Espandi menu
cerca
The Nun - La vocazione del male

Regia di Corin Hardy vedi scheda film

Recensioni

L'autore

YellowBastard

YellowBastard

Iscritto dal 28 luglio 2019 Vai al suo profilo
  • Seguaci 48
  • Post 6
  • Recensioni 472
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Nun - La vocazione del male

di YellowBastard
3 stelle

Nato, come Annabelle, sulla scia del grandissimo successo della saga di The Conjiuring di James Wan, The Nun ha almeno una premessa piuttosto avvincente o quantomeno interessante, questo grazie al ritorno di una delle creature (Valek, la suora infernale, ancora interpretata da Bonnie Aarons) che più hanno impressionato il pubblico della saga della New Line Cinema, un incipit sulla carta abbastanza intrigante e un inizio almeno promettente per quanto anche abbastanza didascalico,
Ed invece, fatta eccezione per le atmosfere e le ambientazione gotiche, pertinenti e giustamente disturbanti, il film praticamente si ferma a questo.

 

The Nun - La vocazione del male - Wikipedia


La trama purtroppo non viene mai sviluppata a dovere o con un minimo di coerenza, i tre protagonisti (Taissa Farmiga, Demian Bchir, Jonas Bloquet) sono appena abbozzati e la mancanza di introspezione rende spesso le loro azione del tutto immotivate (e, diciamolo, anche il più delle volte assolutamente idiote!) o troppo fini a se stesse, limitando l'evoluzione del racconto e della storia (!?) a un ricorso continuo a ingenui cliché, riproposizioni improbabili ed escamotage risibili e/o già viste e riviste.
Perfino i jump scare, di cui la pellicola tra l'altro esagera, sono costruiti male e prevedibili nella loro svogliatezza, o addirittura ripresi tali a quali dalle pellicole precedenti (l'ombra della suora che si manifesta in uno specchio invece che in suo autoritratto come in The Conjuring 2, giocando con il parallelismo tra l'immagine del demone riflessa e quella riprodotta su tela. Dei veri geni!), a ulteriore dimostrazione di quanto la pellicola puntasse quasi esclusivamente sulla campagna marketing e su un brand ormai affermato e di successo che non sulla sua effettiva qualità.
E, a quanto sembra dai risultati al botteghino, qualche volta per fare soldi questo basta e avanza.

 

The Nun: la spiegazione del finale connesso a The Conjuring [SPOILER]

 

VOTO: 3

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati