Espandi menu
cerca
Quarto potere

Regia di Orson Welles vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Albus96

Albus96

Iscritto dal 26 marzo 2018 Vai al suo profilo
  • Seguaci 4
  • Post -
  • Recensioni 140
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Quarto potere

di Albus96
9 stelle

Charles Kane è un figlio di modesti genitori. Ancor bambino, sua madre eredita una grossa somma di denaro. Questa deve passare al figlio che dovrà essere educato, lontano dai suoi, in modo corrispondente alla sua futura posizione. Kane ha avuto dalla sorte un ingegno non comune, una forte volontà e un temperamento vulcanico. Divorato da una straordinaria ambizione, si getta nel giornalismo e ben presto controlla 37 giornali. Vuol entrare in politica e sta per essere eletto governatore quando un avversario, gettando discredito sulla sua vita privata, riesce a stroncarlo. Divorzia dalla moglie e sposa una cantante, ch'egli ama da tempo e, mosso dall'ambizione, vuol imporla al pubblico a suon di dollari; ma non vi riesce, benché abbia fatto costruire per lei uno splendido teatro. Fa costruire un fantastico castello e vi raccoglie immensi tesori d'arte. Lì si ritira a vivere con la moglie che, mal sopportando quella fastosa solitudine, lo abbandona. Egli muore solo, rimpiangendo la serena povertà e i giochi innocenti dell'infanzia. Ma chi o cosa è "Rosabella", invocata in punto di morte?

 

Il film fu un successo per la critica e per gli addetti ai lavori, ma un insuccesso di pubblico. Alla sua uscita americana venne attaccato da chi vi vedeva un inopportuno ritratto di William Hearst e subì un boicottaggio mediatico da parte della stampa controllata dallo stesso Hearst. Alla cerimonia degli Oscar ricevette però 9 nomination, ma le critiche pesarono sulla giuria e, assieme allo stile troppo innovativo, determinarono l'assegnazione di una sola statuetta, alla migliore sceneggiatura originale.

In Europa il film arrivò solo dopo la guerra e non ricevette buone recensioni.

 Nei decenni successivi però il film si prese una rivincita, confermando la sua importanza nella storia del cinema e venendo scelto da critici e registi come "film più bello di sempre". Oggi per il BFI Citizen Kane è "solo" il secondo miglior film di tutti i tempi, dietro a Vertigo che, ironia della sorte, è un film che è stato furiosamente criticato da Orson Wells.

 

Il film è davvero notevole e merita assolutamente di essere visto. Credo sia un capolavoro di "letteratura cinematografica". Non è il mio film preferito ma sono certo che lo riguarderò perché pur avendo 77 anni è attualissimo e incredibilmente moderno.

 

Lato negativo il fatto che il film è lungo e ci sono alcuni momenti che risultano pesanti, la cosa migliore il finale che da solo vale la visione.

Per quanto riguarda gli attori, vado un po' controcorrente e dico che la migliore è Dorothy Comingore. Orson Wells bravo ma non eccezionale.

 

Voto: 9-/10

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati