Espandi menu
cerca
Non ci resta che piangere

Regia di Roberto Benigni, Massimo Troisi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 67
  • Post 7
  • Recensioni 2644
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Non ci resta che piangere

di barabbovich
3 stelle

All'uscita da una clinica, il maestro elementare Saverio (Benigni) e il suo amico bidello Mario (Troisi) prendono la strada di casa a bordo di un'automobile. Finiti in panne durante un temporale, si ritrovano misteriosamente nel 1492, anno della fatidica scoperta dell'America. Qui, nel tentativo di bloccare la partenza di Colombo e quindi la scoperta dell'America per ragioni personali, i due dovranno fare a meno degli agi ai quali li ha abituati la società tecnologica. Mario si innamorerà di una giovane blasonata ed entrambi faranno la conoscenza di Leonardo Da Vinci (Paolo Bonacelli).
Nel tentativo di cavalcare l'onda del successo, i due comici più famosi degli anni ottanta varano un progetto commerciale che, a dispetto dal buon successo ai botteghini, si rivela a distanza un disastro nei contenuti. In teoria esiste anche una sceneggiatura, alla quale avrebbe collaborato Giuseppe Bertolucci: ma a vedere il film sembra che i due abbiano improvvisato dall'inizio alla fine - con Benigni palesemente nel ruolo di spalla - che i rispettivi dialetti siano male impastati, che la fotografia virtualmente nelle mani di Giuseppe Rotunno sia pressoché assente e che la trovata di fondo  sia obsoleta.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati