Espandi menu
cerca
Epifania, donna poco Befana ma molto ana
di irlandese al malto ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 3 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

irlandese al malto

irlandese al malto

Iscritto dal 5 gennaio 2008 Vai al suo profilo
  • Seguaci -
  • Post -
  • Recensioni 1
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Epifania, donna poco Befana ma molto ana

Molte storie folkloristiche, fra i personaggi più pittoreschi c'è la Befana, donna bruttarella, assai, con occhi tendenti allo strabico, ed un'evidente propensione per la ninfomania. "La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte il suo sacco è pien di toppe e le ossa ha tutte rotte". Eh già te le dà la "donnazza" se non fai il bravo, ti regala caramelle "a tutto spiano" se ti lasci addomesticare dalla sua carezza, morbida, cutanea, vellutatamente "zuccherosa". Ma non è della Befana che parleremo, che ce frega di 'sta nonna quando possiamo avere la donna con la gonna? Già, afferro il mio cervello, lo disintegro, mi metto in bocca tanti ululati strozzati e friggo d'entusiasmi, di una vitalità immensa che non spegnerete ingrigendomi dentro la vostra vita "reale". Ma quale "realtà", chi sarà mai Barbara D'Urso quando possiamo fare sesso come gli orsi? Orsù. Suvvia... Inneggiamo in coro con la fanfara per un anno portatore di letizia e semmai pure di Tiziana. Tiziana & Letizia, la coppia che per il tuo "palato" è una delizia. Donne-liquirizia di poca arguzia che "mangi" con astuzia. Letizia prima e Tiziana poi, e poi invertendo, Tiziana e poi Letizia, e letiziandoti "Tizianeggi" la vita. Tizianeggiamo!!! Senza remore, senza timori, è il timone che vogliamo!!! Timoneggiamo, arpeggiamo, intoniamo una canzone salvifica che non ci "affoghi" in sabbie mobili, noi siamo la mobilità contro il mobilio e l'antiquato, siamo scattanti, saettanti, baldanzosi ed un po' "oziosi". Balliamo con maestria e pure con la maestra, la maestra in quanto tale ammaestra le danze per lui che vuol esser sculettato da una donna che usa la bacchetta "magica" e dunque non è una bacchettona. L'uomo sculetta e canticchia, morbidamente avvolto dalle sue "ruvide" unghie che lo graffiano, gnam gnam, lo aspirano come l'aspirapolvere Rowenta, che te lo addenta e te lo rende rovente!!! Per anni seguii la retta via e mi depistarono, divenni uno Steve McQueen senza centro che girovagava, vagava, un po' cagava. Un po', non molto, non ha mai evacuato la verità, a volte trattieni il dolore, lo castighi, lo costipi e devi prendere un Alka-Seltzer per digerire. Digeriamo per pulire il tubo digerente. Eh sì, esageriamo. Anzi, componiamo qualcosa dal titolo: "Note, intonazioni, m'annoto, annotandomi m'arroto(lo)...". Arrotando sono l'arrotino!!! Fui ferito nell'orgoglio e da animale scalciai infierendo contro chi mi ferì, e con colpi ferali divenni anch'io una fiera, bestiale nella sua carnivora voglia di vendetta, che scriveva, scrisse e scrive per rimuovere, per muoversi, per farsi la donna che fa la mossa più che darsi la cosiddetta mossa. Meglio le mossette, le fossete ed Ivano Fossati che "riavvolge" il Tempo, come un poeta beat stritola il toro per le palle e lo dissangua, cucinandolo al sangue. Già, come un torero che ambisce a Sharon Stone, grottesco funamboleggio, ilareggio, sono un trapezista che calcola l'area del trapezio e si scopa Lucrezia. Donna trapezista e per il tuo sesso "tappezzista". Sono molteplice, in ogni dove, qui e là, chissà perché? Chissà chi sono? Ma soprattutto sono? La mia "idiozia" è sconfinata, non voglio essere un emarginato nè rimarginarmi, né arginarlo, voglio godere, stragoderne e goderla, godere Lei e far godere gli altri. Io sono il godimento, il condimento ed il sugo sulla pasta. Sono il "non sono", che sparisce, nitrisce, e spesso poltrisce. Trascrivo la mia anima friggendola in cazzate così che il mio cazzo si elevi, ed elevandosi s'insinui laddove non si vede. Il bosco nero, che addolcisce i momenti bui. Mi rabbuio eccome, starnutisco, negligente m'inchino al volere comune ma non sono un volenteroso. Lavo i piatti con Mastrolindo, il muscolo che smacchia, l'uomo per la donna che vuole essere macchiata, un uomo "pompaduro", pulente e lucente, rigido e flessibile. Già. E la Befana? La befano io. Quella dietro quegli occhiali da racchia ha due tette non male. E le sfilo le calze, incalzando a pieno ritmo. Cioccolatino buonissimo.

Playlist film

Nightmare 4 - Il non risveglio

  • Horror
  • USA
  • durata 88'

Titolo originale A Nightmare on Elm Street 4: The Dream Master

Regia di Renny Harlin

Con Robert Englund, Rodney Eastman, Danny Hassel

Nightmare 4 - Il non risveglio
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Deja vu...

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati