Espandi menu
cerca
Le avventure del Barone di Münchausen

Regia di Terry Gilliam vedi scheda film

Recensioni

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 404
  • Post 189
  • Recensioni 5855
  • Playlist 118
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Le avventure del Barone di Münchausen

di supadany
8 stelle

VOTO : 7++.

Quando si dice “la fantasia va al potere” e Gillian riesce in questa impresa, confezionando un film di grandissimo godimento visivo che fu incompreso (troppo bello forse?) ed andò decisamente male al botteghino (ed ancora oggi non passa praticamente mai in televisione, sigh), nonostante un forte budget ed un risultato visivo, almeno a tratti, entusiasmante.

I protagonisti sono l’eccentrico Barone di Munchausen e le sue mirabolanti avventure che spaziano in ogni luogo ed in ogni dove, incontrando una serie di personaggi (tutti gli attori, anche quando hanno pochi momenti, sono degni di nota), e situazioni, incredibili.

Il budget si vede tutto e se da un lato dispiace che questo film non venga ricordato per quanto vale, dall’altro possiamo essere felici in quanto i denari spesi si vedono tutti.

I comparti tecnici infatti sono notevoli (e con i nomi coinvolti non c’è di che stupirsi) , ma soprattutto sono ben sfruttati per ottenere un immaginario complessivo ammaliante che lascia a mascelle spalancate per la goduria ancora oggi, quando ormai  il cinema ha varcato innumerevoli frontiere e la sorpresa è assai ardua.

Vien così da chiedersi cosa potrebbe fare oggi Gillian se un folle gli offrisse un’occasione del genere con i mezzi attuali.

Peccato davvero che arte, soprattutto se destinata obbligatoriamente a dover incontrare una larga scala di consensi, e risultati non riescano proprio (almeno in buona parte) a braccetto.

Peccato anche che il suo Don Chisciotte abbia incontrato le sfighe più assurde ed impensabili, chissà cosa sarebbe potuto venirne fuori.

Rimane comunque questo prodotto che vale la pena di recuperare per (ri)scoprire il genio di un grande artista, qui ai suoi massimi livelli, almeno a livello di immaginario proposto.

Su Terry Gilliam

VOTO : 7++.
Regala al pubblico un immaginario notevole, intelligente e divertente, ingiustamente poco celebrato.

Su John Neville

VOTO : 7.
Decisamente efficace.

Su Sarah Polley

VOTO : 6,5.
Qui giovane promettente.

Su Eric Idle

VOTO : 6,5.
Spalla abile.

Su Oliver Reed

VOTO : 6,5.
Caratterizzazione pregevole.

Su Uma Thurman

VOTO : 6,5.
Agli albori, fa una discreta figura.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati