Espandi menu
cerca
Star Wars - Il risveglio della Forza

Regia di J.J. Abrams vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 26
  • Post 15
  • Recensioni 2281
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Star Wars - Il risveglio della Forza

di tobanis
9 stelle

Il settimo episodio è al livello dei migliori. Manca l'originalità, il resto c'è.

Difficile essere sintetici con un film che comunque sarà nella top ten dei maggiori incassi della storia del cinema (magari anche top five, ma vedremo), ma si prova. Dunque, puntata numero sette, vista al cinema domenica mattina. E dato che non è la prima volta, diciamolo, preceduta da molti trailer, tra cui, il trailer dello stesso film poi proiettato, che è una conferma dell’imbecillità umana, ma forse anche solo di scarsa qualità. Vabbè. Subito le cose importanti: il voto è 9. Manca l’originalità, dato che pesca in pratica negli altri 6 film. E no, non faccio spoiler nella recensione. Tolta l’originalità (che non è poco, ma oramai, cosa è originale?), il resto mi pare vada tutto alla grande. Due ore e mezza circa che passano in mezz’ora – un’ora, come tempo soggettivo. Grande ritmo, storie con ampio respiro, nuovi personaggi tutti azzeccati; vecchi personaggi che si integrano con perfezione, musiche nostalgiche, effetti incredibili, grandi scene di azione e sì, nei mirini dei caccia hanno tenuto la grafica ripugnante del film originale, che poveretto ha quasi 40 anni. C’è pure ironia, quella matura, non quella dell’idiota di Jar Jar. Niente Jar Jar e niente Ewoks, e dunque è già meglio di due dei 6 film della saga. Ma probabilmente, se non il migliore in assoluto, sta con i migliori. Hanno fatto un lavoro fantastico sui vecchi personaggi, invecchiandoli artificialmente….ops, no, sono ahinoi passati 30-40 anni, e tranne che per Chewbacca, si vedono tutti. Giusto dunque dare spazio alle nuove leve: lei è una bella fighetta, brava, tosta, tale Daisy Ridley, una specie di Keira Knightley de noaltri in pratica all’esordio sul grande schermo, una scommessa paurosa ma vinta alla grande. Lui è tale John Boyega, non all’esordio ma quasi, che scopro avere visto in Attack the block, bravo, vagamente simile a Cassius Clay. Poi c’è il superpilota, che per ironia fa le veci di quanto faceva Harrison Ford (anche qua ancora in palla), tale Oscar Isaac, già visto altrove (in almeno 4 film) e più scafato, anche questo azzeccato. Si parla molto del cattivo, che con la maschera, alto e magro, funziona, senza invece ha un po’ la faccia da pirla, quella di Adam Driver, intravisto qua e là. C’è pure la Brienne del Trono di spade, nel ruolo di Phasma, una cattiva rapidamente ridotta alla ragione. E comunque col casco non la si vede. Al di là del casting, comunque azzeccato, il film mi è piaciuto molto e dà nuova linfa alla serie. Gli incassi stanno già battendo una serie di record, e il prossimo arriva a maggio 2017.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati