Scusate se esisto!

play

Regia di Riccardo Milani

Con Paola Cortellesi, Raoul Bova, Corrado Fortuna, Lunetta Savino, Marco Bocci, Ennio Fantastichini, Cesare Bocci, Stefania Rocca... Vedi cast completo

Guardalo su
  • RaiPlay
  • Netflix
  • Infinity
  • Infinity
In STREAMING

Trama

Dopo una serie di successi professionali all'estero, Serena, architetto dal talento straordinario, decide di ritornare a lavorare in Italia. Mossa dall'amore per il suo paese, si ritrova però ad affrontare più di una difficoltà fino al giorno in cui incontra Francesco e tra i due nasce un rapporto speciale che si tramuta presto in strampalata convivenza. Entrambi, per ottenere ciò che realmente desiderano, saranno costretti a mettere in discussione le loro identità fingendosi ciò che in realtà non sono.

Curiosità

Tra le varie location utilizzate spiccano Pescasseroli ed Anversa degli Abruzzi. Quest'ultima in particolare ha destato l'interesse degli attori protagonisti, Raoul Bova, Marco Bocci e Paola Cortellesi, i quali hanno aderito ad un'iniziativa a tutela degli ovini d'Abruzzo adottando una pecora ciascuno.

Sempre ad Anversa degli Abruzzi, inoltre, è stata scelta un'anziana signora per impersonare nel film la madre della Cortellesi.

Paola Cortellesi, che per questo film ha ricevuto una nomination come Miglior attrice protagonista sia ai David di Donatello che ai Nastri d'Argento, è stata la prima scelta per il regista Riccardo Milani, probabilmente anche per il rapporto che li lega, essendo i due sposati dal 2011. Durante un'intervista, l'attrice ha scherzato proprio riguardo il marito-regista e la sua "gelosia" per Raoul Bova. Lo stesso Milani ha dichiarato che l'idea per la pellicola è nata in casa, durante le colazioni mattutine e la sceneggiatura ha visto la partecipazione attiva di entrambi.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Milani, ispirandosi alla vicenda dell’architetto Guendalina Salimei e al suo progetto su Corviale, sembra mettere tutti gli ingredienti al posto giusto, con l’attenta caratterizzazione dei personaggi secondari, l’analisi della condizione del lavoro come in Il posto dell’anima, la struttura da commedia degli equivoci nel rapporto tra i due protagonisti. Un cinema così pulito, così studiato, che si vuol far piacere. Dove però non si sente l’anima e la fisicità dei personaggi, ai quali si finisce per non credere.

Commenti (7) vedi tutti

  • Solite sciocchezze italiane! Orrendo.

    commento di Yusaku87
  • Una cosa veramente straziante,dopo 10' non si vede l'ora che finisca !!! voto.0.

    commento di chribio1
  • L'idea c'era. Ma nella commedia italiana attuale ogni idea viene svilita in mezzo a un pieno di banalità e insulsaggini. Paola Cortellesi probabilmente troverebbe copioni migliori... all'estero.

    leggi la recensione completa di silviodifede
  • Veramente carino, mi ha fatto ridere e anche commuovere voto 7

    commento di eros7378
  • Indecente.

    commento di Stelvio69
  • Dò 2 invece di 1 giusto per la Cortellesi. Secondo me il problema della commedia italiana oggi è che la società è così indicibile che proprio non c'è niente da ridere.

    commento di faumes
  • Film lungo, falso e pieno di luoghi comuni. Bravi gli attori principali Bova e Cortellesi, qualche risata si accende, ma non basta , tutto è molto scontato e inutile.

    commento di Basia
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

steno79 di steno79
5 stelle

Cara Paola Cortellesi, hai tutta la mia stima da anni come attrice, showgirl e "stand up comedian" al femminile, ma con questo "Scusate se esisto" in cui reciti sotto la direzione di tuo marito Riccardo Milani e hai scritto anche la sceneggiatura, secondo me hai fatto un buco nell'acqua. Il film non è brutto, propone argomenti anche impegnati e interessanti, ma è troppo buonista,… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

axe di axe
7 stelle

Ho letto giudizi piuttosto severi su questo film. Eppure a me non è dispiaciuto: racconta una storia divertente inserendola nel contesto ecomico e sociale dell'Italia contemporanea, rappresentato, nonostante le tonalità "soft", con una certa causticità. I temi sono comuni a molti altri prodotti cinematografici - ormai è difficile non usare come sfondo i "dissesti"… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
1 stelle

Serena, architetto sulla quarantina che ha trascurato famiglia e affetti per riuscire nel proprio lavoro all'estero, decide di tornare in Italia per recuperare il tempo perduto. Trova un uomo con cui ha un'intesa perfetta e un lavoro ideale per le sue capacità: ma il primo è gay e il secondo è un covo di maschilisti. Serena si inserisce così in un turbine di equivoci… leggi tutto

6 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 23 marzo 2019 su Rai Movie
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2018
2018

Recensione

silviodifede di silviodifede
1 stelle

Ennesima commediola italiana che ha una idea e la nasconde in mezzo a una mare di banalità insulse.   E dire che la storia dell'architetto, costretta sostanzialmente a spacciarsi per uomo per far passare il progetto, sarebbe pure decente. E regala gli unici momenti interessanti del film, anche grazie a una Paola Cortellesi che ce la mette tutta e resta una brava attrice, ma che…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Paul Hackett di Paul Hackett
4 stelle

Classico esempio di cervello in fuga, cresciuta con i semplici valori della provincia abruzzese e costretta suo malgrado a diventare cosmopolita per poter esercitare la professione di architetto, la candida Serena Bruno decide di ritornare in patria, scontrandosi con la tragicomica realtà nostrana, fatta di lavori precari e malpagati, sciovinismo, ignoranza e degrado. Derubata del suo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2017
2017
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
2 stelle

Non ci fosse stato lo sfondo di quel microcosmo (macro?) incredibile che è la periferia romana di Corviale, il palazzo di un chilometro che è anche il più lungo d'Europa, ci sarebbe da rimpiangere i cinepanettoni con Boldi & De Sica nel vedere questo imbarazzante Scusate se esisto! Per quel palazzo l'architetto Serena Bruno (Cortellesi) ha un progetto mirato a rilanciare…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

steno79 di steno79
5 stelle

Cara Paola Cortellesi, hai tutta la mia stima da anni come attrice, showgirl e "stand up comedian" al femminile, ma con questo "Scusate se esisto" in cui reciti sotto la direzione di tuo marito Riccardo Milani e hai scritto anche la sceneggiatura, secondo me hai fatto un buco nell'acqua. Il film non è brutto, propone argomenti anche impegnati e interessanti, ma è troppo buonista,…

leggi tutto

Recensione

California Mountain Snake di California Mountain Snake
4 stelle

Se vuoi fare un film alla Virzì, devi essere Paolo Virzì. Invece Riccardo Milani prende una trama che a me ha ricordato in molti punti Tutta la vita davanti e la trasforma in una fiction televisiva di basso livello. La tragedia diventa farsa, la denuncia luogo comune, i personaggi macchiette (e per non farci mancare nessuno degli stereotipi cari all'italiota medio, il vilain della…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2015
2015
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
7 stelle

Finalmente! Dopo una serie di commedie scarne e poco simpatiche, che avevano attanagliato il mio animo cinefilo negli ultimi giorni è arrivata la ventata fresca. Bella idea, innovativa, con tanto di femminismo a oltranza e finale da orgoglio intrinseco e piuttosto favolistico ma non ci si fa caso perché, trama e protagonisti, rendono il tutto piacevole e simpatico senza la minima…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

RobertoDM93 di RobertoDM93
7 stelle

Serena Bruno, architetto con esperienza specializzata con master in varie Paesi stranieri decide a suo rischio di tornare a lavorare in Italia..Perchè si..La carriera è importante, ma stare lontani da casa per alcune persone è davvero difficile.. Così cerca disperatamente di lavorare come architetto a Roma. Le cose però sono diverse in Italia per via della…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
6 stelle

Serena Bruno, laureata in architettura con il massimo dei voti, è una donna brillante e piena di intraprendenza, una lavoratrice instancabile che ha alle spalle anni di studi e specializzazioni, grazie ai quali è riuscita a costruirsi un curriculum di tutto rispetto. Dopo aver girato mezzo mondo, si è stabilita a Londra, lavorando come architetto ad importanti progetti.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

axe di axe
7 stelle

Ho letto giudizi piuttosto severi su questo film. Eppure a me non è dispiaciuto: racconta una storia divertente inserendola nel contesto ecomico e sociale dell'Italia contemporanea, rappresentato, nonostante le tonalità "soft", con una certa causticità. I temi sono comuni a molti altri prodotti cinematografici - ormai è difficile non usare come sfondo i "dissesti"…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito