Espandi menu
cerca
Animali fantastici e dove trovarli

Regia di David Yates vedi scheda film

Recensioni

L'autore

will kane

will kane

Iscritto dal 24 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 82
  • Post 6
  • Recensioni 4131
  • Playlist 23
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Animali fantastici e dove trovarli

di will kane
7 stelle

'idea di andare a vedere un prequel della saga di Harry Potter, di cui, oltretutto, sono annunciati altri quattro capitoli, per chi non si è invaghito delle avventure del piccolo mago di Hogwarth, della congiura di Voldemort e dei match di quidditch, non è esattamente allettante: lo dico appunto da non appassionato della serie cinematografica tratta dai romanzi di J.K. Rowling, ma, come è giusto sottolineare ancora una volta, mai farsi condizionare dai pregiudizi. Infatti, ambientata negli anni Venti, e negli Stati Uniti appena prima della Grande Depressione, si dipana una storia a proposito di un cercatore di creature meravigliose, che egli nasconde in una valigia magica, e difende ad ogni costo, che si rivela divertente e appassionante. In ballo c'è una società segreta di maghi che non vuole rivelarsi, un partito politico che punta alla caccia alle streghe ( anticipatore del Maccartismo?) e un'entità distruttrice che forse potrebbe essere solo potente, ma non pericolosa se gestita senza malvagità: con alcuni riferimenti cinefili a Marlon Brando ( il pasticcere che si chiama Kowalski come Marlon in "Un tram che si chiama desiderio", e la voliera dei piccioni sul tetto come in "Fronte del porto"...), la Rowling stessa ha sceneggiato questo film che apre una nuova serie, con un piglio molto più ironico delle gesta potteriane, e un'ispirazione se possibile maggiore. David Yates, fin qui non molto convincente, al di là del saper imbastire meccanismi spettacolari, soprattutto nella prima parte, riesce a costruire un film da grossi numeri con aperture al fantastico poderose, che rendono questo come il suo lavoro fin qui più convincente. Tra gli interpreti, lo sguardo di meraviglia di Eddie Redmayne regge il confronto con l'ambiguità torca di un Colin Farrell che ricorda sempre di più Glenn Ford, ma da tener d'occhio è  nel ruolo dell'involontario aiutante del protagonista Newt Scamander, il talento comico del pingue Dan Fogler.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati