Espandi menu
cerca
Take Shelter

Regia di Jeff Nichols vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 171
  • Post 119
  • Recensioni 547
  • Playlist 184
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Take Shelter

di mck
8 stelle

Avverare le paure per sopravvivere alla normalità.

* * * * ¼ ... ½ ...

 

Feeling Gravity

 

the MacGuffin's Revenge

 

Take Island, Shutter Shelter.

Black Shining.

 

Se non può beccarti mentre dormi nei sogni,

viene a prenderti da sveglio nel bel mezzo del giorno.

 

 

In pieno Luglio d'una estate mite e nitida, a tratti madida e ragionevolmente calda, ma con una piacevole brezza lacustre persistente ( come altro le vuoi le estati, in Ohio ? ).

33°C standard all'ombra. Ma andrebbe bene anche un vento secco però tiepido, che quasi ti ristora.

Insomma, immaginate la Vostra estate.

Campi di grano maturati e quasi bruciati dal sole a perdita d'occhio. Una dolce linea verde smeraldo ondulata, una siepe selvaggia di bosco, a congiungere l'oro della campagna coltivata e l'azzurro di un cielo terso all'orizzonte.

Fai un gran bel respiro.

Quel che senti è petrichor, e ozono.

Ossigeno (O2) + ultravioletti ( o fulmini ) + qualsiasi molecola atmosferica = Ozono (O3). [*]

Un gas velenoso ( più dell'Ossigeno, che ci tiene in vita, portandoci alla morte, ossidandoci nel/col tempo ) e necessario a livello stratosferico che in un equilibrio perfetto di Creazione e Distruzione ci protegge dai Raggi Cosmici, famelici distruttori di catene di DNA. Un Riciclo Continuo : lo stesso Ozono, proteggendoci e non avvelenandoci, è scomposto dai raggi cosmici in Ossigeno ricombinantesi respirabile.

L'elettricità in avanscoperta portata dal vento e prodotta dai lampi lontani che ancora non vedi a formare tuoni che ancora non senti interagisce con le molecole atmosferiche e con quelle del suolo arato e vivo risvegliate dalla pioggia producendo petrichor e ozono, portati in avanguardia dal vento che adesso respiri : al contrario di una stella lontana che può anche essersi spenta prima che la sua luce ci raggiunga, il profumo di una tempesta spesso ne preannuncia il pieno vigore in atto di travolgerci.

Che si, si avvicina una tempesta.

Ora puoi anche vederla. E sentirla.

Hai mai vissuto un momento migliore, col mondo ?

Sei mai stato così felice ?

 

 

"Take Shelter" è un'opera sull'Istituto Famiglia, come "the Shining", con risultanze opposte, a livello locale...

 

Shea Whigham – Dewart

( l’Elias “Eli” Thompson di BoardWalk Empire )

a Michael Shannon – Curtis LaForche :

La tua vita va bene, Curtis. Dico sul serio. Penso sia il migliore e più bel complimento che si possa fare ad un uomo. Dai uno sguardo alla sua vita e dici : E’ tutto a posto. Quello lì fa le cose per bene, sta facendo qualcosa di giusto “.

Scava, riempi, abita la Paura.

E al contempo affrontala lucidamente, scientificamente : credi nella Malattia, arrenditi al Pericolo.

Meglio Prevenire che Curare…

Non abbandonare la famiglia ( come il retaggio genetico ‘’imporrebbe’’ ) : riflusso ? Responsabilità…

Un modo di reinventarsi un'assicurazione sanitaria...sulla vita, quella che il sistema di previdenza sociale, appena ti discosti un attimo dalla retta via, qualunque ne sia il motivo ( per esempio...un inconscio attivato dalla Situazione contro il classico comfortably numb ), mentre ti abbandona e ti giudica allontanadoti e scansandoti, ti toglie senza eccezioni : trova un rifugio dalla disoccupazione colposa, dalla speculazione edilizia ( quella materiale e quella monetaria ), dalla malattia...contro malattia : sordità infantile e psicosi adulta, se non ''schizofrenia''.

 

 

--- Fine del Mondo :

-- Totale :  

Melancholia  /  4:44 Last Day on Earth  -  lars von trier  /  abel ferrara

il Cavallo di Torino  -  Tarr Béla

-- Parziale :

- Vasta  :  the Road  –  john {*} hillcoat ( cormac mccarthy )

- Medio-grande  :  the Happening  -  m.night shyamalan

- Medio-piccola  :  Gummo  -  harmony korine

- Ristretta/Imponderabile :  

Take Shelter  -  jeff nichols

A Serious Man  -  joel & ethan coen

-- Personale :  

Shutter Island  -  martin scorsese / dennis lehane

Session 9  /  the Machinist  -  brad anderson

My son, My Son... /  Bug  -  werner herzog  /  william friedkin

-- Particolare  :  the Birds  –  Magnolia  /  alfred hitchcock ( daphne du maurier ) - paul thomas anderson

--- Inizio del Mondo :

the Tree of Life  /  To the Wonder  -  terrence malick

 

 

Le similitudini visive ( o sonore ) tra le opere cinematografiche contemporanee tra di loro, a volte sono solo similitudini visive ( o sonore ), senza senso che non sia un'insensata sensazione e senza significato che non sia insignificante.

   Take Shelter "Gioca" molto bene la partita col proprio Tempo, immerso nel proprio Zeitgeist : racchiude, elabora ed esplicita molti elementi della propria Gestalt, restituendoceli più assimilabili, in un processo...grezzo...di affinamento e raffinazione.

   Gli storni all'EUR ( to Rome with Love and Guano ) di Malick ( http://vimeo.com/35212741 ) con le loro evoluzioni acrobatiche (d'intelligenza collettiva) in aggregazione al tramonto di ritorno verso i posatoi per il riposo notturno in " the Tree of Life " (2011), i tordi e i fringillidi schiantati dal campo magnetico, dalla gravità e dalle turbulenze atmosferiche di " Melancholia " (2011) di Trier, e i gabbiani e i corvi del " the Birds " Hitchcockiano, non c'entrano con gli storni, che ad un certo punto muoiono in volo e si schiantano a terra, di " Take Shelter " di Nichols (2011), o invece si : esempio di vita immanente l'uno (Malick), di morte immanente e già in corso e quindi irrimediabile l'altro (Trier), di simbolo de-significato e purificato dal contesto che non sia la sola propria esplicitazione, l'altro ancora, l'ulteriore (Hitchcock), e presagio d'imm-a/i-nente pericolo questo.

   Così la pioggia di rane in " Magnolia" di P.T.Anderson (1999) invece è altamente, in senso pratico e non metaforico e/o misticheggiante, riconducibile - questa è una mia spiegazione 'scientifica' - alla pioggia densa e ocra ( e la immagino calda e puzzolente ) di Take Shelter : come le rane venivano sollevate dal loro acquitrino da un piccolo tornado locale e fatte ricadere kilometri più in là dall'addensarsi di probabilità e tempesta, così la pioggia d'olio motore di Take Shelter può nascere dalle trivellazioni esplorative o dall'inquinamento catturato allo stesso modo delle rane dalla superficie del lago Erie

 

--( uno dei più inquinati al mondo e con le acque di uno fra i suoi principali immissari, il Cuyahoga River, che nel 1969 e dintorni presero ripetutamente Fuoco :

-- R.E.M. - " Cuyahoga ", 1986 ( live unplugged mtv ) : " http://www.youtube.com/watch?v=nRUpkgykwfM "

-- Randy Newman - " Burn On ",1972 ( live Berlino 1994) : http://www.youtube.com/watch?v=7SKGIwsXuA0  )--

 

che funge da oceano per le ferie estive di villeggiatura alla casa al mare.

   E ancora, ''fuori'' dal cinema :

le polemiche  sulle ''ridicole'' esternazioni 'naziste', alla conferenza stampa di " Melancholia " al Festival di Cannes, di Trier

( qui, traduzione e video integrale ( cestinare pure l'articolo di Solinas per il Giornale ) :  http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8333 " : 'stranamente' è Justine che tenta di 'salvarlo', mentre Claire rimane un po' sulle sue...),

e la proiezione con i primi 2 rulli invertiti alla Cineteca di Bologna di " the Tree of Life ", splendidi esempi di nonsenso al lavoro. Lapsus Vitae.

 

Come in Take Shelter, nel suo finale, la miglior cura è guardarsi allo specchio ( siano gli occhi della persona amata ), magari riconoscersi, e Ridere : perché davvero, di fronte alla Tempesta Perfetta, mai finale è stato così Felice, Panico, Lieto, e 'divertente' : Curtis è ''guarito'', ha scoperto di non esser, mai, stato malato, e può gustarsi l'apocalisse in pace. 

 

 

Se in Trier " i personaggi sono funzioni di un discorso prestabilito, [e] lo sono sempre [...], semplicemente [...], sfacciatamente, sino all’autolesionismo " ( G.Sangiorgio-FilmTv , recensione a Melancholia ), qui si appropriano della propria esistenza e la manifestano.

La vita famigliare e di comunità è ricostruita con un'aderenza e una partecipazione particolari e rimarchevoli.

Michael Shannon

{ con Joaquin Phoenix e Christian Bale [ Mark Ruffalo e P.S.Hoffman sono della generazione prima, e John Hawkes di quella prim’ancora ( Daniel Day-Lewis…), e Paul Dano di quella dopo ] forse il miglior attore (u.s.a.) della sua generazione }

e Jessica Chastain

( ancora ‘sconosciuta’ e già multi-ubiqua, con la poliedricità ( ancora in nuce ) di Cate Blanchett-Tilda Swinton, la forza naturale di Toni Collette e la grazia di Bryce Dallas Howard : lo schiaffo di Samantha a Curtis e il modo in cui lei prende in mano la situazione descrivendo per filo e per segno ( 'detto' non è 'fatto', ma anche solo sentirselo dire...aiuta a crederci...) che cosa faranno adesso, come si muoveranno ora, per uscire dall'occhio del ciclone )

sono di una meravigliosa, insorgente sicurezza sorprendente.

L’inserimento e l’uso delle musiche di David Wingo si…Sentono…ma così fanno gli stormi di storni, le gocce di acre ed itterica pioggia oleosa e rancida ed i tuoni a ciel sereno.

 

 

Poi, come per gli ultimi Soderbergh ( penso alla 'clinicità' di "Contagion" e "Side Effects" ) anche per questo Jeff Nichols ---[ ma solo per questo, né "ShotGun Stories" né "Mud" scatenano il possibile accostamento, nato qui per l'espletazione fisica dello stormo atavico --- c'è da dire poi che le ultime classificazioni tassonomiche e genetiche pongono definitivamente la classe Aves degli Uccelli nella Reptilia dei Dinosauri ( Saurischia e...Ornitischia ) : quale miglior fantastico incubo preistorico l'esser perseguitati oggi dai discendenti viventi dei dominatori del Triassico-Giurassico-Cretaceo posseduti dai fantasmi dei passati padroni del mondo ora estinti ? Presagio, avvertimento, passaggio di testimone... Memoria del mondo, la Terra che ci avverte solo per rendere il gioco più stimolante... Dall'estinzione K-T a quella Homo...]--- si è tirato in ballo scomodandolo il nome di Hitchcock : con Soderbergh l'ho fatto pure io [ "Torn Curtain" : tentativo di stare al passo coi tempi e di indagine sul mondo rimanendo legati alla pura compartimentazione del relazionarsi tra esseri umani : se Hitchcock da allora perse pubblico e critica, Soderbergh qui previene la cosa e dismette (?) la carriera ], ma per quanto riguarda "Take Shelter" riporto una piccola parte di un commento di @lostraniero all'opinione di @kubritch : "...tra i due [ A.Hitchcock e J.Nichols ] non si pone confronto non per difetto di grandezza, ma per effetto di portanza… il primo invade lo schermo, ed il nostro sentire, di una vibrante sapienza misterica; il secondo contrae il livello naturale di tensione materiale del mondo, all’interno dell’anima ricettiva di un singolo essere umano… il primo immerge comunicando, il secondo fa emergere ascoltando…".

 

( Così come Wendy in the Shining alla fine scorgeva i postumi della splendida festa di morte, ecco che Samantha scopre le avvisaglie della terribile feria di vita...)

 

   Sono sempre molto critico verso i film coi finali lasciati in sospeso ( e, per intenderci, "2001 : a Space Odyssey " è tutto fuorché sospeso...), mentre mi adagio più volentieri sui finali tronchi ( the Sopranos ) e su quelli compiuti e portati a termine naturalmente ( Au Hasard Balthazar ), ma mai mi arrabbio tanto come per i brutti finali che spiegano tutto ( e, ben inteso, il sotto finale di EWS spiega tutto fuorché tutto...) : questo, che è tronco ed in sospeso e che spiega tutto senza spiegare nulla di niente compiendosi naturalmente...m'è piaciuto assai : è un po' una vendetta del classico MacGuffin Hitchcockiano che si prende la rivincita nel corpo della storia narrata seppur alla fin...

   E a proposito di EWS, particolarmente riuscita la scena ( oltre a quella 'piccola' di...sospensione della gravità, dotata di una sua particolare straniante magnificenza, in totale mimetica CGI ), dopo tante altre di sogni tradotti, traslati, interpretati mettendoli in scena in un abisso ripetitivo continuo, del Racconto del sogno da parte di Curtis alla terapeuta dell’Asl, un'al solito bravissima Lisa Gay Hamilton ( come Alice espone e riporta a Bill il suo ) in cui il suo amico Dewart gli si rivolta contro : abbiamo visto il cane, abbiamo visto la moglie ( ShutterIsland ), abbiamo visto la natura ( the Happening ), abbiamo visto le persone ( tutti i Rage-Movie di questo periodo, e la Realtà : Gummo ), e adesso ci immaginiamo l’amico compiere quegli atti brutali…che poco dopo, in maniera più blanda e conseguente alle azioni ‘preventive’ di Curtis, metterà in pratica nella realtà…

 

[ Edward Hopper - "Cape Cod Evening" - 1939 (Costante Pericolo, Guerra Eterna. O fors'è solo un succiacapre.) ]

 

Avverare le paure per sopravvivere alla normalità…

 

[*]

Ossigeno ( O2 ) + ultravioletti (u.v.) + molecola atmosferica (m) = Ozono ( O3 )

1.   O2 + u.v. = O + O ( i raggi cosmici rompono l'Ossigeno (O2) in due atomi di monossigeno, o Ossigeno Atomico (O) )   >>>>>

2.   O + O2 + m = O3 + m ( l'ossigeno si ricombina, con l'aiuto dei raggi cosmici o dell'elettricità prodotta dalle scariche dei fulmini, con varie molecole ( per es. monossido d'azoto (NO) ) presenti nell'atmosfera e produce Ozono (O3) )   >>>>>

3.   O3 + u.v. = O + O2 ( l'Ozono si sacrifica e ferma i raggi cosmici, producendo Ossigeno e monossigeno )   >>>>>

4.   O + O3 = O2 + O2 ( l'Ozono e l'Ossigeno Atomico producono altro Ossigeno respirabile )   >>>>>

Le tempeste perfette non sono il DDT usato da un dio folle, stupido, ignorante e cattivo contro le formichine umane ( CFC : clorofluorocarburi, insolubili ed inerti ( quindi persistenti in atmosfera ) disgregatori e distruttori di Ozono ), ma le sue pulizie di primavera : arieggia il proprio rifugio e la sua casa al mare prima di passarci l'emergenza e le ferie estive.

 

{*}

La Fine del Cinema…

[ No, certo che no, ma se Cormac McCarthy con the Road ha creato il primo romanzo massimalista ( in odore di Nobel oltre che di pulitzer prize, pen/faulkner e national book award, in lotta con Philiph Roth, Joyce Carol Oates e Bob Dylan…) ch’è anche VideoGioco ( un Romanzo di Sopravvivenza-Zombie-Sparatutto-post’’nucleare’’ ), Hillcoat, come dire…si è limitato a dirigerne il booktrailer, col suo film…]

“Red Dead Redemption” ( cos’è, ancora Bruegel, all’inizio ? ) :

http://www.youtube.com/watch?v=cZUUVV2rjoc

E’ una ‘danza’ di pixel, prima del sonno.

Buon film. I miei sogni sono migliori.    

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati