Espandi menu
cerca
Avengers: Age of Ultron

Regia di Joss Whedon vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Antisistema

Antisistema

Iscritto dal 22 dicembre 2017 Vai al suo profilo
  • Seguaci 42
  • Post -
  • Recensioni 520
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Avengers: Age of Ultron

di Antisistema
3 stelle

Con oltre un miliardo e mezzo di incassi di Avengers (2012), il sequel era scontato ed infatti ben tre anni dopo, la Marvel, con Kevin Feige alla produzione e Joss Whedon alla regia e sceneggiatura, nel 2015 sforno' Avengers: Age of Ultron.

Tutti erano in super attesa nel rivedere tutti insieme i supereroi del primo film (e nuovi ingressi nella squadra), che alla fine quando mi invitarono per andare al cinema per vedere questo film, accettai poiché era un interessante fenomeno sociale.

Purtroppo tanta attesa, due ore e mezza dopo non è stata ripagata per nulla, poiché il film era una vera merda, ma andiamo con ordine.

 

Mark Ruffalo, Robert Downey jr.

The Avengers: Age of Ultron (2015): Mark Ruffalo, Robert Downey jr.

 

Sin da subito ci sono due elementi che sembrano fare a cazzotti tra loro, Whedon utilizza un piano sequenza abbastanza videoludico, nel rappresentare in azione tutti e 6 gli Avengers, che combattono per sgomitare i restanti membri dell'Hydra nell'est Europa. Qualcuno è perplesso? Ah si, chi cazzo è l'Hydra? Che ci fa nel 2015 ancora in attività? Semplice! Dovete vedere Capitan America : The Winter Soldier di Joe ed Anthony Russo (2014).

Quindi fin da subito il film mostra una contraddizione, che andrà sempre più ad aumentare con i film successivi dell'universo Marvel; cioè, se non hai visto alcuni film precedenti, sembra che ci si perda l'insieme del quadro.

In poche parole, siamo innanzi ad una Serie TV proiettata al cinema, ed ogni film rappresenta un episodio.

 

scena

The Avengers: Age of Ultron (2015): scena

 

Passato l'inizio, purtroppo il film non migliora (almeno per chi capisce di cinema), poiché subito si palesano delle magagne che nel trailer erano sullo sfondo, mentre nel film emergono a tutta forza; c'è troppa retorica in campo.

Whedon infatti infarcisce il film, dopo i primi dieci minuti e fino alla mezz'ora, di numerosi dialoghi e siparietti che dovrebbero condurre a qualcosa ed invece non arrivano mai al nulla, in sostanza, abbiamo una decompressione pazzesca dei tempi con il risultato che in 30 minuti la trama non è avanzata per niente, i personaggi sono rimasti al film precedente con la caratterizzazione e non ci si smuove dalla festa degli Avengers alla villa di Tony Stark (Robert Downey jr.).

 

Jeremy Renner

The Avengers: Age of Ultron (2015): Jeremy Renner

 

Ad un certo punto ci si chiede, ma sto Ultron che dà il titolo al film, dove sta? Ed ecco che la nostra I.A. (James Spadder dà la voce in originale), creata da Stark e Banner (Mark Ruffalo) in 1 minuto di film per proteggere il mondo e che invece diventa cattivo in 2 minuti, s'imbuca alla festa (mentre Tony stava cazzeggiando al party e giustamente non controllava nulla) prendendo in prestito dei robot e cominciano le mazzate.

Il film si svolge così da adesso in poi, 2-3 minuti di chiacchiere che girano a vuoto, intervallate da continue mazzate, fino a fine film, ad eccezione dei 10-15 minuti a casa di Occhi di Falco e la sua famigliola, che è di gran lunga il momento più interessante di tutto il film, poiché mette una pausa al mare di chiacchiere a vuoto e scontri fracassoni, per caratterizzare un po' alcuni personaggi come Banner e Vedova Nera.

 

scena

The Avengers: Age of Ultron (2015): scena

 

In seguito s'è venuto a sapere che il cut di Whedon era in effetti molto più lungo, ma alla Marvel non andava bene e hanno deciso di tagliare per portare la durata a 2:20 h. 

La cosa si vede, tranne Occhio di Falco, Vedova Nera e Banner, gli altri personaggi sono pura tappezzeria. Le new entry, Pietro e Wanda (Elizabeth Olsen), due gemelli con poteri di straordinaria potenza, non hanno un background alle spalle e si uniscono ad Ultron in modo un po' forzato, per poi cambiare inspiegabilmente campo a 2/3 di film e passare con gli Avengers (ci sono stati 10 minuti di tagli a questi due personaggi). È un po' tutto il film ad essere così, con salti qua e là, scene senza il giusto tempismo (La visione di Thor è orribile) e sequenze che non arrivano ad un dunque (La pozza di Thor che roba è? Quanto hanno tagliato in fase di montaggio?).

 

scena

The Avengers: Age of Ultron (2015): scena

 

In tutta sincerità sento comunque di accusare Joss Whedon lo stesso, così come una certa deriva blockbuster odierna, poiché non è possibile non riuscire a raccontare come si deve una storia in 2:20 h.

Vedere questo film è frustrante quindi, poiché non si arriva mai ad un dunque e tutte le cose più interessanti, restano punti in sospeso relegati in futuro nella risoluzione a chissà quale film. Alla fine cos'è Avengers 2? Tante chiacchiere inutili e crash, sbam e bum a ripetizione per tutta la durata del film, tranne 15 minuti.

Due parole sul personaggio che porta il titolo del film... Ultron... Age of Ultron... l'epoca di Ultron, beato lui... io non ce l'ho mai avuta un'epoca; vabbè un ferro di latta (che qualcuno ha definito "personaggio Sheaksperreano"... non so in base a cosa), che ha deciso di distruggere la razza umana e blatera frasi no sense qua e là, sinceramente in recensioni passate su altri siti, mi sono focalizzato su una lettura ideologica del pesonaggio (rivoluzione) contro il polo degli Avengers (la reazione), ma con più visioni, mi sono accorto che in realtà il film ha problemi cinematografici alla base nettamente superiori a tutto il resto, quindi non mi ci soffermo. Un'ultima analisi sulle battute di cui il film è strapieno, lo so che la fortuna del primo Avengers è dovuta ad esse e quindi la Marvel ha voluto replicare la formula in ogni film, ma come disse il grande Blake Edwards "una gag non avrà mai una grande forza, se non c'è un po' di naturalezza in essa", e devo dire che concordo. Le battute in questo film sono inserite dentro a calci, come se ci dovessero stare da contratto ogni 3 minuti ed il risultato é che risultano spente, forzate, fuori tempo e anche idiote (il dialogo sulle piastrelle da cucina tra Occhio di Falco e Vedova Nera in macchina, mentre la città sospesa sta deflagrando, cosa dovrebbe significare? Non fa ridere punto!).

In sostanza questo sequel di Avengers, s'è rivelato essere una bufala immane e una grande delusione, tanto che il sottoscritto dopo tale scottatura, a poco a poco ha perso entusiasmo verso i film di supereroi e anche le ammucchiate collettive, hanno finito con il dirmi nulla, finché ad inizio 2018, ho perso del tutto l'interesse verso tale filone e penso che dopo Avengers Endgame, per vedere come finisce tutto, non vedrò più tali film.

 

Chris Evans

The Avengers: Age of Ultron (2015): Chris Evans

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati