Espandi menu
cerca
Ted 2

Regia di Seth MacFarlane vedi scheda film

Recensioni

L'autore

M Valdemar

M Valdemar

Iscritto dal 6 febbraio 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 248
  • Post 26
  • Recensioni 556
  • Playlist 36
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Ted 2

di M Valdemar
3 stelle

 

locandina

Ted 2 (2015): locandina



Ma come, in Ted ci avevano fatto due orecchie di pezza così con la storia di John e Lori e adesso la liquidano in due-battutine-due? Potenza (e perversioni) dei sequel: questo - tutt'altro che necessario -, a quanto pare, non poteva aspettare (il superfluo superflop A Million Ways to Die in the West ha pesato eccome) che Mila Kunis sfornasse il suo, di orsacchiotto (era incinta durante la lavorazione del film).
Sua surrogata per la seconda puntata è Amanda "Gollum" Seyfried: avvocato alle prime armi che accetta di aiutare Ted a dimostrare di essere una persona e non un bene e, prevedibilmente, nuovo interesse amoroso di John Bennett, ancora stirato a lutto per il divorzio da Lori. Non è questo il punto: al personaggio ("Sam L. Jackson") hanno voluto dare un'anima decisamente più affine all'indole tardo-adolescenziale della coppia uomo-peluche (alla prima scena, lei si fuma tranquillamente un bong sul posto di lavoro). Manca così il naturale contraltare alle performance "trasgressive" di Ted e John, l'innesco della caratterizzazione (primitiva) dell'ennesimo immaturo, il filtro semiserio alla dimensione fiabesca-farsesca rappresentata dalla storia dell'orsetto che prende vita.
Insomma, il personaggio interpretato dalla Seyfried - malgrado ammiccamenti disperati (quando suona e canta un pezzo in grado di "risvegliare" la natura) - non funziona.
Come null'altro funziona, in Ted 2: tolta la novità dissacrante che animava l'opera prima - capace di far sorvolare su evidenti scivoloni e ingenuità - non rimane che la volgarità; di quella di grana grossa e grossolana, di mero accumulo, di coazione a ripetere, di veramente poco ispirato (si salvano, a malapena, un paio di gag).
Brutalmente, il terzo lungometraggio diretto da Seth MacFarlane non fa ridere praticamente mai, non diverte manco per sbaglio.
Trascinato, con fiato corto e passo pesante, lungo binari di una comicità morta poiché si limita a riprendere malamente la formuletta, il film si accascia su una storia esilissima allungando la (scarsa) sostanza, diluendo meccanismi ed espedienti narrativi e avvicinandosi - clamorosamente - ai canoni hollywoodiani. Puro, incidentale pretesto le presunte istanze sui valori della diversità e i vari - random - accenni di "critica sociale" (sempre sottoforma di barzelletta spinta ma spenta); forzate le dinamiche del racconto e stantia l'idea dietro il frullato di citazioni, riferimenti, camei: tra un Comic Con di riporto (ripassarsi Paul, please), un Jay Leno adescatore di uomini in un bar, un Liam Neeson paranoico su cereali per bambini e un Tom Brady a cui i nostri cercano di fare un servizietto mentre dorme per ottenerne il prezioso sperma, non si salva niente.
Certo non le banalità da procedural (obiettivo/omaggio Law & Order), non gli intermezzi "sballati" (il trio che rimane in estasi di fronte a una distesa di piante di cannabis mentre in sottofondo risuona il main theme di Jurassic Park), non il continuo effetto déjà vu: ed il fatto che Ted stesso, ad un certo punto (sul finale, Ribisi che torna a rapirlo), lo dichiari, non assolve né giustifica minimamente MacFarlane. Il quale, cercando, palesemente, il tormentone (che non trova: né lo scambio di battute in "avvocatese" né la canzoncina sulla sigla del già citato Law & Order arrivano a bersaglio, nemmeno alla lontana), si dimentica del film, di dare un minimo di spessore ai personaggi e di dirigere gli attori: fuori fase, inerti, a cominciare da uno svagatissimo Mark Wahlberg.
I titoli di coda, che giungono comunque troppo tardi, (non) tolgono l'imbarazzo.




Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati