Espandi menu
cerca
The Warrior - The Iron Claw

Regia di Sean Durkin vedi scheda film

Recensioni

L'autore

imperiormax89

imperiormax89

Iscritto dall'8 settembre 2021 Vai al suo profilo
  • Seguaci 4
  • Post -
  • Recensioni 84
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Warrior - The Iron Claw

di imperiormax89
8 stelle

Di questi tempi che si critica sempre l’essere maschio più tossico (delle volte pure goffamente) dal punto di vista femminile, guarda caso tale tossicità la patiscono pure i maschi stessi.

THE WARRIOR-THE IRON CLAW di Sean Durkin, regista a me sconosciuto, ma per chi volesse nella sua opera prima LA FUGA DI MARTHA ha diretto una giovane Elizabeth Olsen alla sua opera seconda…!

 

Detto ciò il film narra la storia vera (meno vera di quella reale che era pure peggiore) di Kevin Von Erich e della sua famiglia. Lui, suo padre Fritz, la madre Doris e i suoi fratelli Kerry, David e Mike vivono la loro vita insieme tra attività sportive, disciplina ferrea, uscite sporadiche e relazioni. Ad eccezione di Kerry e Mike, dediti all’atletica leggera e alla musica, Kevin e David mettono anima e corpo nel wrestling professionistico. Successivamente arriveranno pure gli altri due a praticarlo. Tutto quanto sotto la supervisione del padre Fritz con un passato da lottatore e con la costante ossessione del titolo di campione del mondo più e più volte mancato. Tale ossessione, tra mascolinità tossica, affetti mancati e condizionamenti mentali, si ripercuoterà nella vita dei figli con conseguenze tragiche.

Zac Efron, Stanley Simons, Harris Dickinson

The Warrior - The Iron Claw (2023): Zac Efron, Stanley Simons, Harris Dickinson

 

Intanto sono ben passabili Jeremy Allen White e Zac Efron, in particolare quest’ultimo fisicamente preparato e che recita meglio che in passato senza passare da bisteccone cartonato. La regia è buona sia nei combattimenti che nelle sequenze dialogate. I primi piani sanno sfruttare bene le immagini e i particolari nella narrazione e l’atmosfera del wrestling anni ’80 si sente. Per quanto riguarda la trama e la scrittura c’è una buona impostazione del concept principale, ossia della dissacrazione e lo stravolgimento del machismo. Di come anche l’edonismo è sì patinato, ma come uno strato che malcela dei lati umani più fragili, complessati e con gli anni sempre più usurati.

Zac Efron

The Warrior - The Iron Claw (2023): Zac Efron

 

Mi spiace solo che la costruzione di tale condizionamento negativo del padre verso i figli, specialmente nella prima parte, si poteva scrivere più visceralmente, con più mordente e più in profondità, dando la sensazione che il film incominci ad ingranare soltanto nella seconda. Diciamo che tra causa ed effetto è più riuscito l’effetto. In più il fatto della “maledizione dei Von Erich” rischia in alcuni punti di scadere nel retorico.

Zac Efron, Sean Durkin

The Warrior - The Iron Claw (2023): Zac Efron, Sean Durkin

 

Comunque è un buon film che poteva dare di più. Tra l’altro Zac Efron, con quella faccia, il taglio di capelli e il fisico super muscoloso, sarebbe una figata vederlo nei panni di He-Man in Masters of the universe! 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati