Trama

Augustine (George Clooney) è uno scienziato solitario nell'Artide che cerca di impedire a Sully (Felicity Jones) e ai suoi colleghi astronauti di rientrare sulla Terra, colpita da una misteriosa catastrofe globale.

Approfondimento

THE MIDNIGHT SKY: LA DISTANZA TRA LE STELLE

Diretto da George Clooney e sceneggiato da Mark L. Smith, The Midnight Sky racconta la storia di Augustine, uno scienziato di stanza nell'Artico. Dopo che una misteriosa catastrofe globale ha devastato l'umanità, Augustine cerca di avvertire Sully, un'astronauta che si trova nello spazio, e il suo equipaggio dei pericoli che li attenderebbero al rientro. Nonostante l'estinzione oramai prossima, l'istinto umano di rapportarsi alle altre persone percorre anni luce pur di far entrare in relazione due degli ultimi sopravvissuti dell'umanità.

Con la direzione della fotografia di Martin Ruhe, le scenografie di Jim Bissell, i costumi di Jenny Eagan e le musiche di Alexandre Desplat, The Midnight Sky è la trasposizione dell'acclamato romanzo La distanza tra le stelle di Lily Brooks-Dalton. Il libro offre la visione poetica di un'apocalisse a tutti gli effetti e, dopo la sua pubblicazione, è entrato a far parte dell'esclusivo circolo letterario di La strada di Cormac McCarthy e I figli degli uomini di P.D. James, entrambi diventati film. "Cosa rimane quando si toglie tutto il resto?", ha raccontato la scrittrice in un'intervista, entrando così nel nucleo essenziale della sua storia: un tributo silenzioso allo spirito di sopravvivenza che si manifesta nelle circostanze peggiori. "Il desiderio è una forte componente di questa storia", ha sottolineato George Clooney, regista, coproduttore e protagonista di The Midnight Sky. "Si tratta di un vero bisogno di relazionarsi, nel profondo. E si insinua anche il tema di ciò che gli esseri umani sono capaci di fare ai loro simili".

Racconto sulla fine del mondo realizzato su un canovaccio al tempo stesso intimo e cosmico, The Midnight Sky segue due storie in parallelo. Nella prima, uno scienziato solitario che occupa un avamposto artico sommerso dalla neve vive gli ultimi giorni dell'esistenza terrena dell'umanità. Nella seconda, una squadra di esploratori interplanetari a bordo di un'astronave all'avanguardia spera di tornare finalmente a casa dopo anni di assenza. Intrappolati nel proprio isolamento, gli astronauti non sanno che cosa è successo al pianeta. "Le storie di questo tipo ci sono sempre piaciute, anche quando i tempi sembravano meno apocalittici rispetto a oggi", ha commentato Clooney, citando una tradizione che va dal classico del 1959 di Stanley Kramer L'ultima spiaggia all'ormai intramontabile serie sugli zombie The Walking Dead. "Da qualche anno la situazione fa più paura e le opinioni sono più divise, ma è una fase. Tutto sommato continuiamo ad apprezzare le belle storie apocalittiche".

La sfida consisteva nel riuscire ad adattare in modo elegante il libro di Brooks-Dalton per farne una sceneggiatura che fosse in grado di creare un ponte tra due estremi, la sopravvivenza in un ambiente invernale e la grandiosità dello spazio. Ci è riuscito lo sceneggiatore Mark L. Smith, la sua bozza è stata il primo approccio di Clooney e del produttore Grant Heslov al progetto. "Conteneva alcune idee che mi avevano attratto anche nel caso di Revenant - Redivivo, mio precedente lavoro: un viaggio, l'uomo contro la natura, ciò che una persona è in grado di superare", ha detto Smith del romanzo. "Ma soprattutto, mi è sembrato concreto e reale. Non si tratta di fantascienza, né di fantasia. Questi sono personaggi reali, con veri problemi ed emozioni, che affrontano difficoltà sulla Terra, qui e ora. Non abbiamo mai voluto spingerci troppo oltre con la tecnologia. Misurarmi con una passeggiata nello spazio o una pioggia di meteoriti è stata un'esperienza nuova", ha aggiunto. "È stato divertente, di solito evito la tecnologia. Più riesco a distaccarmene e meglio posso concentrarmi sui personaggi, che sono per me la cosa più importante".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere The Midnigh Sky è il regista, sceneggiatore, produttore e attore statunitense George Clooney, famoso sia per i traguardi raggiunti nel mondo del cinema sia per l'impegno umanitario che lo ha visto sempre in prima linea. Consacrato dalla serie televisione E.R. Medici in prima linea, Clooney ha vinto due… Vedi tutto

Commenti (10) vedi tutti

  • Film che induce alla riflessione, piacevole nella trama e spettacolare la scenografia.

    leggi la recensione completa di maestro_farnese
  • Clooney ci ha profuso un sacco di energie ...

    leggi la recensione completa di daniele64
  • Film inconcludente e banale. Non bastano belle astronavi per fare buona fantascienza, ed è un peccato perché con le tecniche odierne si potrebbero fare cose ottime. Purtroppo mancano le buone storie. E poi, mi spiegate come si fa a ferirsi nel vuoto con una tuta spaziale senza morire prima per decompressione?

    commento di olivaw
  • The midnight sky is the road I'm takin' / Head high up in the clouds / I was born to run, I don't belong to anyone, oh no / I don't need to be loved by you (by you).

    leggi la recensione completa di mck
  • Film piuttosto banale con temi molto deja vu. L'aspetto più critico è il fatto di essere pretenzioso nell'ovvio, con trama esile e molto zuccherosa. Un film che si può perdere poiché inconsistente

    commento di Micliuz
  • Certo non spicca per originalità o colpi di scena memorabili, ma il "messaggio" del film comunque arriva ed alcune immagini restano scolpite nella memoria. Voto 7½

    commento di maxpax4567
  • Pretenzioso film, diretto e interpretato da Clooney, non molto originale. Elegante ma freddo

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • RIDICOLO! Si xchè estremamente pretenzioso ma totalmente incapace di esserne all'altezza. Ho capito fin da subito (a dire il vero l'ho solo immaginato, ma nn troppo), che la bambina altro nn era se nn una reminiscenza. Il problema è che a volte viene il dubbio che nn lo sia e si perde il pathos necessario x restare "collegati" alla trama. Bocciato.

    commento di Saleinzucca
  • Guardare questo film mi ha dato la stessa sensazione di vivere in sala travaglio. Una lentezza siderale. Pretenzioso. Voto: 4

    commento di GARIBALDI1975
  • Un filmetto esilissimo con idee inesistenti, derivativo all'eccesso e dove non si salva nulla perché tutto è già visto, già raccontato, e in modo migliore.

    leggi la recensione completa di animalerazionale
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
7 stelle

È incredibile quante risorse un essere umano sia in grado di scovare dentro se stesso quando non ha più nulla da perdere ed è ormai prossimo al capolinea. Improvvisamente, gli errori e i rimpianti di una vita intera plasmano una robusta base motivazionale, per resistere a oltranza, superare limiti imposti da condizioni severamente avverse e lottare con le unghie e con i… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mck di mck
6 stelle

    Ma cosa minchia-diamine sarebbe (aka: vorrebbero che fosse) K23, mannaggia-puttana di una super-EVA (nel senso di una gran bella, ma pericolosa, uscita extra-veicolare) spaziale?!? All’inizio - in un auto-illusorio slancio consapevole della propria ingenuità - ho pensato, sperato e financo pregato il Prodigioso/Mostruoso Spaghetto Volante che potesse trattarsi… leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
4 stelle

  NETFLIX Osservatorio Barneau – Circolo Polare Artico – febbraio 2049 – tre settimane dopo l'accaduto. “Un malato terminale che sopravvive al resto dell'umanità”. Succede per davvero... si fa per dire, nella finzione del caso, ovviamente, perché costui è uno scienziato di fama, tal Augustine, che sceglie di restare al Polo quando… leggi tutto

2 recensioni negative

2021
2021

Recensione

maestro_farnese di maestro_farnese
6 stelle

2049: In uno scenario post apocalittico non c'è più vita sulla Terra, l'aria è diventata irrespirabile a causa di un disastro ambientale che ha interessato quasi tutto il globo. L'unica parte di Terra che garantisce ancora vita è il Polo Nord e lo scenziato Augustine (George Clooney) rifiuta di seguire tutti gli altri nei rifugi sotterranei per cercare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Gli Stereotipati e la carica dei Clichés

_Kim_ di _Kim_

Avete presente le libere associazioni? ("- Rosso! -Bianco! -Rosso! -Bianco, bianco, bianco!) https://images.app.goo.gl/hKixJ76jmVw2MmjE9 Beh, io sono il re delle libere associazioni, solo che non mi ricordo mai il…

leggi tutto
Playlist

Recensione

daniele64 di daniele64
6 stelle

Anno 2049 : mentre la superficie terrestre sta rapidamente diventando inabitabile , un' astronave mandata ad esplorare un satellite di Giove ritenuto vivibile si accinge a rientrare sul nostro pianeta ... George Clooney produce , dirige ed interpreta un film a due facce , che racconta due vicende che si svolgono a grande distanza tra loro ma nello stesso momento . La doppia linea narrativa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2020
2020

Recensione

robertoleoni di robertoleoni
6 stelle

The Midnight Sky, l'ultimo film di George Clooney, è un inno alla solitudine e nonostante sia stato girato prima che esplodesse la pandemia, stranamente parla proprio di quello che noi stiamo vivendo e proprio come noi, i protagonisti del film sanno che l'unico modo per uscirne è la speranza.    Qui potete vedere la mia…

leggi tutto
Recensione

Recensione

champagne1 di champagne1
6 stelle

2049: un non ben definito cataclisma ambientale sta rendendo l’atmosfera irrespirabile su tutta la superficie del pianeta e la popolazione viene evacuata sotto-terra. Il dr. Augustine Lofthouse, di stanza in una base al Polo Nord, ormai malato terminale, decide di restare in superficie, mantenere attiva la base e di cercare di comunicare con l’astronave Aether, di ritorno da K 23 il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

Siamo nel 2049, prossimi ormai all’estinzione del genere umano, dopo un non specificato cataclisma, dovuto presumibilmente a catastrofici cambiamenti climatici, che hanno ridotto la Terra a una landa desolata, la vita non è più possibile, i pochi sopravvissuti si sono rifugiati nel sottosuolo. Ma non Augustine Lofthouse, uno scienziato   e astronomo misantropo,…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

  NETFLIX Osservatorio Barneau – Circolo Polare Artico – febbraio 2049 – tre settimane dopo l'accaduto. “Un malato terminale che sopravvive al resto dell'umanità”. Succede per davvero... si fa per dire, nella finzione del caso, ovviamente, perché costui è uno scienziato di fama, tal Augustine, che sceglie di restare al Polo quando…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

BenKenobi di BenKenobi
5 stelle

Voleva essere ARRIVAL; passando per GRAVITY, sfiorando SOLARIS, un po di The Road e na' spruzzata di Interstellar. Ma Clooney non è Villeneuve, e la materia prima troppo esile per reggere il confronto. Evidente lo sforzo del regista di  "toccarla piano", con tanti non detto, qualche fastidioso siparietto, e il banale trattamento del tema ambiantalista. Ma…

leggi tutto
Recensione

Recensione

supadany di supadany
7 stelle

È incredibile quante risorse un essere umano sia in grado di scovare dentro se stesso quando non ha più nulla da perdere ed è ormai prossimo al capolinea. Improvvisamente, gli errori e i rimpianti di una vita intera plasmano una robusta base motivazionale, per resistere a oltranza, superare limiti imposti da condizioni severamente avverse e lottare con le unghie e con i…

leggi tutto

Recensione

franzbalzano di franzbalzano
8 stelle

Mi sarebbe bastato aggiungere un commento alla recensione di mck, ma poiché il suddetto mi ha blacklistato non posso farlo.  In partica mck dice: io posso scrivere quello che voglio, ma se osi criticarmi ti inserisco in blacklist e non potrai più commentare niente di ciò che scrivo. Lui però si mantiene il diritto di farlo ovunque... complimenti per la coerenza e…

leggi tutto

Recensione

logos di logos
7 stelle

Non mi è dispiaciuta affatto quest'ultima opera di Clooney, l'ho trovata molto metaforica per la nostra condizione attuale: un pianeta morente, il nostro, con i rimanenti della specie per sopravvivere (cure temporanee) e uno scienziato in superficie che ha sacrificato tutta un'esistenza nella ricerca per indicare una via (il vaccino?) affinché alcuni astronauti giugano in un altro…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

mck di mck
6 stelle

    Ma cosa minchia-diamine sarebbe (aka: vorrebbero che fosse) K23, mannaggia-puttana di una super-EVA (nel senso di una gran bella, ma pericolosa, uscita extra-veicolare) spaziale?!? All’inizio - in un auto-illusorio slancio consapevole della propria ingenuità - ho pensato, sperato e financo pregato il Prodigioso/Mostruoso Spaghetto Volante che potesse trattarsi…

leggi tutto

Recensione

animalerazionale di animalerazionale
4 stelle

Un filmetto esilissimo con idee inesistenti, derivativo all'eccesso e dove non si salva nulla perché tutto è già visto, già raccontato, e in modo migliore. Scialba prova registica, appena nella routine come attore. Se qualcuno meno famoso avesse presentato questo progetto probabilmente Netflix non lo avrebbe mai finanziato (e sarebbe stata una decisione saggia).

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2015
2015

Visti

leto di leto

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito