Espandi menu
cerca
Aquaman

Regia di James Wan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

NickZeta

NickZeta

Iscritto dal 12 giugno 2014 Vai al suo profilo
  • Seguaci 13
  • Post 2
  • Recensioni 118
  • Playlist 37
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Aquaman

di NickZeta
3 stelle

Questo ultimo cinecomics della DC è diretto da James Wan, un tempo promettente regista horror che ha firmato cult come Saw e The Conjuring ma che ora sembra essere passato (speriamo non) definitivamente ai mediocri blockbuster alla americana. Il film non sono riuscito in alcun modo a gradirlo, gli effetti speciali molto plasticosi e la regia virtuosa (e virtuale) di Wan rende ogni scena una lunga cutscene di un videogioco di almeno 2 generazioni fa. Il film inoltre cita e mescola insieme, modo a dir poco imbranato e svergognato, i generi e le atmosfere di film molto cari a Wan quali il fantasy alla ISDA, i film d'avventura alla Indiana Jones e i mondi acquatici amati da Cameron. Per quanto riguarda la misera trama, ci viene rifilata la solita trama del cammino dell'eroe mezzosangue di origini regali (figlio di un comune uomo terrestre e della regina di atlantide) verso il suo trono di diritto, occupato da anni e indegnamente da suo fratello. Un fratello che ovviamente desidera dichiarare guerra al popolo della terraferma da lui considerato barbaro e irrispettoso nei confronti della natura a causa della loro orrenda necessità di inquinarla con spazzatura e fabbriche. Toccherà ovviamente ad Aquaman a dover dimostrare che il mondo terrestre ha anche un'altro volto e merita di essere salvato. In verità poi le cose vengono risolte fretolosamente senza che quest'ultima cosa possa accadere e al cammino dell'eroe manca il doveroso momento tragico e drammatico dove il protagonista, inizialmente poco pronto e titubante, evolve nel carattere nell'animo per diventare ciò che era destinato ad essere. Una storia trita e ritrita, peccata da una scrittura infima e per niente ispirata e di una durata esagerata (140 minuti) che rende impossibile seguirla senza sbadigliare per gran parte del tempo. Un compendio di scene trash e patina fotografica che speriamo segni il punto più basso della filmografia del buon Wan e del cinema commerciale di questo giovane 2019.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati