Espandi menu
cerca
L'altalena di velluto rosso

Regia di Richard Fleischer vedi scheda film

Recensioni

L'autore

emmepi8

emmepi8

Iscritto dall'8 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 66
  • Post -
  • Recensioni 5310
  • Playlist 169
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'altalena di velluto rosso

di emmepi8
8 stelle

Un melò anomalo, ed ha l'innovazione coraggiosa del finale. Una storia vera nell'America che fu. Una storia che Forman ha riportato sullo schermo traendola dal romanzo do Doctorow, con Ragtime, ma sbagliando il tiro. Qui il tiro è giusto, e la direzione è ottima, qualche stereotipo fa capolino, ma d'altra parte si tratta di un film costruito 50 anni fa'. Gli attori sono eccellenti, e la ricostruzione è discreta. Il carattere di Granger è un po' trascurato, ma nel finale tutto riprende la propria dimensione. Il finale tocca quasi la genialità con l'apparizione della Collins in altalena.
Coraggiosa la presa di posizione del film.

Sulla trama

Una ragazza si affaccia al mondo dello spettacolo ed incontra un uomo maturo ricco e sposato di cui si innamora ricambiata, il rapporto diventa impossibile ed allora acetta la corte di un ricchissimo parvenu squilibrato, che nella sua nevrosi porterà ad una conclusione drammatica della vicenda, in special modo per la ragazza.

Su Luther Adler

ottima cartatterizzazione

Su Farley Granger

Un attore nato con Hitch. e cresciuto con Visconti, avrebbe avuto diversi numeri per continuare in una strada di qualità, ha avuto un brutto finale di carriera proprio in Italia

Su Joan Collins

Un'attrice di qualità che ha avuto la sua affermazione di carriera solo tardi ed in Tv. Un peccato, dovuto ad una sua troppo assomiglianza con al Taylor, che partiva avvantaggiata per motivi di produzione (non dimentichiamo che fu licenziata dal film Cleopatra per essere rimpiazzata dalla Taylor). Ha dovuto fare i conti con lo star systems e forse per questo l'abbiamo tutti sottovaluta.

Su Ray Milland

Perfetto in questo suo ruolo di maturo e disperato amateur, un attore troppe volte sottovalutato

Su Richard Fleischer

Un regista che ha attraversato i generi, ma sempre con buoni propositi di qualità. Sembra che abbia voluto spesso cambiare per non essere intrappolato nel genere, in alcuni casi ha raggiunto il quasi capolavoro e qui ha fatto un'operazione da ricordare.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati