Espandi menu
cerca
Parola di Dio

Regia di Kirill Serebrennikov vedi scheda film

Recensioni

L'autore

steno79

steno79

Iscritto dal 7 gennaio 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 209
  • Post 20
  • Recensioni 1348
  • Playlist 106
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Parola di Dio

di steno79
7 stelle

Film strano, difficile da catalogare questo "The student" (titolo internazionale) che parla di un giovane fanatico della Bibbia che usa distorcendo le Sacre Scritture a scopi personali: evidentemente è una critica esplicita del fondamentalismo religioso di qualsiasi matrice, unita ad uno sguardo satirico e corrosivo sulla soppressione di molte libertà nella Russia di Putin. Il regista Kirill Serebrennikov si è basato su una pièce teatrale dal titolo "Martyr" e la struttura rimane quella, anche se bisogna riconoscergli un talento adeguato nell'uso spesso ingegnoso del piano-sequenza, lontano dal formalismo fine a se stesso, e in una fotografia dalle illuminazioni ardite che talvolta rafforzano la sensazione di claustrofobia. Il film mi è sembrato nel complesso abbastanza efficace anche se a tratti un po' troppo urlato, con qualche eccesso di logorrea teatrale, ma gli attori sono molto bravi e fanno perdonare anche qualche schematismo di troppo derivato dal copione teatrale. In particolare un elogio a Piotr Skvortsov che regge benissimo la follia esagitata del protagonista, Viktoria Isakova che da' un pregevole risalto alla figura dell'insegnante di biologia e Aleksander Gorchilin che si mostra molto sensibile nel ruolo di un ragazzo affetto da una malformazione fisica che si innamora senza speranza del protagonista. È un cinema di denuncia che a tratti si fa trascinare troppo nella sua foga satirica, ma che non smarrisce mai la bussola e resta ancorato ad una riconoscibile realtà sociale pur allontanandosi progressivamente dal realismo per esplorare i territori di un surrealismo quasi lynchiano.

Voto 7/10

N.b. Mi tocca includere la notizia dell'arresto di soli due giorni fa a Mosca del regista Kirill Serebrennikov accusato di frode fiscale, accuse che lui stesso ha definito "ridicole", ma vedendo il film non è difficile capire che il regista possa essere mal visto dal governo e che potrebbe essere solo l'ultimo di una lunga serie di artisti russi perseguitati dai regimi politici. Spero che venga fatta al più presto chiarezza su questo caso

Pyotr Skvortsov, Viktoriya Isakova

Parola di Dio (2016): Pyotr Skvortsov, Viktoriya Isakova

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati