Espandi menu
cerca
London Fields

Regia di Mathew Cullen vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Lina

Lina

Iscritto dal 28 ottobre 2005 Vai al suo profilo
  • Seguaci 109
  • Post 8
  • Recensioni 1058
  • Playlist 15
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su London Fields

di Lina
2 stelle

Filmetto privo della giusta tenebrosa sensualità che sulla falsa riga di Basic Instinct non appassiona, ma fa sbadigliare. Amber Heard non sarà mai Sharon Stone.

Visto in lingua originale e non mi è piaciuto. Non mi sorprende che una boiata simile non abbia mai visto la luce in Italia e in altri paesi e mai la vedrà forse, distribuito con un misero direct-to-video poco pubblicizzato.

La trama si ispira a un romanzo interessante, quindi in teoria avrebbe dovuto rivelarsi coinvolgente, ma non lo è. Manca di fascino, mistero, vero thriller, pathos e capacità di emozionare. Tutto appare sterile, calcolato e assai prevedibile. Si capisce sin da subito infatti chi sarà a uccidere la protagonista (perlomeno io l'ho intuito appena dopo l'entrata in scena di tutti i personaggi maschili).

I dialoghi sono per la maggior parte poco incisivi e deludenti, la messa in scena povera e monotona, non ha quel piccante inquietante che ci si aspetta date le premesse e i protagonisti sono tutti privi del giusto carisma. Amber Heard ha una presenza scenica notevole, un bel visetto e una discreta gamma di espressioni, ma la sua recitazione risulta ancora acerba e nel ruolo della femme fatal ha un po' stancato. Può solo scimmiottare il fascino perverso di attrici come Sharon Stone perchè le sue scene erotiche sono prive di sensualità (tranne forse solo quella in cui accenna a un balletto sotto la luna). I suoi co-protagonisti comunque non fanno figure migliori di lei. Jim Sturgess è odioso, nauseante e troppo sopra le righe; Billy Bob Thornton è penoso e sottotono e Theo James è del tutto insipido. La migliore e più convincente è Cara Delevingne. Il suo personaggio, pur essendo secondario, a mio avviso è più interessante della protagonista. Sul cameo di Johnny Depp, che dire, inutile e stupido.

Insomma, questo film è il classico esempio di un'occasione mancata o forse sprecata. Avrebbe potuto essere - grazie ai suoi spunti - ma non è a causa di un brutto script, un cast poco efficiente e una messa in scena fredda e meccanica (mai un momento in cui io sia riuscita a sentire le emozioni di uno qualsiasi dei protagonisti... gli attori non mi hanno trasmesso assolutamente nulla. Perfino nella scena in cui Nicola viene uccisa non ho percepito nè pathos nè empatia, il nulla più totale.)

Non è un film dai contenuti trasgressivi come si autopromuove, ma ci sono curiosi e inopportuni accenni al satanismo di cattivo gusto e ingiustificati.

Dubito che ques'opera verrà mai doppiata nel nostro paese, ma non si perde nulla!

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati