Espandi menu
cerca
Men, Women & Children

Regia di Jason Reitman vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 271
  • Post 174
  • Recensioni 4142
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Men, Women & Children

di alan smithee
6 stelle

 

locandina

Men, Women & Children (2014): locandina

 

 

MEN, WOMEN AND CHILDREN segna il ritorno del brillante figlio di Ivan Reitman, Jason, nei territori della commedia arguta e sapida a cui ci aveva abituato con i suoi riusciti e lungimiranti Thank You for smocking, Juno, Tra le nuvole e Young Adult, e lasciando da parte il dramma a sfondo noir del suo ultimo interessante, ma non completamente convincente, Un giorno come tanti.

Jason Reitman, Kaitlyn Dever, Ansel Elgort

Men, Women & Children (2014): Jason Reitman, Kaitlyn Dever, Ansel Elgort

“Uomini, donne e ragazzi” si confrontano ogni giorno con l’inevitabile presenza della rete, essenziale quasi come respirare per collegarli col resto del mondo, per permetter loro di ottenere tutto con un clic, per avere a disposizione informazioni, contatti, condivisione di sentimenti e di emozioni che diventano più importanti di un contatto reale, ormai relegato a pura eventualità.

La voce narrante magica di Emma Thompson ci conduce nello spazio a seguire le sorti del satellite che da oltre un trentennio ha il compito di esplorare mondi sconosciuti al di fuori del nostro sistema solare, portandosi dietro tracce di quella che è la vita sulla terra, che ci possano far conoscere a qualche altra forma di vita eventualmente presente nell’universo. Ma intanto la vita di tutti noi, nell’Occidente stressato dal troppo benessere e incapace di vivere senza una connessione che ci faccia da schermo protettivo, ma che nello stesso tempo ci esponga ad ogni forma di sensazione e piacere, si risolve tra problematiche intime e manie od ossessioni che non si riescono a rifuggire e nello stesso tempo ci aiutano a continuare a vivere, dando un senso ad esistenze altrimenti vuote.

 

Adam Sandler, Rosemarie DeWitt

Men, Women & Children (2014): Adam Sandler, Rosemarie DeWitt

Una madre incita la figlia a sfondare nel mondo dello spettacolo incoraggiandola a proporsi su internet con foto sexy; un’altra al contrario controlla ogni intrusione esterna nel mondo della propria figlia, selezionando messaggi via mail o sms al cellulare, castrando e compromettendo completamente la stabilità e l’equilibrio caratteriale della giovane.

Un padre utilizza il computer del figlio per frequentare siti illegali, scoprendo che questi è pure lui un abituale frequentatore; una promessa del football americano lascia lo sport tra l’incredulità del padre e degli amici per cercare un vero senso alla propria esistenza di adolescente inquieto.

Dennis Haysbert, Rosemarie DeWitt

Men, Women & Children (2014): Dennis Haysbert, Rosemarie DeWitt

Una ragazza vive l’anoressia come tentativo di raggiungere una perfezione che possa darle sicurezza ed autonomia nella pressante lotta conflittuale per la definizione della propria immagine.

L’immagine, l’apparire, lo stare al mondo potendo contattare chiunque ma senza conoscere a fond nessuno. Un mondo globale vissuto in superficie, una società con basi d’argilla che si sfalda sotto il peso della propria inconcludente superficialità. Un film inquietante, specchio sincero e tremendo di una deriva che pare inarrestabile, dove ogni personaggio mette a nudo la propria ossessione ed il proprio turbamento con una schiettezza disarmante che non cerca condiscendenza.

Olivia Crocicchia, Judy Greer

Men, Women & Children (2014): Olivia Crocicchia, Judy Greer

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati