Espandi menu
cerca
Il camorrista

Regia di Giuseppe Tornatore vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Gangs 87

Gangs 87

Iscritto dal 12 ottobre 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 45
  • Post -
  • Recensioni 936
  • Playlist 26
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il camorrista

di Gangs 87
9 stelle

Il mio primo approccio con il film d’esordio di Giuseppe Tornatore, avvenne molti anni prima che il cinema divenissimo la mia passione più affamata, e solo moltissimi anni dopo seppi che era il film d’esordio di uno dei registi che, negli anni, ho più ammirato.

 

La controversa storia de 'O Professore Vesuviano, Raffaele Cutolo, capo e fondatore della nuova camorra organizzata, viene raccontata da Tornatore senza filtri, in modo crudo, riprendendo i fatti di cronaca, aiutandosi con l’omonimo romanzo del giornalista Giuseppe Marrazzo, ricostruisce la cronaca nera dell’epoca catapultando lo spettatore negli anni più bui che colpirono la Campania.

 

Avvalendosi della straordinaria interpretazione di Ben Gazzara, più che convincente nei panni di Cutolo, Tornatore costruisce un racconto fedele e senza mezzi termini, in un film di quasi tre ore, che inizia con un Raffaele bambino che si presta a favore della camorra prima di finire, ormai adulto, in carcere per l’omicidio ai danni di un uomo che aveva osato fare delle avances alla sorella. Da lì in poi il racconto della sua “carriera” camorrista, dei suoi metodi per imbonirsi il popolo, comprando la loro fame, e tutte le manovre gestite dal carcere, attraverso figure che lo affiancano a distanza, che gli permisero di costruire un impero di corruzione e denaro.

 

Ho amato da subito e per sempre la pellicola di Tornatore, con i suoi toni scuri, gli ambienti anonimi ma tipici di quei tempi, i personaggi odiosi dal carattere ignorante ma a loro modo lungimirante. Tutto è esattamente uguale a come la terra, in parte anche mia, ha deciso di partorire quegli essere abbietti e Tornatore diventa portavoce di una realtà che ci mostra vivissima. Una pellicola censurata, ritirata dalla sale dopo pochi mesi dalla sua uscita ma che successivamente riuscì a trovare il suo posto nel mondo della settima arte.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati