Dora e la città perduta

play

Regia di James Bobin

Con Isabela Moner, Michael Peña, Eva Longoria, Eugenio Derbez, Jeffrey Wahlberg, Madeleine Madden, Nicholas Coombe, Adriana Barraza... Vedi cast completo

  • Uscita nelle sale
  • il 26 set 2019
In STREAMING

Trama

Avventuriera nata, cresciuta tra le impervie della giungla, la giovane Dora (Isabela Moner) si trova ad affrontare una delle imprese più pericolose di sempre. Insieme all'amica fidata, la scimmia Boots, Diego (Jeffrey Wahlberg), e un misterioso abitante delle foreste (Eugenio Derbez), la ragazza partirà per un'avventura senza precedenti alla ricerca dei suoi genitori scomparsi (Eva Longoria, Michael Peña)  e alla soluzione del mistero impossibile dietro una città perduta d'oro.

Approfondimento

DORA E LA CITTÀ PERDUTA: DA UNA SERIE NICKEOLDEON

Diretto da James Bobin e sceneggiato da Nicholas Stoller e Matthew Robinson a partire da un soggetto scritto dallo stesso Stoller con Tom Wheeler, Dora e la città perduta porta sul grande schermo il personaggio di Dora l'esploratrice, apparsa per la prima volta nel 2000 nell'omonima serie animata targata Nickelodeon. Per la sua prima avventura in carne e ossa, la sedicenne Dora guida una spedizione nella giungla amazzonica dove deve salvare i genitori da insidiosi cacciatori di tesori mentre attende la più terrificante esperienza della sua vita: l'ingresso al liceo. Gli anni trascorsi da bambina a esplorare la foresta pluviale con la madre zoologa Elena e il padre archeologo Cole non l'hanno di certo aiutata alla sfida più imprevedibile della terra: divenire una tipica adolescente americana. Mandata in città a vivere con la nonna e il cugino Diego, Dora si ritrova in un tipo di giungla in cui a nulla servono le abilità che ha imparato in mezzo alla natura. Una gita scolastica al Museo di Storia Naturale le regala la sensazione di sentirsi a casa fino al momento in cui con tre compagni non viene rapita da una banda di teppisti. Lo scopo dei criminali è quello di riunire Dora con i genitori per poter mettere mano sulla più grande scoperta archeologica di tutti i tempi: l'antica città perduta di Parapata, con tutto il suo oro. Portati in Perù, Dora e i suoi amici verranno salvati da un certo Alejandro Gutierrez, un misterioso abitante della giungla. Con l'immancabile compagnia della scimmia Boots, Dora dovrà così intraprendere una vera spedizione verso l'ignoto per salvare i genitori e risolvere il mistero che si cela dietro a una civiltà che è scomparsa da secoli.

Con la direzione della fotografia di Javier Aguirresarobe, le scenografie di Dan Hennah, i costumi di Rahel Afiley e le musiche di John Debney e Germaine Franco, Dora e la città perduta riprende dunque personaggi e temi della serie a cui si ispira, Dora l'esploratrice. Andata avanti per 14 anni negli Stati Uniti, la serie è stata adattata in 36 lingue differenti e ha generato milioni di introiti grazie alla vendita di dvd, libri e gadget, oltre ad avere dato vita a uno spin-off (Vai Diego) e guadagnato 15 nomination agli Emmy. Al di là del suo aspetto di avventura animata destinata a un pubblico di bambini, Dora l'esploratrice ha permesso ai suoi creatori Valerie Walsh e Chris Gifford di occuparsi della diffusione dello spagnolo negli Stati Uniti in un momento storico caratterizzato da una forte immigrazione latinoamericana, come i due hanno ricordato: "Ogni episodio della serie era abbastanza semplice da un punto di vista narrativo. Dora e i suoi amici erano chiamati a vivere un'avventura piena di indizi ed enigmi da risolvere lungo il tragitto. Ogni episodio era segnato da una nuova esplorazione e da nuovi vocaboli in spagnolo da imparare. Si trattava di termini provenienti dal vocabolario di base destinati ai bambini delle scuole elementari, che proprio in quel periodo vedevano le loro classi riempirsi di coetanei ispanici. Ci piaceva offrire elementi della cultura latinoamericana utili all'integrazione culturale e sociale dei nuovi arrivati. L'idea di base era quella di sottolineare come avere una doppia cultura e padroneggiare una lingua straniera fossero risorse di cui andare orgogliosi".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Dora e la città perduta è James Bobin, regista e sceneggiatore inglese. Nato nell'Hampshire nel 1972, Bobin ha debuttato in grande dirigendo nel 2011 per la Disney il lungometraggio I Muppet, con cui ha riportato sul grande schermo i personaggi creati da Jim Henson e vinto un Oscar per la miglior canzone… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
2019
2019
locandina
Foto
2018
2018
Isabela Moner
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito