Espandi menu
cerca
Ritratto di famiglia con tempesta

Regia di Hirokazu Koreeda vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 276
  • Post 183
  • Recensioni 4703
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Ritratto di famiglia con tempesta

di alan smithee
7 stelle

FESTIVAL DI CANNES 2016 - UN CERTAIN REGARD

locandina

After the Storm (2016): locandina

Un ex scrittore di successo ora in disarmo e crisi creativa, guadagna lo stretto necessario per pagare gli alimenti al figlio e alla moglie separata, collaborando per una agenzia investigativa, ma spende e spreca molto del suo introito in giochi e scommesse. Alla morte del padre decide di far ritorno a casa della arzilla anche se anziana madre, rivedendo pure, o almeno provandoci, il figlioletto e l'ex moglie.

Nonostante la balordaggine di fondo e la scelleratrezza di certi suoi comportamenti, per l'ex scrittore si prospetta un periodo di lento ritorno sui passi che lo portarono ad essere un uomo corretto ed amato in famiglia.

Aspettando un imminebte tifone che piegherà l'intera città, l'uomo cercherà di mettere a posto almeno alcuni tasselli ormai perduti della sua esistenza allo sbando.

Taiyô Yoshizawa

After the Storm (2016): Taiyô Yoshizawa

Hiroshi Abe, Kirin Kiki

After the Storm (2016): Hiroshi Abe, Kirin Kiki

La famiglia, il radunarsi dopo la scomparsa di un proprio caro, il rapporto col coniuge e con i figli: il grande cineasta giapponese, prolifico e presente quasi ogni anno a Cannes, continua il suo percorso quasi privato, e comunque senz'altro intimo, all'interno della famiglia o di quel che ne è rimasto.

Bei dialoghi, una certa ironia più accentuata di fondo che anima il comportamento maldestro di un protagonista a cui non si riesce a non volere almeno un po' di bene; ed un personaggio di anziana madre davvero brillante e decisivo, il vero trait-d'union di rapporti familiari altrimenti completamente allo sbando. Forse non il Kore-eda più intenso e felice, ma un altro importante tassello di un percorso intimo che ci continua a piacere molto.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati