Espandi menu
cerca
Yuppie, do!
di Dying Theatre ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 5 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

Dying Theatre

Dying Theatre

Iscritto dal 17 aprile 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 43
  • Post -
  • Recensioni 163
  • Playlist 230
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Yuppie, do!

Non si sa. Negli anni '80 andava di moda girare film su giovani più o meno ricchi, più o meno prestanti, che ad un certo momento delle loro più o meno sbrillucicose vite decidevano di darsi alle droghe pesanti. Solitamente c'era James Spader, poi si vedeva come metter su il resto. Era un periodo d'oro.. di eccesso e di negazione, di dionisiaco lasciarsi cadere per poi subito 'riprendersi', neanche a metà volo. Moralismi, pentimenti, strizzatine d'occhio, compiacimento a go go. Così veniva raccontato un frammento di mondo occidentale scandito - ed estintosi - in un ancor più infinitesimale frammento di secolo: in modo del tutto parziale (in ognuna delle accezioni proprie del termine), spesso falsato, quasi mai 'asciutto'. In quegli anni giovani divi in erba venivano spesso rappresentati molto più che 'in erba'. Magari in acido.. assai più spesso sotto costante effetto di cocaina et similia. Ad un certo punto del film (lo schema era spesso identico a se stesso) c'era l'immancabile scena del vomito, quella del sangue dal naso, quella di lui strafatto e ricusato dai genitori od ammonito dal fratello più piccolo.. il tutto nella meravigliosa cornice patinata ed edonista degli eighties: feste in piscina, locali chiccosi, giacche con spalle imbottite da rugbysta in libera uscita e fauna femminile stolida e appariscente. Lo scopo intrinseco dei vari pamphlet era, fondamentalmente, di far soldi. Molti spettatori, non capendo, inorridivano, restavano sdegnati, facevano donazioni spontanee a vincenzo muccioli, si commuovevano o provavano per i decadenti protagonisti un senso d'angoscia misto a pietà. Io personalmente ho sempre pensato "bastardi, si divertono senza di me".

Playlist film

Le mille luci di New York

  • Drammatico
  • USA
  • durata 104'

Titolo originale Bright Light, Big City

Regia di James Bridges

Con Michael J. Fox, Kiefer Sutherland, Phoebe Cates, Swoosie Kurtz

Le mille luci di New York

Film di genere più che discreto. Ritratto caustico e a tratti impietoso d'un'epoca. Il critico Paolo Mereghetti a film di questo tipo assegna - sempre e comunque - un * 'politico'. Chissà.. li avrà poi visti davvero tutti?

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Al di là di tutti i limiti

  • Drammatico
  • USA
  • durata 98'

Titolo originale Less than Zero

Con Marek Kanievska, Andrew McCarthy, Jami Gertz, Robert Downey jr., James Spader

Al di là di tutti i limiti

In streaming su Microsoft Store

Prodotto didascalico e patinato, studiato a tavolino per sfruttare il successo di alcune giovani star rampanti. Robert Downey jr. una spanna sopra gli altri. Tanto per Mereghetti sempre un * vale. Egli è rimasto a Douglas Fairbanks.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Il gioco del falco

  • Spionaggio
  • USA
  • durata 127'

Titolo originale The Falcon and the Snowman

Regia di John Schlesinger

Con Timothy Hutton, Sean Penn, Pat Hingle, David Suchet, Lori Singer, Joyce Van Patten

Il gioco del falco
altre VISIONI

In streaming su iTunes

Qui ad autodistruggersi è un livido ed implume Sean Penn. Il film parte con ambizioni 'alte' per poi virare sul thriller spionistico più dozzinale. Gran peccato. Mereghetti non lo amò.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Ritorno dal nulla

  • Drammatico
  • USA
  • durata 90'

Titolo originale The Basketball Diaries

Regia di Scott Kalvert

Con Leonardo DiCaprio, Lorraine Bracco, Juliette Lewis, Bruno Kirby

Ritorno dal nulla

Caso a parte. Anni '80 finiti da un pezzo, regista pressochè esordiente, un Di Caprio in forma strepitosa (nel non apparire in forma strepitosa, è bene precisarlo). Mereghetti, pregiudizialmente, bocciò.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati