Espandi menu
cerca
Miss Sloane - Giochi di potere

Regia di John Madden vedi scheda film

Recensioni

L'autore

champagne1

champagne1

Iscritto dal 18 gennaio 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 43
  • Post -
  • Recensioni 963
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Miss Sloane - Giochi di potere

di champagne1
6 stelle

Una lobbysta di successo deve saper prevedere e anticipare le mosse dell'avversario ....

Eccellente nel suo mestiere, Elizabeth Sloane è una esperta di tassazione fiscale che viene assoldata per superare situazioni problematiche da Aziende o Multinazionali. Sempre disposta a dare il meglio purché adeguatamente crrisposta, quando però la Lobby delle armi le vuole offrire un incarico per bloccare una proposta di legge che potrebbe ridurre le potenzialità di quel mercato, lei non solo rifiuta ma passa i suoi servigi ai diretti avversari...

John Madden ha prodotto delle buone opere, come Il Debito e Shakespeare in Love, accanto ad altre meno significative.

In Miss Sloane arriva a creare un meccanismo narrativo che parte con qualche intralcio di troppo, ma che alla fine sviluppa una trama a cui lo spettatore si appassiona, immaginando o presupponendo il colpo di scena che viene praticamente annunciato sia dalla prima inquadratura.

Sfruttando più i dialoghi e i primi piani per descrivere l'azione, si ritrova una Jessica Chastain molto abile a impersonare un personaggio perfezionista, mascolino nonostante la sua avvenenza, votato al successo senza alternative, che preferisce asfaltare non solo tutte le "risorse" umane a sua disposizione, ma persino la propria esistenza e il proprio futuro pur di ottenere la palma della vittoria (non importa se casualmente il fine sia un fine positivo).

Il plot in alcuni momenti è un po' farraginoso e poi non entra nei dettagli, non ci spiega il motivo per cui la Sloane mostra tanto accanimento e una tale mancanza di pietà per sé e per gli altri: forse questo ci manca, ma Madden lo sostituisce con la denuncia nei confronti  di un sistema malato, in cui la manipolazione delle cose e delle persone sta arrivando a eclissare nel concreto la democrazia formale, mentre il concetto di libertà (rappresentato dall'uso delle armi: la libertà di potersi difendere versus la libertà di esserne circondato) è alla mercé di chi lo sa pagare meglio.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati