Espandi menu
cerca

Trama

Willy, detto Alain Delon, guarda la laguna, l'unico luogo dove la sua mente diventa più chiara. Lui, ex rappresentante di articoli di cancelleria di lusso, separato da Patrizia, l'unica donna della sua vita con la quale ha vissuto per 23 anni e tre mesi, è scivolato verso il fondo e non riesce più a risalire. Condivide il suo destino di quarantenne in ritirata con Antonio, giocatore di rugby, buono ormai solo a tirare i calci piazzati. Insieme frequentano uno squallido bar e formano una coppia incensurata e maldestra di ladri. Quando, per caso, si trovano tra le mani una reliquia di Sant'Antonio, la loro vita sembra destinata a cambiare grazie ad un riscatto miliardario.

Note

I soliti ignoti, così inadeguati per la retorica del florido Nordest, vagano per la campagna a piedi o in bicicletta, tra ville e hippy tardivi, mangiano funghi, uova e salami avvelenati. Bentivoglio e Albanese sono perfetti nel ruolo dei due teneri e malinconici vagabondi nelle notti venete. Una bella e agra commedia sulla fame, sul fallimento, sul paesaggio, sulle streghe volanti, sull'amicizia e sui santi. Intanto le cose cambiano e dentro tutti restano uguali a loro stessi.

Commenti (10) vedi tutti

  • Il regista con gran perizia trasmette il senso del patetico, con toni anche struggenti. La storia però è miserella, si sopporta a fatica. Vale comunque un 6.

    commento di putrella
  • Spigliato, divertente, malinconico. Anche un piccolo ritratto della cattolicissima provincia veneta, tra colli, vigne e lagune. La coppia Albanese/Bentivoglio è riuscitissima. Un film, a suo modo, poetico ed intimista. Voto 7.

    commento di ezzo24
  • Uno dei migliori di Mazzacurati , in alcune scene è pura poesia.

    commento di Andre1911
  • Il buon Mazzacurati dirige in punta di piedi l'inedita coppia Albanese/Bentivoglio nei panni di due disgraziati truffatori, imbranati ed ingenui, in un film liberamente ispirato ad un fatto di cronaca che ha i toni e i tempi sonnacchiosi e a tratti grotteschi di certi prodotti d'oltralpe.

    commento di Fanny Sally
  • ho trovato il film bellissimo, ricorda qualcosa dei Coen con quei personaggi sempre in bilico tra drammaticità e situazioni grotteche che li ingoiano. Molto originale e consigliato vivamente.

    commento di gigomma
  • Sarà fatto bene ma è noioso gia dall'inizio.

    commento di lonestar
  • commento di Dalton
  • il film ha avuto molto successo all'epoca, ma non mi è molto piaciuto, molto lento, prolisso e noioso. Esistono decisamete commedie più graffianti.

    commento di Bellociuffo
  • La voce fuori campo, alla lunga, diventa irritante. Le scorribande dei due, dopo 110' di film, stufano. L'accostamento alla sfera religiosa è trattato con troppa superficialità. Risultato: insufficiente

    commento di sonicyouth
  • UN PICCOLO FILM MOLTO CURATO E CON DEI BRAVI PROTAGONISTI (STUPISCE ALBANESE).MAZZACURATI DIRIGE CON GRAZIA UNA COMMEDIA AGRODOLCE CON RISVOLTI SOCIALI.SI TIFA SEMPRE PER I DUE SCAPESTARI LADRI.MOLTO CARINO.

    commento di superficie 213
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIANNISV66 di GIANNISV66
9 stelle

Si può essere vincitori anche se, apparentemente, si è degli sconfitti. Si può essere vincitori per aver scelto alla fine di arrendersi alla giustizia dell'uomo, se questa resa è nella sua sostanza un rifiuto della fuga e la ricerca di una via per affrontare una realtà fino a quel momento subita, una maniera per riprendere in mano la propria strada e,… leggi tutto

14 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
6 stelle

«Noi eravamo due teste di casso. E questa era la nostra forza». Ma anche le teste di casso, nel loro piccolo, s'incassano. E in effetti Willy e Antonio sono due sgrassia' che si ritrovano a fare, quasi per caso, un colpo che potrebbe cambiare loro la vita. E infatti gliela cambia. Questo di Mazzacurati è una sorta di ritorno sul luogo del delitto, o meglio, del furto del Toro (1994) con toni… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

heybulldog di heybulldog
4 stelle

OCCASIONE MANCATA! due attori tra i piu' bravi nell'attuale panorama italiano per una commedia dolce-amara dopo la vena melanconica prevale. Mazzacurati si rivela regista non adatto alla commedia, registro che ti aspetteresti dal soggetto del film. i due attori sono bravi ma l'operazione non puo' dirsi riuscita appieno. leggi tutto

2 recensioni negative

2021
2021
Trasmesso il 2 agosto 2021 su Cine34
Trasmesso il 1 agosto 2021 su Cine34
Trasmesso il 17 luglio 2021 su Cine34
Trasmesso il 16 luglio 2021 su Cine34

Recensione

galaverna di galaverna
6 stelle

Non il miglior Mazzacurati, ma "La lingua del Santo" è una commedia gradevole che scorre liscia come un cambio d'olio, tra momenti divertenti e qualche banalità di troppo. Ispirandosi del tutto liberamente alla vicenda del furto sacrilego della lingua di Sant'Antonio da Padova (in realtà dieci anni prima ne venne rubata la reliquia del mento dalla Mala del Brenta), il film…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 10 marzo 2021 su Cine34
Trasmesso il 9 marzo 2021 su Cine34
2020
2020
Trasmesso il 19 dicembre 2020 su Cine34
Trasmesso il 18 dicembre 2020 su Cine34
Trasmesso il 7 settembre 2020 su Cine34
Trasmesso il 6 settembre 2020 su Cine34
2019
2019
Trasmesso il 9 ottobre 2019 su Rete 4
2017
2017
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
Trasmesso il 13 luglio 2017 su Iris
2015
2015
Trasmesso il 13 ottobre 2015 su Rete 4
2014
2014
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito