Espandi menu
cerca

Trama

Benché innocente, viene condannato ai lavori forzati, ma riesce a evadere. Fuori è però costretto a vivere nel crimine. Un capolavoro costruito con crudezza quasi documentaristica. Indimenticabile l'interpretazione di Paul Muni.

Commenti (1) vedi tutti

  • Straordinario film di denuncia delle condizioni disumani della carceri statunitensi degli anni '30 (solo?), dall'eccellente tenuta narrativa, con un grande Paul Muni e un finale che rimane impresso nella mente e nel cuore.

    commento di HarryLime
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Stefano L di Stefano L
9 stelle

  Un’opera che, nel periodo dell’uscita, scosse delle polemiche riguardanti la legittimità del sistema legale statunitense durante la Depressione, e mise sotto gli occhi di tutti la straziante verità di una giurisdizione scorretta, in grado di lasciare dietro le sbarre un onesto cittadino senza prove certe o affidandosi ad un criterio tangibilmente… leggi tutto

14 recensioni positive

2020
2020

Recensione

AreYouExperienced di AreYouExperienced
10 stelle

Nonostante non si possa classificare come un tipico film gangsteristico pre-noir, Io sono un evaso viene, molto spesso, poeticamente accostato dalla critica, ai pilastri degli anni '30 di questo genere. Parliamo di capolavori come Scarface (1932) di Howard Hawks, Nemico Pubblico (The Public Enemy - 1931) di William A. Wellman, I ruggenti anni venti (The Roaring Twenties - 1939) di Raoul Walsh…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2017
2017
2016
2016

Recensione

DRUGO_LEBOWSKI981 di DRUGO_LEBOWSKI981
8 stelle

Un Paul Muni monumentale, ci fece dono di una performance tuttora straordinaria per il suo agghiacciante realismo, in anticipo di 20 anni circa sui miti dell'Actors Studio. In questo lavoro Mervyn LeRoy, regista un anno prima del piu' famoso "Piccolo Cesare", cerco' di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'inefficienza del sistema giuridico (che condannava ai lavori forzati anche i crimini…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2015
2015
2014
2014

Recensione

Stefano L di Stefano L
9 stelle

  Un’opera che, nel periodo dell’uscita, scosse delle polemiche riguardanti la legittimità del sistema legale statunitense durante la Depressione, e mise sotto gli occhi di tutti la straziante verità di una giurisdizione scorretta, in grado di lasciare dietro le sbarre un onesto cittadino senza prove certe o affidandosi ad un criterio tangibilmente…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

Recensione

movieman di movieman
7 stelle

Per un terribile equivoco, un giovane viene arrestato e e condannato a una lunga pena detentiva da scontare ai lavori forzati. Riuscito a scappare, inizia una nuova vita, nascondendo la precedente identità, e trova il successo professionale e la ricchezza, ma il passato tornerà a perseguitarlo e la giustizia a perseguirlo. Classico film dell'uomo contro il sistema, o del sistema…

leggi tutto
Recensione
2010
2010

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Impietosa descrizione delle Americhe (ogni Stato dell’Unione sembra un mondo a sé) del post Prima Guerra Mondiale: emergono la superficialità della giustizia, la crudeltà degli istituti di pena, la miseria della Depressione (si vedano le croci di guerra al monte dei pegni), la difficoltà di farsi strada nella terra delle libertà. A questo si aggiunge…

leggi tutto
Recensione

Recensione

ethan di ethan
10 stelle

Straordinario film della Hollywood dei tempi d'oro, ancora modernissimo, nonostante i quasi ottant'anni. Ritmo infernale, nessuna concessione melò e un protagonista, Paul Muni, decisamente eccezionale. Le due fughe filmate con grande perizia tecnica e indimenticabile la scena finale con l'evaso che, immerso nell'oscurità, alla domanda dell'amata 'Come vivi?', risponde sconsolato…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2009
2009

Recensione

michel di michel
8 stelle

LA SOGLIA Il calvario di un uomo ingiustamente condannato per rapina, stritolato da un ingranaggio giudiziario arbitrario e feroce. È un film sull’individualismo, molto critico nei confronti delle istituzioni di cui condanna le possibili derive. “Io sono un evaso” racconta l’inferno carcerario con un realismo non usuale e senza bisogno di calcare la mano si…

leggi tutto
Recensione

Recensione

FABIO1971 di FABIO1971
8 stelle

Un appassionato capolavoro di crudo realismo, in perfetto equilibrio tra dramma carcerario e denuncia sociale, tratto dagli scritti autobiografici di Robert E. Burns: sorretto da una regia di vibrante efficacia espressiva e squisita raffinatezza formale (splendida la fotografia di Sol Polito), teso ed implacabile nell'andamento della narrazione, evita…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

emmepi8 di emmepi8
10 stelle

il capostipite del genere Prison Movie,  enon solo per  films americani, ma della cinematografia in genere; ha tutti i germi che  poi si svilupperanno in varie altre situazioni cinematografiche. Siamo nei lontanissimi anni 1932, eppure il film, a parte qualche sentimentale, è modernissimo ed in più deriva dal momento milgiore del cinema muto, puntando su una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Film sul carcere

Redazione di Redazione

Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e…

leggi tutto
Playlist

Recensione

jonas di jonas
10 stelle

Tornato dalla prima guerra mondiale con grandi ambizioni, un uomo abbandona l’impiego che aveva e va in cerca di fortuna. Finisce quasi subito a fare il barbone, poi rimane coinvolto senza colpa in una rapina finita col morto e viene condannato a dieci anni di lavoro forzati. Riesce a evadere, e questa volta gli va meglio: passo dopo passo si fa una posizione nel campo dell’edilizia,…

leggi tutto

Recensione

Grace Margaret Mulligan di Grace Margaret Mulligan
10 stelle

Grande film di LeRoy, un perfetto mixdi noir, dramma e denuncia sociale. L'uomo imprigionato nella sua cella, prima piccola e con le sbarre in un tetro penitenziario e poi sempre più grande fino ad arrivare alle dimensioni della vita stessa. Dalla prigione di se stessi non si esce. Da brividi gli ultimi fotogrammi, pazzia e dramma purissimi.

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Dalton di Dalton
8 stelle

Amarissimo pamphlet anticarcerario di rara intensità, un'oasi nella cinematografia dell'epoca. Analogico e vorticoso, nemmeno fosse un film del miglior Fritz Lang, è un invito universale a non cedere alle garanzie "verba volant" delle istituzioni e a non basare il proprio destino sui compromessi. Gli ufficiali armati non sono più semplici macchiette come lo erano nelle comiche di Mack…

leggi tutto
Recensione
2008
2008

Recensione

teaestefano di teaestefano
10 stelle

E' un film di grande impatto, che incatena fin da subito lo spettatore, il quale finisce per partecipare emotivamente alle sorti del protagonista. E' tratto da un romanzo autobiografico. La narrazione è molto veloce e compressa, poiché racconta in neanche un ora e mezza diversi anni della vita del protagonista, con tutte le vicissitudini che ebbe. Rimane impressa la rappresentazione dei campi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito