Espandi menu
cerca
Leo

Regia di Mehdi Norowzian vedi scheda film

Recensioni

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 404
  • Post 189
  • Recensioni 5855
  • Playlist 118
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Leo

di supadany
4 stelle

VOTO : 5,5.
Dramma familiare che viaggia tra due canali distinti per buona parte. Un uomo viene rilasciato dopo una lunga detenzione e trova lavoro in una tavola calda gestita da una brava persona, ma il proprietario è perfido. Una donna perde marito e figlia e nella stessa notte da alla luce un maschietto, frutto di un rapporto extra coniugale (almeno lei lo crede), che alleva con distacco proprio per questo motivo. Le due storie si congiungeranno (tra passato e presente) col tempo in un modo che pare chiaro in largo anticipo. Storia difficile, non raccontata con la giusta fluidità, che vede diversi personaggi interessanti, purtroppo in buona parte solo abbozzati. Così trovano spazio tanti nomi noti; un perfido Dennis Hopper, un credente Sam Shepard, una madre distrutta nell’animo, e fin troppo crudele, Elizabeth Shue, e l’ex carcerato Joseph Fiennes Qualche squarcio che vuole essere poetico, ma ci riesce in maniera molto limitata, per una storia difficile, ma convincente solo in alcuni frangenti, causa un racconto che non riesce sempre a valorizzare gli aspetti più importanti, calcando troppo la mano su altri (ad esempio il rapporto fondamentale tra madre e figlio). Rimane una fotografia a tratti decisamente riuscita, un finale a suo modo originale, ma il resto è un po’ troppo confuso. Non propriamente brutto, almeno è particolare in certi aspetti, ma un film non del tutto riuscito e con qualche difetto di troppo nella sua struttura troppo ampliata e poco definita.

Su Mehdi Norowzian

VOTO : 5,5.
Tecnicamente non male, ma secondo me non ha esposto al meglio l'emotività di alcuni personaggi, già di loro troppi a fare da contorno.

Su Joseph Fiennes

VOTO : 5,5.
Gli tocca il protagonista, un ruolo non facile, lui è sempre mono espressivo e non credo abbia ottenuto il risultato prefissato.

Su Elisabeth Shue

VOTO : 6.
Un ruolo non facile e non è aiutata dalla scrittura del personaggio.
Tutto sommato decente.

Su Sam Shepard

VOTO : 6.
Il ruolo è perfetto per lui, ma si risolve in troppo poche scene.

Su Dennis Hopper

VOTO : 6.
Anche lui è nella parte giusta, purtroppo è troppo limitata e poco approfondita.

Su Deborah Kara Unger

VOTO : 6.
Assolutamente comprimaria.

Su Mary Stuart Masterson

VOTO : 5,5.
Ruolo secondario che dice poco o niente.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati