Trama

Sorpreso in un tentativo di scippo, dopo una lunga "carriera" di furtarelli vissuti come trasgressione, Michel finisce in carcere. Quando esce diventa ladro professionista. Un nuovo arresto e la relazione con una ragazza-madre saranno veicolo di una ritrovata pace con se stesso. Al centro della parabola dostoevskiana, asciutta e anti-narrativa, un personaggio intrappolato tra gli opposti automatismi dell'integrazione sociale e della rivolta. Bresson dirige un "romanzo breve" senza musica, giocando siu dettagli delle mani e su piani emricani di non-attori, costruendo un realismo dell'anima, assolutamente terreno, che mostra l'invisibile nel visibile.

Commenti (6) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ezio di ezio
10 stelle

Diventato ladro quasi per una passione innata Michel (Lassalle) viene coinvolto da un borsaiolo (pickpocket) professionista che lo tiene come complice nelle sue malefatte.Lui e' convinto di essere superiore anche al di sopra della legge e nessuno riesce a fermarlo ,salvo una ragazza madre (Green) che gli aprira' il cuore (arido) anche ,quando arrestato,pensera' di suicidarsi.Ispirato alla… leggi tutto

20 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Quinto film in quasi quindici anni per Bresson, che dimostra di sapersi contenere anche nella durata (settantacinque minuti appena di pellicola) e di avere ormai fatto di un cinema sobrio, asciutto, riflessivo, di personaggi e situazioni minimali la propria bandiera, il proprio 'marchio di fabbrica'. Anche se in realtà questo è puro artigianato: autore personalissimo, il regista… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2018
2018
2017
2017

Pitch & Love

End User di End User

Una macchina bianca procede lentamente in un viale alberato in leggera salita. Pur non essendo pienamente invernale la campagna circostante ha qualcosa di vagamente minaccioso, perlomeno ostile, saranno quegli alberi…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

fratellicapone di fratellicapone
9 stelle

Michel è un giovane con una madre morente che vive assistita da una giovane vicina (Green): Michel vive in una sordida soffitta e tira avanti con piccoli furti sui passanti, portafogli sfilati, borsette svuotate. Nulla di violento, diventa un ladro professionista con l’aiuto di un ladro esperto che ne diventa il mentore e il socio. E’ bello il corso di studio di borseggio di…

leggi tutto

Recensione

ezio di ezio
10 stelle

Diventato ladro quasi per una passione innata Michel (Lassalle) viene coinvolto da un borsaiolo (pickpocket) professionista che lo tiene come complice nelle sue malefatte.Lui e' convinto di essere superiore anche al di sopra della legge e nessuno riesce a fermarlo ,salvo una ragazza madre (Green) che gli aprira' il cuore (arido) anche ,quando arrestato,pensera' di suicidarsi.Ispirato alla…

leggi tutto
2015
2015
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2014
2014
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
scena
Foto
2013
2013
locandina
Foto
2012
2012

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
9 stelle

Peccato e redenzione, delitto e castigo, il tutto filtrato attraverso lo sguardo arguto e volutamente distaccato di Robert Bresson. Ne vengono fuori 75 minuti di cinema tanto asciutto quanto grande. Bellissimi i dettagli sui veloci giochi di mani del borseggiatore, immensa la poetica che accompagna l'intera storia, e soprattutto il suo finale. Da non perdere.  

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

maurri 63 di maurri 63
10 stelle

La mia generazione non ha potuto mai vedere un film di Bresson in sala, tranne nei club che dedicavano al Maestro una retrospettiva, un cineforum, una rassegna. Ecco, allora, che la visione di Pickpocket è rimasta un fatto privato: il cinema ascetico visto, esplorato, analizzato da asceti. Qualche anno fa, però, un piccolo locale napoletano ebbe la bella idea di inserirlo nella programmazione…

leggi tutto
2011
2011
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Axeroth di Axeroth
10 stelle

«Talvolta non comprendo quegli individui che lanciano il sasso nello stagno e scappano. La coscienza galoppa e le gambe sono troppo corte e lente per fuggirla»  Il processo della coscienza è come questo sasso. Michel, di madre malata e senza un lavoro, sceglie la carriera del borseggiatore. Di tentativo in tentativo diventerà sempre piu' abile fino a divenire un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Quinto film in quasi quindici anni per Bresson, che dimostra di sapersi contenere anche nella durata (settantacinque minuti appena di pellicola) e di avere ormai fatto di un cinema sobrio, asciutto, riflessivo, di personaggi e situazioni minimali la propria bandiera, il proprio 'marchio di fabbrica'. Anche se in realtà questo è puro artigianato: autore personalissimo, il regista…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito