Espandi menu
cerca
L'uomo che amò "Gatta danzante"

Regia di Richard C. Sarafian vedi scheda film

Recensioni

L'autore

jonas

jonas

Iscritto dal 14 gennaio 2008 Vai al suo profilo
  • Seguaci 161
  • Post -
  • Recensioni 2472
  • Playlist 14
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'uomo che amò "Gatta danzante"

di jonas
8 stelle

Una donna, in fuga dal marito ricco ma prepotente, rimane coinvolta in un assalto al treno. Il marito insegue lei, lo sceriffo insegue i rapinatori che l’hanno presa in ostaggio. Poi, a poco a poco, viene fuori il passato del capobanda: una moglie indiana (la Gatta Danzante del titolo), una condanna detentiva per aver ucciso lei e l’uomo che l’aveva violentata (ma senza colpa da parte della donna), due bambini cresciuti nella tribù della moglie e che ora lui vorrebbe recuperare. La storia rischia di ripetersi, ma questa volta l’esito sarà diverso. Gran bel western crepuscolare e revisionista, si inserisce degnamente nel filone di Piccolo grande uomo, Soldato blu e Corvo Rosso non avrai il mio scalpo. Burt Reynolds è adattissimo al ruolo di bel tenebroso costretto alla violenza ma sostanzialmente giusto; menzione speciale per l’inglese Sarah Miles, che all’inizio si trova spaesata in un mondo così diverso da quello che conosce (la sua prima apparizione, con cappellino e parasole in mezzo al deserto, è quasi surreale), poi impara a capire le ragioni del suo carceriere: uno schema che verrà ripetuto da Milius in Il vento e il leone due anni dopo.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati