi a Berlino, quando ci si chiama Antonio e Paolo e la cerimonia vuole suggellare tutto quello di positivo che esiste in una bella storia d’amore di coppia che guarda alla persona e non al sesso dei reciproci elementi che ne costituiscono parte integrante. Ma visto che Paolo soffre per non essere messo in condizione di conoscere la famiglia del suo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

LoSqualoSiciliano di LoSqualoSiciliano
5 stelle

Visto per puro piacere della mia bella comitiva di amici, film che non mi ispirava o mi faceva presagire al rilancio della commedia umoristica italiana, difatti il mio sesto senso ha avuto ragione, anche se qualche scena riuscita c'è stata.  Una storia diciamo anche moderna ma pur sempre con una trama cioè quella di ti presento i miei già vista in tanti altri…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Uscito nelle sale italiane il 26 febbraio 2018
locandina
Foto
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito