Espandi menu
cerca
Io sono l'abisso

Regia di Donato Carrisi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 81
  • Post 7
  • Recensioni 3654
  • Playlist 4
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Io sono l'abisso

di barabbovich
5 stelle

In un paesino del comasco, un uomo sulla trentina (Montesi, respingente) - misantropo e con un passato di sevizie alle spalle - salva un'aristocratica tredicenne (Ciocca) da un tentativo di suicidio. La polizia, come da copione, brancola nel buio e a interessarsi alla sparizione del misterioso salvatore - un collaboratore ecologico del comune convinto che solo nell'immondizia si trovi la vera essenza delle persone - c'è una donna (Cescon, perfetta)  considerata una matta per via di un trauma famigliare che risale a un lustro  prima. La sparizione di alcune donne bionde e avanti con gli anni la convince che ci sia un nesso con il salvataggio della piccola ninfetta.
A Donato Carrisi - che ancora una volta, dopo La ragazza nella nebbia e L'uomo del labirinto, porta uno dei suoi best seller sul grande schermo - va riconosciuto il coraggio di proporre un cinema di genere insolito, urticante, ai limiti dell'horror, dai tratti spesso onirici e con un incastro narrativo a dir poco complesso. È proprio quest'ultimo a convincere meno e, a conti fatti, a mettere a nudo uno schematismo di fondo nel disegno dei personaggi che molto toglie alla qualità della messa in scena del paesaggio lariano e alle atmosfere mefitiche che aleggiano sull'intero film.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati