Espandi menu
cerca
Blade Runner 2049

Regia di Denis Villeneuve vedi scheda film

Recensioni

L'autore

blualberto1966

blualberto1966

Iscritto dal 15 agosto 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci -
  • Post -
  • Recensioni 77
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Blade Runner 2049

di blualberto1966
7 stelle

L'umanità non ha bisogno dei Replicanti.

Premetto che per giudicare un film talvolta non basta una sola visione, infatti i film che più mi hanno appassionato li ho visti numerose volte. Su questo ero stato già più influenzato dalle recensioni sufficenti o negative, cosicchè mi sono recato al cinema martedì scorso per la visione dello spettacolo delle 22:00. Mi sono posizionato in 4° fila centralmente e facendo questo mi sono avvicinato ad un tizio solitario che ha prontamente spostato i suoi effetti personali dalla poltrona prossima alla mia ignorando la mia predilezione per la visione in "immersione" senza  oggetti estranei nel campo visivo. A tal proposito vorrei dire che non capisco come fanno molti a piazzarsi nelle ultime file, avranno anche una vista ottima, ma lo schermo lo vedono infarcito di teste ed addobbi laterali. Questa mia immersione nello schermo , causata dal progressivo abbassamento della vista, è finalizzata al poter cogliere più particolari ,all'essere sovrastato dall'immagine. Può anche darsi che l'avvicinarsi troppo faccia perdere la visione dell'insieme così , malgrado la superba messa in scena visiva, il film non mi ha entusiasmato così tanto. Ottimo film sì, a cui però ho dato come voto una 7, e una delle cose che mi ha limitato il giudizio è stato il soggetto.  Giustamente è il sequel su un film di sci-fi sui replicanti del 1982, ma la storia mi è apparsa un pò superata, non saprei come altro dire. Per esempio i temi di Interstellar e Arrival mi sono sembrati più consoni ai nostri tempi, oppure più "nuovi". Non è che per me la storia sia fondamentale in un film, come in un quadro o una fotografia , il soggetto non è tutto, conta anche la messa in opera, ed infatti malgrado l'imponente operazione visiva, non è che ho colto niente di memorabile, come in altri film , cosidetti capolavori.

Come uno ha giustamente scritto qui da qualche parte, in quello del 1982, solo il monologo finale di Hauger valev ala vuisione di tutto il film, a volte basta poco per fare la differenza. Questa non è una recensione ma un opinione personale da fruitore, non addetto ai lavori. Saluti

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati