Espandi menu
cerca
Cobra

Regia di George P. Cosmatos vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 23
  • Post 7
  • Recensioni 1243
  • Playlist 120
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Cobra

di Marco Poggi
7 stelle

Difficile paragonare questo film a Mr & mrs. Smith con Angelina Jolie e Brad Pitt, ma se non in Rocky IV, l'unione fra Sylvester Stallone e Brigitte Nielsen nasce in questo film, o si consolida. Variazione di Rambo 2 in salsa ispettore Callaghan (non a caso ci sono nel cast anche Reni Santoni e Andrew Robinson), con bella modella bionda da salvare.

Difficile paragonare questo film a "MR & MRS. SMITH" con Angelina Jolie e Brad Pitt, ma se non in "ROCKY IV", l'unione anche coniugale fra Sylvester Stallone e Brigitte Nielsen nasce, o si consolida in questo film. La pellicola l'ho sempre considerata una variazione di "RAMBO 2 - LA VENDETTA" in salsa "ISPETTORE COLLAGHAN - IL CASO SCORPIO E' TUO" (non a caso ci sono nel cast anche Reni Santoni e Andrew Robinson, che erano presenti anche nel film di Don Siegel del 1971) e ,"CORAGGIO FATTI AMMAZZARE" con bella modella bionda da salvare da una setta di fanatici guidati da un ferino Brian Thompson. Fumettoso poliziesco anni '80 simpaticamente trash, dove di notevole ci sono Brigitte Nielsen e il cameo di David Rasche, allora noto per il ruolo dello stravagante detective Sledge Hammer, che in tv faceva la parodia dei poliziotti duri alla Callaghan, portandosi a letto una 44 Magnum e dichiarando il suo suo amore verso i film  violenti di Sylvester Stallone..Con nome femminile - Marion - ,un cognome - Cobretti - accorciato in Cobra, un cerino fra i denti e una 45 automatica nella fondina con tanto di disegno di un cobra nella placca, Sylvester Stallone  risulta duro e carismatico, anche se non è né Rambo, né Rocky. Per quanto il film mi abbia divertito, secondo me, si poteva chiudere dopo la scena della sparatporia iniziale al drugstore, con il gasato freddato da Sly dopo la battuta "Tu sei il male, io sono la cura". Reni Santoni colleziona un'altra apparizione da poliziotto simpatico, mentre Andrew Robinson che fa un giovane poliziotto che segue le regole ed è contro i metodi poco ortosossi di Cobra/Stallone, mi sembra un pò fuori dai suoi schemi, essendo l'ex-Skorpio del Callaghan del 1971. Brigitte Nielsen, invece, è all'apice della sua bellezza danese, anche se la fanno girare in scena con una parrucca bionda e riccia alquanto pacchiana  (evidentemente, il taglio di capelli argenteo che la contraddistingue dal 1985  la produzione non lo voleva) e come vittima stile Sondra Locke de "L'UOMO NEL MIRINO"  è improbabile dopo che in  "RED SONYA/YADO" brandiva una spada più grossa di lei e teneva testa a Arnold Schwarzenegger e Sandhal Bergman...Ma questo era il cinema action americano degli anni'80 e per l'allora marinto/fidanzato Stallone, l'attrice/modella si sarà piegata volentieri alle richieste del copione.Il taglio registico di George P.. Cosmatos non replica quello di "RAMBO"; ma é anche perché molte, anzi; forse troppe scene sono state tagliate in  fase di montaggio. Comunque un film da vedere e rimpiangere perché poteva essere il numero uno di una serie di film polizieschi pre-"ARMA LETALE".

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati