Espandi menu
cerca
Suicide Squad

Regia di David Ayer vedi scheda film

Recensioni

L'autore

_Rocky_

_Rocky_

Iscritto dal 30 maggio 2014 Vai al suo profilo
  • Seguaci 3
  • Post -
  • Recensioni 122
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Suicide Squad

di _Rocky_
6 stelle

Divertissement... Fine a se stesso. L'attesissima "squadra di villains" targata DC regala due (abbondanti) ore di godibile divertimento, dimensionando definitivamente il DC Extended Universe nella sua (praticamente unica) funzione di intrattenimento, lontana da qualsiasi altro (ipotizzato) obiettivo di fondo.

Hype altissimo per questo cine-comic di squilibrati villain preceduto da una nutritissima campagna di marketing, inevitabilmente concentrata sul personaggio del Joker e sul suo pittoresco (nuovo) interprete Jared Leto, chiamato anche a riscattare quel BATMAN V SUPERMAN che poco aveva convinto e tanto diviso l'opinione generale...

Ne è venuta fuori un'opera (sicuramente) meno pasticciata e più uniforme rispetto al film (rientrante nel DC Extended Universe) immediatamente precedente; film di puro intrattenimento in cui, come prevedibile, lo script ha poco peso ed è semplicemente ad misuram dei personaggi, allo scopo (unico) di confezionare un semplice pop-corn movie.

 

Contraddistinto (fin da subito) da un gran numero di hit musicali, appare fin dall'inizio evidente che ciò a cui ci troviamo di fronte è un'opera di puro divertissement, che nulla ha a che fare con altre versioni, legate alla figura di Batman, miranti ad abbinare spettacolo a profondità... Lo scopo è semplicemente divertire, cercando di acchiappare il maggior numero di tipologie di spettatori, dal cinefilo, al fumettofilo fino al più semplice dei passanti.
Una squadra composta da 6 super-villains, coadiuvata da altri personaggi aventi ruoli anche ambigui, che di fatto trascina tutto il film sulle loro gag, non avendo (anche inevitabilmente) spazi sufficienti per approfondire le proprie individualità... Anche se un pizzico di maggior spazio narrativo ne beneficiano i personaggi interpretati dalle due star principali Will Smith e Margot Robbie (senza dubbio la più convincente della squadra), che infatti risultano le figure più riuscite del plot; anche se il più atteso era, come già detto, il Joker di Jared Leto, pittorescamente (più che) apprezzabile nella sua dimensione di personaggio di puro contorno (a causa di numerosi tagli post-produzione).

Inutile soffermarsi più di tanto sullo script, come detto semplicemente al servizio dei personaggi, i caratteri soprannaturali sono di per sè banali, per certi versi anche retrò, ma che alla fine assolvono il compitino di far scorrere il tutto quanto basta.

Il cine-comic ormai è questo, contestualizzato in universe a se stanti, parametrizzato secondo caratteri di puro intrattenimento, lontan(issim)o dai livelli qualitativi (di fondo) di autori come Raimi o Nolan... Prendere o lasciare.
Adesso (io direi) Prendiamo, poi chissà...

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati