Espandi menu
cerca
Un volto nella folla

Regia di Elia Kazan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Carlo Ceruti

Carlo Ceruti

Iscritto dal 16 maggio 2004 Vai al suo profilo
  • Seguaci 31
  • Post -
  • Recensioni 3733
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Un volto nella folla

di Carlo Ceruti
8 stelle

Un'eccellente critica degli Stati Uniti, del potere della televisione, della fama, del pubblico, dello scadimento culturale e del rapporto malato tra spettacolo e politica. Qua e là appare forzato ma spesso è geniale, lucidamente pessimista (ma davvero tanto pessimista) ed incredibilmente profetico. Gli attori sono tutti diretti magistralmente, iniziando da Solitario Road (Andy Griffith) che da vagabondo qualunque, onesto, semplice e schietto, diventa una star della tv brutale, odiosa e senza scrupoli; ma, a parte lui, tutti gli altri personaggi restano più o meno impressi, soprattutto un Walter Matthau (nel ruolo di un acuto scrittore) che forse rappresenta l'unico barlume di speranza che Kazan dona al film. E' magistrale Kazan nella direzione di Griffith, riuscendo prima a farci affezionare a lui e poi, pian piano, a disilluderci man mano che aumenta il suo successo, facendo sì che il suo personaggio diventi sempre più piccolo man mano che si fa grande e, nel finale, lo priva totalmente della sua dignità; della stessa dignità di cui priva il pubblico americano, disposto a bersi ed ad idolatrare qualsiasi soggetto supportato dai media e della stessa dignità di cui priva gli editori, i giornali e la televisione, che sono in prima fila quando si tratta di creare un volto nuovo dal nulla ed altrettanto in prima fila quando si tratta di distruggerlo. Per certi versi, qui Elia Kazan è l'antiFrankCapra.

Tabellino dei punteggi di Film Tv ritmo:3 impegno:3 tensione:3

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati