Espandi menu
cerca
La battaglia di Hacksaw Ridge

Regia di Mel Gibson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 271
  • Post 174
  • Recensioni 4169
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La battaglia di Hacksaw Ridge

di alan smithee
2 stelle

Gibson incorreggibile dirige un film tronfio ed esaltato sugli orrori della guerra che annega nella retorica ed in un patriottismo gratuito e sfrontato dove i cattivi sono tutti da una parte. Vergognoso, sin pericoloso.

locandina

Hacksaw Ridge (2016): locandina

VENEZIA 73 - FUORI CONCORSO

Sconvolto da un episodio violento d'infanzia in cui quasi causò la morte al fratello, e vittima di angherie perpetrate a lui e alla madre da un capofamiglia dedito all'alcolismo, il giovane Desmond Doss cresce con indosso la cultura della non violenza e della tolleranza, rifiutando persino di ingerire la carne.

Circostanza, la prima, che non gli impedisce di arruolarsi per intendere dare il proprio apporto nelle fasi finali del drammatico conflitto mondiale, durante la feroce disputa tra Usa e Giappone terminata nel modo peggiore è drammatico che tutti conosciamo.

Desmond dovrà  subire le peggiori angherie e colpi bassi, nonnismo e violenze fisiche e psicologiche da parte di un esercito non disposto ad accettarlo in veste di obiettore di coscienza, addetto al recupero dei feriti, ma assolutamente estraneo all'uso di armi ed ordigni di ogni sorta.

In seguito il dramma del giovane sarà  moltiplicato sulle trincee dell'assalto di Okinawa, occasione che permise al soldato di far finalmente valere concretamente l'indispensabilita' eroica del suo operato.

Andrew Garfield

Hacksaw Ridge (2016): Andrew Garfield

Da una storia vera, che Gibson maldestramente al termine si sente autorizzato a documentarci riproponendo stralci (solo quelli che vuole lui)  di interviste al vero Doss, quasi a giustificare i toni e lo stile che egli assume nell'esposizione della vicenda - la celebre star australiana confeziona un war movie esaltato e effettato che tenta di dimostrare l'assurdità della guerra esaltandone gli effetti spettacolari e gratuitamente e spudoratamente pulp; e ponendo la questione della violenza gratuita come un aspetto unicamente appannaggio della parte buona: quella a stelle e strisce ovviamente, dato che i giapponesi appaiono schematicamente come tutti cattivi, spietati e pure vigliacchi e biecamente ingannatori, come documentato nella incredibile, insensata scena della falsa resa.

Andrew Garfield

Hacksaw Ridge (2016): Andrew Garfield

Un film folle che conferma la contraddittorietà di un personaggio che pontifica su temi e valori umani e civici cruciali, esaltando esattamente l'opposto di ciò che ambisce a condannare.

Retorico, tronfio, incontrollato, fuori tempo massimo e storicamente inaccettabile raccontato con questi toni deliranti, il film conferma ancora una volta, forse definitivamente, che il Gibson regista è la rappresentazione  dei peggiori e più  grevi e  biecamente populisti sentimenti a stelle e strisce che conquistano sempre di più ed anzi incitano verso l'intolleranza ed il giustizialismo le masse afflitte da problematiche peraltro condivisibili e concrete.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati