Espandi menu
cerca
Oppenheimer

Regia di Christopher Nolan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Mulligan71

Mulligan71

Iscritto dal 6 aprile 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 42
  • Post -
  • Recensioni 1137
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Oppenheimer

di Mulligan71
8 stelle

Nolan firma, con "Oppenheimer", la sua definitiva entrata nell'olimpo del grandi registi americani, firmando quello che è probabilmente il suo film più bello, importante e riuscito. E' vero, ci sono tre ore, fra noi e il mondo esterno allo schermo, tante, ma incredibilmente, nonostante qualche fisiologico sbadiglio, il film si segue bene, grazie anche a un montaggio svelto e moderno, che dà ritmo a una vicenda che è tutt'altro che adrenalinica. A dare ancora più sostanza alla riuscita del film, è, secondo me, il livello di difficoltà altissimo nel volere portare sullo schermo una vicenda umana piuttosto complessa, fra fisica quantistica, politica e aspetti morali. Io sono arrivato praticamente impreparato alla visione, conoscendo solo di nome J. Robert Oppenheimer e ho faticato un po' a entrare nella storia: è quindi consigliata un minimo di preparazione, senza leggersi Wikipedia per non rovinarsi la visione. Il film è tipicamente americano e racconta l'ascesa e la caduta di uno dei più importanti fisici del novecento, anima lacerata della creazione della prima bomba atomica, che cambierà per sempre la geopolitica mondiale. Un inizio complesso, una prima ora che passa fra sobbalzi di fisica quantistica e vita privata, per poi scollinare verso il cuore del film, Los Alamos, dove la storia accelera e il film diventa molto godibile. Il tutto è intervallato, specialmente nell'ora finale, dal processo a Oppenheimer, accusato di essere una spia sovietica: lungo e travagliato, rischia di incagliare la pellicola, ma alla fin fine, funziona anche questo, portando al traguardo un kolossal di ottimo/grande livello. Un Cillian Murphy in stato di grazia, ("Peaky Blinders" gli ha fatto fare il salto di qualità) e una quantità di attori di contorno perfetti, con un'alternanza fra il colore e il bianco e nero, che non dà fastidio. Ci sarebbe molto altro da dire su questo film, ma è indubbio che sia Cinema, finalmente, senza effetti speciali e boiate mainstream. Complimenti a Nolan, complimenti a tutti. 

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati