Il professor Cenerentolo

play

Regia di Leonardo Pieraccioni

Con Leonardo Pieraccioni, Laura Chiatti, Davide Marotta, Sergio Friscia, Massimo Ceccherini, Nicola Acunzo, Flavio Insinna Vedi cast completo

In streaming
  • Netflix
  • Infinity
  • Infinity
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Umberto (Leonardo Pieraccioni) per evitare il fallimento della sua ditta ha tentato insieme a un dipendente (Massimo Ceccherini) un maldestro colpo in banca che gli ha fruttato però solo quattro anni di carcere. A fine pena, lavora nella biblioteca del paese dove, durante un dibattito aperto al pubblico, conosce Morgana (Laura Chiatti), che ignora il fatto che sia un detenuto. Umberto, approfittando dell'equivoco, inizia a frequentarla durante l'orario di lavoro in biblioteca. Ma ogni giorno entro la mezzanotte, proprio come Cenerentola, deve rientrare di corsa nella struttura per evitare che il direttore del carcere (Flavio Insinna) gli revochi il permesso di lavoro in esterno.

Note

A vent'anni esatti dalla uscita del suo primo film (I laureati) Leonardo Pieraccioni ripropone al pubblico la sua commedia toscana "per famiglia" che procede per accumulo di sketch. Con "Il professor Cenerentolo" prova ad aggiungere un tocco di cattiveria in più cercando di spostarsi sul versante Farrelly.

Commenti (8) vedi tutti

  • Un ingegnere cerca di far soldi facili con un furto ma finisce in galera. Lì trova una ragazza che lo fa evadere indisturbato ogni giorno fino a mezzanotte (da lì il geniale titolo), in cambi di un aiuto per gli studi. E indovinate? Mentre esce si innamora. Pieraccioni che distrugge il poco di buono che ha fatto.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Praticamente : le classiche Storie dalla Toscana con Pieraccioni che non hanno nulla d'accattivante da mostrare : poi ovviamente c'e' sempre la solita Bellezza di turno da collante (la Chiatti ...) ma il tutto va spesso alla deriva ! voto.1.

    commento di chribio1
  • Scarsino

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Un cenerentolo privato della fiaba e carcerato insieme alle buone idee comiche. La vera evasione è la fine del film.

    leggi la recensione completa di Guidobaldo Maria Riccardelli
  • Zero risate, scene e battute banali. Film deludente.

    leggi la recensione completa di boychick
  • Orrendo, mi chiedo come si possa produrre una schifezza del genere.

    commento di Stelvio69
  • Continua la corsa al ribasso (della qualità) del cinema di Pieraccioni. Unica novità di rilievo in un film altrimenti davvero anonimo è la presenza di una bellona nostrana bionda al posto della canonica mora ispana.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Pieraccioni in carta carbone ed in salsa stucchevole. La consueta santabarbara di buoni sentimenti e battute elementari ed alimentari. Non sempre i finti giovani riescono a cambiare il mondo, specie quando, come nel caso di L.P., la loro massima aspirazione è quella di mantenere l'universo cinema nella mediocrità.

    leggi la recensione completa di MarioC
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

mm40 di mm40
1 stelle

Un imprenditore fallito, ridotto in miseria, tenta il gesto disperato: una rapina in banca. Fallisce e lo attende la galera. Durante un permesso conosce una bella ragazza e, evitando di raccontarle la sua condizione di carcerato, comincia a frequentarla. L'equivoco non potrà reggere a lungo.   Pieraccioni, come la morte, arriva sempre puntuale e inarrestabile; nel suo funesto… leggi tutto

11 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alfatocoferolo di alfatocoferolo
6 stelle

Abbiamo un'attrice da soap opera, un presentatore televisivo che insulta le nane, un residuato dell'Isola dei Famosi e il solito Pieraccioni che fa le stesse faccette di sempre, riproponendo gag ritrite e ripercorrendo il canovaccio - abusato - della bellona di turno che si innamora dello sfigato tutta simpatia. In tanta pochezza di contenuti, idee e attori, c'è ben poco da prendere a… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2018
2018

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
6 stelle

Abbiamo un'attrice da soap opera, un presentatore televisivo che insulta le nane, un residuato dell'Isola dei Famosi e il solito Pieraccioni che fa le stesse faccette di sempre, riproponendo gag ritrite e ripercorrendo il canovaccio - abusato - della bellona di turno che si innamora dello sfigato tutta simpatia. In tanta pochezza di contenuti, idee e attori, c'è ben poco da prendere a…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017

Recensione

Furetto60 di Furetto60
2 stelle

Esilissima storiella per consentire a Pieraccioni di mettere in campo la solita favoletta romantica, intrisa di umorismo melanconico.Se nei primi lavori,questa operazione funzionava,ormai a distanza di 20 anni  dal fenomeno del "ciclone"il meccanismo sempre uguale a se stesso si è inceppato, come un disco rotto che ripete sempre la stessa nota.Il regista toscano non ha saputo…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Guidobaldo Maria Riccardelli di Guidobaldo Maria Riccardelli
2 stelle

Commediola sentimentale sulla falsa riga di precedenti lavori del regista, ormai affezionato al medesimo cliché riproposto di volta in volta con piccole varianti. L'idea di fondo sarebbe felice e permetterebbe sviluppi comici notevoli, ma viene sfruttata solo per imbastire uno scialbo teatrino di gag arcinote, più di parola che di situazione, ormai sfilacciate nell'effetto dal…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

scandoniano di scandoniano
2 stelle

  Coraggioso cinepanettone firmato Pieraccioni, che osa spingersi in territori inesplorati nel suo cinema fino ad oggi tutto uguale. Pieraccioni ha il pregio di (provare a) inventare qualcosa di nuovo: questo lo porta a cambiare gli equilibri  (non è più l’egocentrico protagonista assoluto di tutte le scene), i temi (il suo Umberto è uno sfortunato,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

boychick di boychick
2 stelle

In teoria, il film dovrebbe far ridere ma, in pratica, così non è. Un'ora e mezza di battute scontate, di situazioni già viste e riviste in numerose altre pellicole e con scene banali e con zero originalità. Inutile trovare giustificazioni tipo che il cinema italiano è in crisi di soldi, gli sponsor diminuiscono e via dicendo. La vera crisi del cinema…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
2 stelle

Leonardo Pieraccioni, giovane e promettente commediante anni '90 passato poi invece alla storia come sfornatore industriale di film fatti con lo stampo, cambia ambientazione proponendo il carcere come set per il suo ultimo lavoro. Si tratta, va da se, di un penitenziario lindo e pinto dove regnano amicizia e cameratismo e dove i detenuti son tutti italiani, ognuno dotato però di marcato…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

MarioC di MarioC
2 stelle

Ogni tanto è necessario e salutare concedersi una soiréé di cinema italiano, possibilmente desorrentinizzata ed aliena da ogni intellettualismo. Il masochismo fa parte dell’essere umano, così come dell’uomo è parte integrante la eventualità di scollegare le sinapsi e passare 90 minuti su un divano fantozziano a seguire le peripezie di finto…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
4 stelle

Ai più intimi è noto l’astio che manifesto nei confronti dell’incapacità di Pieraccioni di fare cinema ma c’è chi ancora si ostina a prospettarmi i suoi meri tentativi si combinare una pellicola che abbia almeno un barlume di decenza. Naturalmente, non sanno che, così facendo, altro non fanno che acuire il mio ormai più che lecito…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

fra_paga di fra_paga
1 stelle

A vent'anni dal suo primo "capolavoro" (""" """ ;-) ), ripropongo, con le medie di film tv, la "brillante" (""" """ ;-) ) carriera di questo individuo che la tv i-dagliona ci spaccia come "artista" (""" """ !!!!!) :   5 - 5 - 5 - 4 - 4 - 5 - 4 - 5 - 4 - 4 - 3 - 3 .... 2 !   Complimenti Leonardo ! STERMINATORE DI PELLICOLE !

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

will kane di will kane
4 stelle

Ventun anni dopo il fortunatissimo esordio con "I laureati", Leonardo Pieraccioni prosegue la sua avventura cinematografica, puntualmente per Natale, ogni due anni (unica "anomalia" , fu "Fuochi d'artificio" nel 1997, uscito a Ottobre), che prevede uno schema più o meno fisso: lui, protagonista e regista, nei panni di un buon diavolo che si ritrova in un tiraemolla sentimentale con la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 12 voti
vedi tutti
2015
2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito