Espandi menu
cerca

Trama

Il virus Covid-23 è mutato e il mondo è al suo quarto anno di lockdown. Gli americani infetti vengono portati via dalle loro case e costretti a stare in campi per la quarantena, dai quali non c'è possibilità di fuga. Solo pochi coraggiosi provano a combattere contro le forze d'oppressione. In tale clima distopico, l'indomito corriere Nico, immune al virus, trova amore e speranza in Sara, anche se l'isolamento di lei proibisce ogni contatto fisico tra loro. Quando si crede che Sara sia stata infettata, Nico intraprende una disperata corsa contro il tempo per le strade di Los Angeles alla ricerca dell'unica cosa che può salvarla dall'imprigionamento o da qualcosa di molto più tragico.

Approfondimento

SONGBIRD: L'AMORE AI TEMPI DEL COVID

Diretto da Adam Mason e sceneggiato dallo stesso con Simon Boyes, Songbird mostra l'intero pianeta Terra alle prese con le conseguenze del virus CoVid-19, oramai pericolosamente mutato e trasformato in CoVid-23. Lo stato di lockdown planetario dura da quattro anni e gli americani colpiti dal virus vengono prelevati dalle loro abitazioni e costretti a trasferirsi in campi di quarantena speciali, noti come Zona Q, dai quali non c'è scampo o via d'uscita. In tale contesto distopico, si muove l'indomito corriere Nico. Immune all'agente patogeno, Nico trova speranza e amore in Sara, sebbene l'isolamento forzato in cui vive la giovane proibisce loro ogni tipo di contatto fisico. Quando si crede che anche Sara sia stata contagiata, Nico si ritroverà a dover correte per le aride e deserte strade di Los Angeles per andare alla ricerca dell'unica cosa che potrà salvarla dalla prigionia... o dalla morte.

Con la direzione della fotografia di Jacques Jouffret, le scenografie di Jennifer Spence, i costumi di Lisa Norcia e le musiche di Lorne Balfe, Songbird è il primo film a essere realizzato a Los Angeles durante la pandemia da CoVid-19 e che ha per argomento la stessa, sebbene traslata nel futuro prossimo. Offrendo una visione ipotetica e spaventosa del nostro futuro, Songbird descrive l'aumento dell'isolamento, della militarizzazione, della paura e del senso di perdita a cui andremo incontro qualora il virus non venga oggi fermato. Nonostante l'argomento, vuole però promuovere valori come l'amore, il coraggio, la spavalderia a fin di bene e la compassione, regalando allo spettatore un fondamentale messaggio di umanità e speranza. "Ho immaginato quello che potrebbe accadere se l'emergenza coronavirus non terminasse", ha dichiarato il regista. "Se il lockdown internazionale che abbiamo già sperimentato continuasse per un altro paio di anni, ci ritroveremmo in una situazione difficile da gestire anche per quanto concerne le relazioni interpersonali. Per tale ragione, ho voluto raccontare la storia d'amore di due sfortunati innamorati che devono trovare insieme una via di uscita a a una situazione terribile e molto più grande di loro".

"L'idea - ha proseguito Mason - nasce nel momento in cui il settore cinematografico ha dovuto fermarsi a causa del CoVid-19. Ero allora impegnato con la preproduzione di un altro progetto, che ho dovuto accantonare. Non volendo rimanere con le mani in mano, ho pensato all'occasione più unica che rara di poter realizzare un film tra amici ricorrendo all'utilizzo di smartphone, computer portatili e tablet. Ho allora buttato giù uno schema di una decina di pagine, una sorta di chiamata alle armi su come avremmo potuto aggirare i limiti del lockdown e portare a termine qualcosa di per sé realmente elettrizzante. Sin da subito, per mia fortuna, ho catturato l'interesse di un produttore navigato come Michael Bay, che ha compreso l'originalità del progetto e non ha avuto dubbi nel sostenermi in quella che è a tutti gli effetti un'esaltazione dello spirito umano in un momento di oggettiva difficoltà".

Il cast

A dirigere Blackbird è Adam Mason, regista e sceneggiatore di origine inglese. Nato a Cambridge nel 1975, si è laureato alla London Film School e ha cominciato a lavorare subito dopo aver terminato gli studi, dirigendo oltre 90 video musicali e pubblicità nel corso di sette anni. Nel 2004 con meno di 5 mila… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
2021
2021
Uscito nelle sale italiane il 28 giugno 2021
locandina
Foto
2020
2020
Bradley Whitford, Demi Moore
Foto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito