Il favoloso mondo di Amélie

play

Regia di Jean-Pierre Jeunet

Con Audrey Tautou, Mathieu Kassovitz, Rufus, Yolande Moreau, Dominique Pinon, Serge Merlin, Jamel Debbouze, Clotilde Mollet, Claire Maurier... Vedi cast completo

In streaming
  • Chili
  • Google Play
  • Wuaki
  • iTunes
In STREAMING

Trama

Amélie, una ragazza di vent'anni che arriva da Montmatre, un giorno scopre di avere una missione da compiere: alleviare le pene degli altri. Anche dolori e frustrazioni minime: la solitudine della vicina di casa, lasciata dal compagno, o quella dell'anziano genitore che augura al nanetto del giardino lunghi viaggi in paesi esotici, quelli che lui ha sempre sognato. A un certo punto Amélie si innamora di uno come lei, un tizio caduto dalla Luna che colleziona frammenti di fototessere gettati via. Vivranno il principe azzurro e la sua fatina, felici e contenti?

Curiosità

Il favoloso mondo di Amelie è al momento il secondo film francese più visto al mondo (il primo è Quasi amici). Costato circa 77 milioni di franchi francesi (è uscito poco prima dell'introduzione dell'euro: in euro sarebbero circa 12 milioni) ha guadagnato quasi 170 milioni di euro e si calcola sia stato visto, ovviamente nelle sole sale cinematografiche, da 23 milioni di spettatori.

Una delle domande che molti si sono fatti (e che ha generato un vero e proprio flusso turistico a Montmartre) è: ma alcuni dei luoghi ritratti esistono davvero? La risposta è sì per almeno due di questi, divenuti celebri e ancora molto visitati: il café Les 2 Moulins, che si trova all'inizio di Rue Lepic e il il negozio di frutta e verdura Collignon, al numero 56 di Rue des Trois Frères.

La colonna sonora originale è quasi interamente composta da Yann Tiersen: tuttavia quasi la metà dei brani non sono stati scritti per il film, ma provengono da precedenti album dell'autore.

La parte di Amelie fu originariamente scritta da Jeunet pensando all'attrice inglese Emily Watson, che lui aveva adorato nel film di Lars Von Trier Le onde del destino. Tuttavia il francese dell'attrice non era all'altezza e in più lei era impegnata per il tournage di Gosford Park. Fu così che si pensò allora a un'attrice francese. Prima però che il ruolo venisse assegnato a Audrey Tatou, lanciandola sulle scene internazionali e legandola per sempre al personaggio, la parte di Amelie fu proposta a Vanessa Paradis, che rifiutò perché era imminente il lancio di un suo disco. Tuttavia Jeunet ha dichiarato che quando incontrò la Tatou capì in tre secondi che era quella giusta.

Parte della critica francese, nonostante la generale approvazione e i ben 9 premi César vinti da Il favoloso mondo di Amelie nel 2002, ha criticato aspramente l'immagina da cartolina postale che si offre di Parigi. Non solo: c'è anche chi - come il critico Serge Kaganski della celebre rivista francese Inrockuptbiles# - vi ha letto la presenza una forma di lepenismo strisciante e occulto. Uno dei motivi di questa critica sta nel fatto che nella realtà Parigi, e in particolare in alcuni quartieri molto vicini a Montmartre, sia una città dove è forte la presenza di immigrati africani: tuttavia nel film - che offre una visione idilliaca della città - la presenza di immigrati è totalmente assente, né vi appaiono persone dalla pelle di colore nero.

Il film fu selezionato per la cinquina dei concorrenti al premio Oscar per il miglior film straniero nel 2002: vinse però il drammatico No Man's Land, di Denis Tanovic.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Benvenuti nel "favoloso" mondo di Amélie Poulain, concepito da mastro Jeunet con la tonalità color pastello dei presepi di marzapane. Un film accattivante, edificante, nazionalpopolare, avvolgente, ruffiano. Ma anche intelligente, divertente, leggero, ben scritto, coinvolgente. Il cinema di intrattenimento di massa come dovrebbe essere. Al di là di qualche lungaggine (la fiaba e la simpatia della fanciulla hanno preso la mano anche agli autori) Il favoloso mondo di Amélie accompagna lo spettatore dove buongiorno vuol dire veramente buongiorno, in un'immaginaria Montmartre vista come luogo fantastico e lontanissimo dalla realtà "a luci rosse" dei dintorni. Un altrove dove non si incontra Bob il giocatore ma personaggi eccentrici, figurine allo zucchero filato, comunità in cerca di speranza e contentezza. È vero che i conflitti sono irrealisticamente disciolti negli occhi cristallini di Amélie, ma è altrettanto vero che Jeunet non inganna sulla sua scelta di campo estetica. Chi non ama il cinema-confetto (che ha diritto di esistere) si astenga.

Commenti (40) vedi tutti

  • Una cretinata con la C maiuscola..assurdo, insensato; voto 1

    commento di stokaiser
  • ...uno di quei film, che lo puoi rivedere 1000volte , e non ti annoia mai, brava A. Tautou nella parte...anche se poi , purtroppo per lei, ci metterà tanto tempo ad uscire dal personaggio di Amelie. Ma poi perchè uscirne fuori ?...........Voto 8

    commento di ivcavicc
  • Una piacevole commedia.. il rapporto di Amelie con i personaggi del suo piccolo mondo.. resultato una favola divertente. Regia buona anche se qualche passaggio è lento e rischia di annoiare. Per una serata molto rilassante. voto 6

    commento di nicelady55
  • Lungo lungo lungo lungo, quasi insopportabile, melenso e chic peggio della pubblicità, oleografico oltre ogni limite con quella ottundente dominante ocra. Mai digerito. Comunque grande Cinema. Voto 5.

    commento di ezzo24
  • Poesia su pellicola un film stupendo dove tutti si incastra alla perfezione, sotto trame avvincenti e ben delineate, semplicemente appassionante.......

    commento di sullimolesto
  • Immaginate una favola, conditela con qualche sorpresa scoppiettante, e amalgamate il tutto con ironia e leggerezza. Un altro film così dove lo trovate?

    commento di bebabi34
  • delizioso, gradevole e spensierato.

    commento di manuolo
  • Un film molto deludente, mi sono appena convita che i francesi non hano il senso dell' umorismo, il film non ha ne capo ne coda.

    commento di Lady1
  • Delizioso film non-violento, situazioni e sensazioni semplici. Foto-tessera, nanetti ecc. cordialità scoppiettante e avvenimenti che possono capitare a ognuno, ma narrati con verve e originalità. Un gioiellino!

    commento di Cannella
  • Voto 6. [17.05.2013]

    commento di PP
  • 8 Molto bello! E' un film dove la fantasia ed i sogni spiccano alla grande! Piacevole, scorrevole, dolce. Bello l'uso dei colori, perfetta e bravissima Audrey Tautou. C'ho visto anche un bel pizzico di Gondry!

    commento di GanaJuza
  • Fiaba e realtà, incanto e magia. Un mix particolare per un film delicato ed interessante. Fosse però stato più corto (specie in alcune parti dove i dialoghi sono troppo lunghi) sarebbe stato ancora più bello.

    commento di Utente rimosso (Luke Vacant)
  • mi sono perdutamente innamorato di Amélie Poulain

    commento di coby
  • Questo è un modo di fare cinema con classe.Ottimo anche il messaggio, fare del bene agli altri senza aspettarsi nulla in cambio da uno scopo nella vita e aiuta a vivere meglio.

    commento di wang yu
  • Un film che ha diviso molto e fatto discutere ma se preso x quello che è (un dolce e allo stesso tempo alternativo modo di raccontare una piu' che simpatica storia) regala un'ora e mezza di fantasia che di questi tempi è come manna dal cielo…

    commento di gene55
  • Voto 9!

    commento di Mr Blonde
  • Non si può dare oltre la sufficienza. Interessante la regia e se venisse applicata ad un film più complesso penso ne uscirebbero dei film molto belli.

    commento di wow
  • una favola molto divertente ed emozionante. Mi ha ricordato la paura adolescenziale dell'amore vero in alcuni punti e la voglia di tornare bambina in altri.

    commento di Skrikkia
  • Favola incantevole. E chi non la vorrebbe una favola così?

    commento di edgard
  • commento di Dalton
  • in una parigi meravigliosa, una ragazza meravigliosa racconta una storia meravigliosa.favola !

    commento di sir
  • completamente d'accordo con totoresurrection!!!!! Bellissimo,il mio film preferito

    commento di nonnoste
  • noioso dal primo fotogramma all'ultimo, per chi resiste senza restare invischiato nella melassa e nelle mossette della protagonista. riassumendo:2 palle.

    commento di dielle
  • Dare sufficiente a questo film è come cacare in un'aiuola di orchidee.

    commento di Totororesurrection
  • Dare sufficiente a questo film è come cacare in un'aiuola di orchidee.

    commento di Totororesurrection
  • Una bellissima favola per adulti. Un film tenero, delicatissimo ed in parte surreale. Che bello se in ognuno di noi ci fosse una piccola parte dell'altruismo di Amelie.

    commento di mitrix
  • Chi no capire deve sparire!

    commento di Totoro
  • Orrido agglomerato di luoghi comuni banali e sdolcinati, condito di 'visioni' per nulla originali o intelligenti. Per un pubblico di poche pretese.

    commento di orlandorimbaud
  • Zuccherosamente fine a se stesso, è arte per l'arte, ma con tinte povere più che barocche

    commento di Ramito
  • Dolce, tenero, divertente, triste…un film con uno stile visionario fantastico!!! Non annoia ma ti prende tantissimo!!! Molto carino!!!

    commento di cinefilo87
  • Stilisticamente e per come è raccontato è indubbio che abbia un fascino tutto suo. Però la storiella cosi buonista fa anche tanto stereotipo "francese". Carino si ma niente di più

    commento di the_believer
  • sognante, leggero, spensierato, delizioso, la particolarità delle piccole cose… favoloso per l'appunto!!

    commento di pusha
  • Perchè non riesco a farmelo piacere? E' talmente zuccheroso, perfino stucchevole da sembrare paranoico.

    commento di robih
  • ma che bella commediola che han sfornato i cugini francesi!mi è davvero piaciuta ti mette il buon umore!!

    commento di Dr.Lynch
  • demenziale

    commento di kross
  • Grandi invenzioni registiche, virtuosismi, originalità stilistica, ma anche un tono di frivolezza, una mancanza di intensità, un racconto costretto in un meccanismo implacabile. Gustoso da vedersi, ma non indimenticabile.

    commento di Aristo
  • Ottima commedia surreale. Audrey Tatou definisce bene il proprio personaggio, novella Mary Poppins sognatrice. Esilarante la trovata del nano di gesso.

    commento di daveper
  • L'ho visto una sola volta, e ancora lo ricordo come un momento particolare e magico… una favola, nel senso preciso del termine.

    commento di adrianomax
  • Una dolcissima e divertente commedia fantastica! Una favola dei nostri giorni che ci fa dimenticare i brutti pensieri della vita reale. Avevamo bisogno di un film così in mezzo a tanti altre storie che raccontano di violenza e morte!! Bellissimo!!

    commento di skywalker
  • Intelligente!!!! Spiritoso, vivo vivissimo, colorato… bello! Una sorpresa davvero vorrei omaggiarne il regista che ha presentato un film commerciale con un'identità, un cuore e passione. Complimenti davvero!

    commento di Totoro
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
8 stelle

Ho rivisto “Amelie” a quindici anni dall’uscita nelle sale, e posso dire che adesso comprendo ancor meglio il motivo del suo enorme successo mondiale, dovuto ad una regia davvero creativa, che in quasi ogni scena ha il coraggio di osare e di reinventare trama e personaggi. Jean-Pierre Jeunet non è mai stato uno dei miei punti di riferimento cinefilo, “Amelie”… leggi tutto

60 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Baliverna di Baliverna
6 stelle

E' girato molto bene, in modo spigliato, e le due ore scorrono via senza momenti di stanca. Lo stile è movimentato e a volte stupisce per inventiva, soprattutto per una macchina da presa estremamente mobile e fluida. Detto questo, rimane la questione del contenuto, del messaggio, e del personaggio della protagonista. Sotto questi aspetti, il film non incontra la mia simpatia. Amelie… leggi tutto

19 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
2 stelle

E' un mondo 'favolosamente' pieno di deviati, pornodipendenti, ritardati mentali e persone limitate, dove non c'è alcuna speranza per il futuro e l'unica soluzione pare essere quella di masturbare la propria crassa, cieca ignoranza. Egocentrica, viziata, frigida emozionalmente, Amèlie ha gravi problemi psichici e turbe violente che le impediscono di osservare la realtà al di fuori del suo… leggi tutto

7 recensioni negative

2019
2019
Trasmesso l'8 ottobre 2019 su Cielo
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Best soundracks

Cocchan di Cocchan

Lista in ordine sparso di colonne sonore in abbinata perfetta alla pellicola. Quei pezzi che sono imprescindibilmente uniti alle immagini, capaci di evocare solo al minimo accenno quel film. Per il momento ho inserito…

leggi tutto
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 16 gennaio 2018 su Cielo
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Ho rivisto “Amelie” a quindici anni dall’uscita nelle sale, e posso dire che adesso comprendo ancor meglio il motivo del suo enorme successo mondiale, dovuto ad una regia davvero creativa, che in quasi ogni scena ha il coraggio di osare e di reinventare trama e personaggi. Jean-Pierre Jeunet non è mai stato uno dei miei punti di riferimento cinefilo, “Amelie”…

leggi tutto

Recensione

galaverna di galaverna
7 stelle

Gradevole, ben girato, ben interpretato, con un ottimo mix tra humor e riflessione: tutto molto bello, si potrebbe dire, ma il film sembra dilungarsi troppo, indugiare quasi oziosamente in questa eterna ricerca della felicità che la protagonista insegue sin dall'infanzia, complicarsi la vita in una parossistica lotta tra la voglia di cambiamento e gelosia dello status quo. E così…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 12 settembre 2017 su TV8

Le Scatole dei Ricordi

RASSIM di RASSIM

Vorrei creare una playlist di film in cui sia presente un elemento che da sempre trovo affascinante: la scatola dei ricordi, o in ogni caso una busta, una borsa, un cofanetto, un qualunque elemento che raccolga al suo…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

champagne1 di champagne1
9 stelle

Come tutte le bambine di 6 anni, Amelie voleva essere abbracciata da suo padre, un dottore, che però interagiva con lei solo attraverso la visita medica. Ogni volta che ciò avveniva il cuore di Amelie batteva più forte per quell'inusuale ma pur sempre desiderato contatto: così che il padre si convinse che ella soffrisse di un'aritmia cardiaca. Basterebbe questo…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito