Espandi menu
cerca
Little Sister

Regia di Hirokazu Koreeda vedi scheda film

Recensioni

L'autore

lao

lao

Iscritto dal 16 febbraio 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 18
  • Post -
  • Recensioni 290
  • Playlist 11
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Little Sister

di lao
8 stelle

Un po' come una brezza quando c'è afa fa piacere entrare nella vecchia e calda casa delle sorelle Kouda: lì le baruffe italiote e i gorgheggi dei riti zaloniani non si sentono più. In effetti ci si siede in disparte, si ascolta, e si guarda: sostanzialmente non succede nulla,  quello che doveva succedere alle quattro giovani donne protagoniste è già successo o succederà chissà come chissà quando. Noi non ne percepiamo che il riflesso sui volti, sugli abiti, sui gesti, sugli alterchi improvvisi e subito sopiti, sui rancori incerti, sul perdono di colpe e di abbandoni che forse non sono colpe e non sono abbandoni: il regista Kore-Eda, poco noto in Italia,  sceglie di raccontare un Giappone di scorcio, puntando piuttosto l'obiettivo sulle sue periferie invisbili,ovvero  la quotidinità di quattro giovani donne, che decidono di dividere la stessa casa, nonostante la più giovane di loro, sia la figlia adolescente di colei che, amante del padre,  ha distrutto la loro famiglia. Niente scene madri o discorsi patetici: c'è solo l'accettazione naturale  di quello che si è e di quello che viene spontaneo ad un certo punto fare. Salvaguardare la propria libertà di coscienza nella comprensione dell'altrui sensibilità è la sola cosa che ci permette di scorgere la bellezza di una galleria di alberi di ciliegio o del riflesso dei fuochi d'artifico sull'acqua, anche quando si è malati termnali. Forse una speranza, ma per un paio d'ore almeno rasserenante.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati