Espandi menu
cerca
Il capitale umano

Regia di Paolo Virzì vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Paul Hackett

Paul Hackett

Iscritto dal 2 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 70
  • Post -
  • Recensioni 1603
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il capitale umano

di Paul Hackett
8 stelle

Un suv investe e riduce in fin di vita un cameriere che sta rincasando in bici dopo una dura serata di lavoro. Tre episodi, raccontati da punti di vista differenti, dipaneranno il mistero dell'identità del pirata della strada e mostreranno il confluire di diverse vite verso la medesima tragedia.

 

Libera trasposizione di un romanzo dello statunitense Stephen Amidon, Il Capitale Umano ci consegna un Virzì insolito, asciutto, drammatico e molto lontano dalle commedie che costituiscono il suo principale registro narrativo. Molto si è detto e scritto sul film come duro attacco ad un nord ricco e spietato, ma, a ben vedere, la pellicola è più che altro un dramma corale che (con tratti spesso beffardi) racconta la miseria umana del mondo adulto, consumato dall'avidità, dal cinismo e dall'egocentrismo, contrapposto a quello dei propri figli, ragazzi allo sbando, privi di guide morali e di reale sostegno educativo. In quest'ottica, l'immaginaria Ornate Brianza, immersa nella neve di un gelido inverno, diventa potente metafora di disagio e anaffettività. Alla fine, nessuna classe sociale esce indenne dalla spietata rappresentazione del regista di Piombino e solo l'amore, forse, può riscattare, le vite dei giovani protagonisti.

 

Straordinario l'intero cast: Fabrizio Bentivoglio è quasi irriconoscibile nella folgorante rappresentazione di un omino mediocre e ambizioso, Fabrizio Gifuni semplicemente impeccabile, Valeria Golino estremamente misurata, ma ancora meglio riescono a fare la tormentata Valeria Bruni Tedeschi e la giovane e bravissima Matilde Gioli, buona parte dell'impatto emotivo del film si deve alla loro eccellente prestazione. Regia di Virzì molto americana, nel suo freddo rigore: forse Il Capitale Umano non è la sua migliore pellicola, ma probabilmente è la sua direzione più matura.

 

Molto bello: 8/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati