Trama

Martin, ex viveur parigino finito più o meno volontariamente a fare il panettiere in Normandia, ha mantenuto costanti le sue ambizioni giovanili, la sua forte capacità di immaginazione e l'amore per la letteratura, in particolare per le opere di Gustave Flaubert. Ben presto, vicino alla sua abitazione si trasferisce una coppia inglese, Gemma e Charles Bovery, i cui nomi e comportamenti sembrano ispirati dagli eroi di Flaubert. Per Martin l'occasione è troppo ghiotta per non cercare di interferire nel destino dei due. La bella Gemma Bovery non ha però mai letto alcun classico e intende vivere la vita a modo suo.

Approfondimento

GEMMA BOVERY: DA UN MIX DI FUMETTO E FLAUBERT

Diretto da Anne Fontaine, Gemma Bovery è l'adattamento dell'omonimo romanzo a fumetti di Posy Simmonds (già autrice di Tamara Drewe. Tradimenti all'inglese), sceneggiatrice del film insieme alla regista e a Pascal Bonitzer. La vicenda, con chiaro riferimento già dal titolo al personaggio di Emma Bovary creato da Gustavo Flaubert, ruota intorno alla figura di Martin, ex bohémien parigino ritiratosi a vivere in un piccolo villaggio normano e a lavorare più o meno volontariamente come panettiere. Dotato ancora di una forte capacità di immaginazione e di una continua passione per la letteratura e le opere di Flaubert, Martin ha uno scossone emotivo quando vicino alla sua abitazione si trasferisce una coppia inglese i cui nomi, Gemma e Charlie Bovery, gli risultano più che familiari e i cui comportamenti sembrano ispirati dagli eroi creati dal genio del suo scrittore preferito. L'occasione, dunque, è troppo ghiotta e Martin, forte del suo genio creativo, non riesce a resistere dalla tentazione di intrecciare il destino dei vicini "flaubertiani", dovendo però fare i conti con l'ostinazione e la resistenza della bella Gemma, che (non conoscendo i classici) intende vivere a modo suo senza subire influenze esterne.

Mix di commedia e disperazione, Gemma Bovery è dunque la storia brillante del panettiere/narratore Martin che, attraverso i suoi occhi e le sue manipolazioni da deus ex machina di matrice letteraria, prova a tracciare il percorso di Gemma, una sorta di incrocio tra Madame Bovary e una moderna donna inglese. Incerta e incoerente, Gemma non sa come gestire le emozioni e il magnetismo che esercita sugli uomini, che finisce inconsapevolmente quasi per manipolarli. Meno calcolatrice di quanto il personaggio fosse nel fumetto, Gemma come Madame Bovary si aspetta qualcosa dall'amore, un qualcosa che non può però pretendere dal marito Charlie, un uomo ancora affascinante ma non troppo appariscente e quasi senza carisma. A complicare ulteriormente la situazione interviene poi il personaggio di Patrick, che nel fumetto della Simmonds è un seduttore compulsivo ma che nell'opera della Fontaine si trasforma in un uomo ambiguo, strano e per molti aspetti velenoso.

Girato in Normandia, Gemma Bovery conta sulla direzione della fotografia di Christophe Beaucarne, sulle scenografie di Arnaud de Moleron e sui costumi di Pascaline Chavanne.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista principale di Gemma Bovery nei panni di Martin Joubert è l'attore francese Fabrice Luchini. Al motto di 'La vita imita l'arte', Martin lavora come panettiere ma non ha mai dimenticato la sua passione per la scrittura e la messa in scena, tanto che spesso immagina situazioni, incontri e dialoghi, in cui la sua fantasia funge da demiurgo e può essere immaginato come una sorta di Woody Allen francese. Ciò però non gli impedisce di soffrire, soprattutto quando vede ciò che ha provocato nelle relazioni di Gemma. Memore di un appassionato amore sperimentato nel passato, ha adesso una vita familiare strutturata e in qualche modo ordinaria e stabile, che proprio l'arrivo di Gemma scombina e manda nel caos.

Gemma Bovery ha invece il volto dell'attrice inglese Gemma Arterton, ancora una volta dopo Tamara Drewe. Tradimenti all'inglese alle prese con un personaggio femminile creato dalla fantasia della Simmonds, mentre il marito Charlie è interpretato da Jason Fleming e Patrick da Mel Raido.

A partire dalla coppia Luchini-Arterton, la regista Anne Fontaine ha scelto tutti gli altri attori che vi gravitano intorno. Poiché sono convinti che i due inglesi, Gemma e Charles, considerino la Francia solo come un paradiso verde, i personaggi secondari diffidano di loro: Elza Zylberstein impersona Wizzy, una donna che ha strane fobie e che ha insoliti gusti sul cibo; Isabelle Candelier dà vita a Valérie Joubert, la moglie di Martin; Kacey Mottet-Klein presta il volto a Julien, il figlio di Martin e Valérie; Niels Schneider supporta il personaggio del giovane scudiero Hervé, che incarna una sorta di giocattolo sessuale; ed Edith Scob dà corpo a Madame de Bressigny, la madre di Hervé.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Diretto da Anne Fontaine ispirandosi al romanzo grafico di Posy Simmonds e con il grande Pascal Bonitzer alla sceneggiatura, Gemma Bovery racconta di un uomo dalla passione in letargo che passando attraverso un miraggio letterario flaubertiano, pensa di dominare eventi con al centro una splendida donna inglese, suo marito, i suoi amanti presenti e passati. Grazie anche alla prova “leggera” di due protagonisti in stato di grazia (Luchini è sempre spaziale, ma Arterton è una sorpresa) e a una scrittura sublime, il film è la commedia perfetta.

Commenti (2) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bufera di bufera
7 stelle

  Tratto da una graphic novel di Posy Simmonds e sceneggiata con Pascal Bonitzer, il film GEMMA BOVERY è diretto da Anne Fontaine e interpretato dal sempre dominante Fabrice Luchini, per sensibilità e sommo gigionismo, e da Gemma Arterton ( giò notata in Tamara Drew.Tradimenti all’inglese). Anne Fontaine dimostra ancora una volta che l’ispirazione ad un… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

Gemma Bovery (2014): locandina       Il 32esimo Torino Film Festival è iniziato ufficialmente questa sera 21 novembre, presso L'Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto. Film d'apertura GEMMA BOVERY, della regista francese degli amori impossibili, Anne Fontaine, che anche qui non si smentisce. L'autrice del contestatissimo (sin troppo) ed improbabile (quello si… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

gruvieraz di gruvieraz
2 stelle

Commedia pseudo erotica, infarcita di inglesismi, con dialoghi che rasentano la banalità. Tutto ruota fra Martin, spione sessualmente represso e Gemma, allegra ragazza dalla carica erotica non indifferente.  Buona la fotografia e ovviamente la bellezza della Arterton. Ricorda vagamente le commedie italiane anni 80 di Banfi e Fenech, solo che li almeno 2 tette si vedevano. leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

In un paese della Normandia, un panettiere assiste al ripetersi della tragica storia di madame Bovary nella casa dei suoi vicini inglesi, che hanno nomi quasi uguali a quelli dei personaggi flaubertiani. Lo spunto di partenza è intrigante, ma viene sviluppato in modo piatto: le riprese dal romanzo sono troppo pedestri (i due amanti di Emma/Gemma sono sempre il castellano locale e una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2018
2018

Recensione

thebesterotic di thebesterotic
10 stelle

nice movie and very nice actress, i really like her. anyone can watch full movie free at  here

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso l'8 settembre 2018 su Rai Movie

Recensione

gruvieraz di gruvieraz
2 stelle

Commedia pseudo erotica, infarcita di inglesismi, con dialoghi che rasentano la banalità. Tutto ruota fra Martin, spione sessualmente represso e Gemma, allegra ragazza dalla carica erotica non indifferente.  Buona la fotografia e ovviamente la bellezza della Arterton. Ricorda vagamente le commedie italiane anni 80 di Banfi e Fenech, solo che li almeno 2 tette si vedevano.

leggi tutto
Recensione
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
2017
2017
Trasmesso il 7 giugno 2017 su Rsi La2
2016
2016
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2015
2015
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
6 stelle

Nella ridente e amena provincia di Normandia, la vita di Martin Joubert, riservato panettiere di provincia con la passione per la letteratura e una vera ossessione per il romanzo di Flaubert Madame Bovary, si trascina tranquilla e monotona, fino al giorno in cui una coppia di inglesi, i Bovery, si trasferisce di fronte casa sua. Incuriosito dal loro cognome simile e volenteroso di aiutarli ad…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

cherubino di cherubino
8 stelle

GEMMA BOVERY (2014) - recensione n° 10 del 3.3.15   Ovviamente, è questione di gusti.. ma che belli sono per me i film francesi! Ne ho visti tanti e non ricordo altro che ammirazione, per la cura, la delicatezza, l'ambientazione, l'umanità e soprattutto la leggerezza. Mi riferisco soprattutto alle commedie: se dovessi azzardare un "voto alla carriera" sarei…

leggi tutto
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti

Recensione

logos di logos
7 stelle

Diretto da Anne Fontaine, ispirato all’omonima grafhic novel di P. Simmonds, ha come protagonisti F. Luchini e Gemma Aterton.   Luchini interpreta il ruolo di un intellettuale parigino che, avendo fatto i conti con il suo passato letterario andato in frantumi, trova rifugio nella tranquilla e verdeggiante Normandia, canalizzando tutta la sua passione nell’arte di fare il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

bufera di bufera
7 stelle

  Tratto da una graphic novel di Posy Simmonds e sceneggiata con Pascal Bonitzer, il film GEMMA BOVERY è diretto da Anne Fontaine e interpretato dal sempre dominante Fabrice Luchini, per sensibilità e sommo gigionismo, e da Gemma Arterton ( giò notata in Tamara Drew.Tradimenti all’inglese). Anne Fontaine dimostra ancora una volta che l’ispirazione ad un…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito