Espandi menu
cerca
In Serie (23) : Fargo ( 2a stag. ) - p. 2 di 2 : BurnOut.
di mck ultimo aggiornamento
post
creato il

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 200
  • Post 121
  • Recensioni 834
  • Playlist 249
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

 
• VII •  Episodi ( 10, di circa 50' l'uno ). 


Joe Bulo - “ Il mondo sta diventando sempre più aziendale, questo hanno detto da Kansas City, non c'è spazio per le imprese famigliari ” ( mafia rural'allemanna, crucco-campagnola).
Floyd Gerhardt - “ Allora è guerra ”.

Più tardi, altrove, qualcun altro spiega qualcosa a qualcun altro ancora ( Joe Bulo, Mike Milligan, Amish Broker ) : “ Se il mercato dice di ucciderli, li uccidiamo. Se dice di offrire di più, offriamo di più ”.

E ancora : “ Nessuno dovrebbe possedere più del necessario ” - “ Quindi il capitalismo è un problema ? ” - “ No. La rapacità ”.

Lorne Malvo? L'Uomo che Non c'era? Un aerostato evoluto?


ReCap. Dicevamo. 1979. Qualcosa dev'essere fuggito dall'Area 51 perché Ronald Reagan questa volta sembra potercela fare. A Luverne, Minnesota, invece, le cose vanno un po' meglio : un pirata della strada investe Rye Gerhardt ( ultimogenito di una famiglia che da immigrata - in fuga da Weimar con il proprio bagaglio ( Sciuscià Box ) di spago e cartone - attratta dal sogno americano si è trasformata in capitalista realizzandolo in pieno e lì non s'è fermata, virandolo in incubo e diventando mafiosa : ma l'incubo sempre sogno è. Però la storia ce lo ha insegnato : i tedeschi non si arrendono facilmente, ma si possono uccidere ), dopo che quest'ultimo - in trasferta da Fargo dove la famiglia ha la base dell'impero [ ad ogni modo Fargo è un luogo primariamente ''morale'' ( e ''mentale'' ) oltre che prettamente geografico ] - ha appena compiuto una strage in una Casa delle Cialde degenerando il compito che un furbetto del quartierino gli aveva assegnato non capendo con chi aveva a che fare, mentre è distratto da alcune luci tra le spoglie cime degli alberi e il cielo notturno. Col corpo del giovane assassino svenuto ancora sul cofano, ma ben assicurato con la testa infilata nel parabrezza sfondato, l'auto si allontana. Sguinzagliato il primo cane abbagliato dai fari, ora tutta la muta dell'inferno è a caccia.

Isn’t that a minor miracle, the state of the world today, the level of conflict and misunderstanding, that two men could stand on a lonely road in winter and talk calmly and rationally, while all around them, people are losing their mind?


La cadenza a blocchi di coppie di episodi diretti da un singolo regista viene ( quasi del tutto : i registi invece di 5 alla fine, colpa del prologo condiviso e del 2° ep. diretto dallo stesso Hawley - che è showrunner ma non più scrittore solo e unico -, sono 7 ) rispettata in linea con la prima stagione.


Il catalogo è questo :
01. "Waiting for Dutch", diretto da Michael Uppendahl e Randall Einhorn, scritto da Noah Hawley.
02. "Before the Law", diretto e scritto da Noah Hawley.
03/04 : "the Myth of Sisyphus" e "Fear and Trembling", diretti da Michael Uppendahl e scritti da Bob DeLaurentis e da Steve Blackman.
05/06 : "the Gift of the Magi" e "Rhinoceros", diretti da Jeffrey Reiner e scritti da Matt Wolpert & Ben Nedivi e da Noah Hawley.
07/08 : "Did you do this? No, you did it!" e "Loplop" ( due episodi ''invertiti'' --- col difetto di disorientare alla fine del 7° perché manca un pezzo evidente di narrazione ma col pregio di ricavarne un colpo di scena finale da manuale, e col difetto di rendere l'8° un po' prevedibile, ma col pregio di ricavarne senso ulteriore procedendo poi per la propria strada di nuovo riunita --- che percorrono sincronicamente lo stesso lasso di tempo da due ambientazioni differenti, o meglio : l'8° riprende e raggiunge il 7° a metà episodio, lo racconta da un altro PdV, inglobandoselo, e poi lo supera e lo prosegue, in diacronia ), diretti da Keith Gordon e scritti da Noah Hawley e Matt Wolpert & Ben Nedivi e da Bob DeLaurentis.
09/10 : "the Castle" e "Palindrome", diretti da Adam Arkin e scritti da Noah Hawley e Steve Blackman e da Noah Hawley.

Mike Milligan seppellisce il Becchino ( spoiler ep. 7 ) :


• VIII •  Cast & Crew.

--- Peggy Blumquist - parrucchiera, casalinga e moderna Artemide un poco ottusa, rintronata ma a tratti lucidissima, forse una semi-autistica morale, indefessamente chiusa allo stupore e al contempo serratamente diretta verso il Sogno Americano, ma da ferma : Kirsten Dunst come Robert De Niro in Ranging Bull : qualche chilo in più per sopravvivere al nulla inverno piatto e sterminato dell'entroterra : a-do-ra-bi-le. Devastante. Disposofobica. "A little touched". E bellissima. Bionda, senza averne l'aria


--- Lou Solverson – reduce dal VietNam, ora in polizia di stato : Patrick Wilson è perfetto come padre della Molly che sarà, in linea anche col futuro Keith Carradine ( e in effetti, dopo una strage come quella a Sioux Falls, senza contare quella al Waffle Hutt, vien la voglia di mollare la polizia e aprire una...tavola calda ). Riesce a dare spessore e a farci penare per il suo personaggio nonostante per forza di cose interpreti un ruolo che non possiede suspense : è, inesorabilmente, più immortale ( almeno fino al 2006 compreso ) di Malvo ( ok, si, gli U.F.O., ma le linee spazio-temporali alternative magari sarebbero state un po' troppo ).
--- Ed Blomquist - macellaio ( the Butcher of Luverne : "I'm the Butcher" ) : Jesse Plemons : per interpretare meglio il sogno Americano s'è mangiato ( letteralmente ) non solo l'opie Todd Alquist di “Breaking Bad” ma pure il Jerry McCarthy di “Olive Kitteridge”. E comunque : bravissimo, come sempre. E disturbante, anche in un carattere ''positivo''.
--- Betsy Larsson in Solverson - casalinga : Cristin Milioti ( ora sappiamo perché Molly è diventata Molly ) : magnifica, dolente, allegra, resistente. Viva.


--- Floyd Gerhardt - matriarca : Jean Smart : sorprendente. Muore bene.


--- Hank Larsson – reduce dalla WW2, ora sceriffo di contea : Ted Danson : ho elencato nemmeno 1/3 degli attori principali ed ho già finito i superlativi. Non ho problemi a rischiare di ripetermi : eccezionale. Underacting indimenticabile.


--- Karl Weathers – reduce dal VietNam, ora avvocato : Nick Offerman : poche scene. Madri e seminali.


--- Mike Milligan ( and the Kitchen Brothers ) - professione : Mike Milligan ( 9 to 5, orario d'ufficio ) : Bokeem Woodbine. Grandioso. Una via di mezzo tra Vincent Vega e Jules Winnfield. Da Pulp Fiction a...the Office.


--- Hanzee Dent - professione : ( “ Tired of this Life ” ) Hanzee Dent ( e Moses Tripoli ) : Zahn McClarnon.
Questa volta gli aggettivi sono davvero terminati : ogni attore che segue ha recitato da Dio ( senza speranza kierkegaardiana e trascendenza husserliana ) in “Fargo - la Serie - 2a stag.” :
--- Joe Bulo - the Head in the Box, with curl gray : Brad Garrett.
--- Otto Gerhardt - patriarca : Michael Hogan : è un vero, autentico piacere incontrarla di nuovo, colonnello Tigh ( All Along the WatchTower, come sempre ).
--- Dodd Gerhardt - fratello maggiore : Jeffrey Donovan : seviziato da Peggy.


--- Bear Gerhardt - fratello di mezzo : Angus Sampson; Rye Gerhardt - fratello minore : Kieran Culkin; Simone Gerhardt - figlia di Dodd : Rachel Keller; Charlie Gerhardt - figlio di Bear : Allan Dobrescu; Amish Broker - capoccia : Adam Arkin; Constance Heck – plagiara di Peggy : Elizabeth Marvel; Noreen Vanderslice - vegana commessa di macelleria, nichilista esistenziale alle prime armi : Emily Haine.


--- E Ronald Reagan - candidato : Bruce “Ash” Campbell ( che passa da comparsa di “Fargo - il Film” a ruolo secondario in “Fargo - la Serie - 2a stag.” ).
--- E la Voce Narrante : Martin Freeman.

• IX •  Press Play.

Musiche Originali di Jeff Russo :


Musiche non Originali ( alcune delle quali - e di queste - sono già state utilizzate - magari in versioni diverse e cover differenti - dai Coen in “Fargo”, “Arizona Junior”, “O Brother, Where Art Thou?”, etc...) di :

FletWood Mac – Oh Well ( Part I e II ) – Then Play On – 1969


Bobbie Gentry – Reunion – the Delta Sweety – 1967-'68


Yamasuki – Yama Yama – 1971


the Chieftains feat. Bon Iver – Down in the Willow Garden – Voice of Ages – 2012


Billy Thorpe – Children of the Sun – Children of the Sun – 1979


Pink Floyd – On the Run ( D.Gilmour, R.Waters ) – the Dark Side of the Moon – 1973


Blitzen Trapper – ( I'm a ) Man of Costant Sorrow [ cover / the Soggy Bottom Boys feat. Dan Tyminski ]


Jethro Tull – Locomotive Breath – Aqualung – 1971

Studio : https://www.youtube.com/watch?v=yJkmHQ2q--I
Live : https://www.youtube.com/watch?v=gWubhw8SoBE


Black Sabbath – War Pigs ( Luke's Wall ) - Paranoid – 1970

Fargo / Spoiler :


Bobby Womack – California Dreamin' ( cover / Mamas and Papas ) – 1968


• X •  Un Alfabeto Alternativo per un Linguaggio Comune, ovvero : semagrammi come rimedio al BurnOut globale ?

“ E' come un equilibrio che si è spezzato...nel mondo. Prima era facile capire se una cosa era giusta o sbagliata. C'era un senso morale. ”
Lou Solverson a sua moglie Betsy, 1979 ( ma pure, con le dovute proporzioni, Bill Oswalt, 2006 ).  

“ Ora però è diverso. Dopo la Seconda Guerra Mondiale siamo stati 6 anni senza...senza un omicidio, qui. Sei anni. E in questi giorni...beh… Ogni tanto mi chiedo se voi ragazzi non abbiate portato quella guerra a casa con voi.
Hank Larsson a Lou Solverson, 1979 ( ma pure, con le dovute proporzioni, Bill Oswalt, 2006 ).

Il passato visto come una Golden Age. Ma solo perché il passato si chiama Giovinezza. Quale moralità c'era nel gangsterismo anni '20, o nel Ku Klux Klan ?
Oggi la morale è affidata a persone come Molly Solverson. E tutto sommato è custodita in buone mani. E ben maneggiata.

“ Siamo in democrazia, spazzarli via senza regole non si può. ”

Poliziotti che, pur reduci dal VietNam ( o dalla Corea ), e quand'ovviamente non vittime sul campo patrio, abbandonano la divisa e il distintivo, si dimettono dal loro lavoro e a volte anche dalla vita ( più che altro con armi da fuoco ) : 40 anni è l'età ideale per un colpo in testa, o per prendere in gestione una tavola calda.

“ Quando torneremo a casa di sicuro non troveremo più gente a cui valga la pena di sparare. ”
Crazy Earl - Full Metal Jacket

Questa è stata la storia di Lou Solverson, che per due volte in vita sua ha aspettato il Male, winchester sulle ginocchia e colpo in canna, nel frontyard di casa, e per due volte il Male era occupato altrove : nel primo caso Lou gli è andato incontro e lo ha stanato sfidandolo a viso aperto, nel secondo caso, passato in compagnia della nipote al suo fianco, è toccato a sua figlia combatterlo e indagarne la natura.
Questa è stata anche la storia di Hank Larsson, che nei ritagli di tempo ( Ferdinand de Saussure e Noam Chomsky sarebbero orgogliosi di lui ) ha edificato un arsenale xeno-amerindo di disegni e lettere originali ( la parola amore ricorda un libro aperto ) costituenti un nuovo alfabeto eteromogeneo universale ( ideogrammi e pittogrammi, grafemi e morfemi, sillabogrammi e logogrammi, simboli e sintagmi ) per unire l'umanità tutta in un linguaggio comune e cosmopolita ( una scrittura semasiografica con sintassi strutturata per combinazioni figurative ) e salvarla così dai refusi nucleari.


" Il faut imaginer Sisyphe heureux ".

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La prima parte di questo doppio post ( i punti I-VI ) la si trova qui : Sisifo Felice.  

Ti è stato utile questo post? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati