Espandi menu
cerca
Crimson Peak

Regia di Guillermo Del Toro vedi scheda film

Recensioni

L'autore

FilmTv Rivista

FilmTv Rivista

Iscritto dal 9 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 219
  • Post 80
  • Recensioni 6292
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Crimson Peak

di FilmTv Rivista
8 stelle

Guillermo del Toro crede profondamente in ciò che fa. La sua erudizione non lo conduce a un approccio metalinguistico nei confronti dei generi, ma a una loro attualizzazione critica. Crimson Peak non è solo un omaggio al gotico, ma anche e soprattutto una riscrittura politica di un canone codificato. Il conflitto fra aristocrazia del vecchio mondo e capitalismo sorgente di quello nuovo - l’argilla rossa che non riesce a essere messa a frutto industrialmente - trova il suo corrispettivo nell’immagine di una scrittura (le ambizioni letterarie della protagonista) che per esistere deve calarsi nell’agone del reale. Deriva da qui il paradosso «i fantasmi sono veri». Del Toro mette in scena anche il conflitto fra superstizione e dispositivo di riproduzione: le fotografie che rivelano la terza immagine. Vedere è un lavoro. Per farlo bisogna costruire immagini. Ne consegue che vedere i fantasmi è il risultato di una produzione (il lavoro del cinema). Non è un caso che i colori del film siano fortemente allucinatori (si pensa, inevitabilmente, al ciclo Poe di Roger Corman). La devozione di Del Toro alla materia è tale da rischiare il calligrafismo. Le punte di crudele e repentina brutalità riconducono però tutto a una dimensione documentaria. Così, fra omaggi a Walpole, James e altri, e un conflitto sublime fra due attrici enormi, il mondo di ieri cola dolente e sensuale come un veleno dolcissimo fra le pieghe del nostro.

 

Recensione pubblicata su FilmTV numero 42 del 2015

Autore: Giona A. Nazzaro

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati