Espandi menu
cerca
Vi perdono ma inginocchiatevi

Regia di Claudio Bonivento vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 151
  • Post 16
  • Recensioni 10406
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Vi perdono ma inginocchiatevi

di mm40
4 stelle

Gli ultimi giorni delle vite di Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo e Vito Schifani, i tre agenti morti insieme al giudice Falcone e a sua moglie nell'attentato mafioso di Capaci, nel maggio 1992.

 

Claudio Bonivento ha rivestito ruoli di produzione fin dall'inizio degli anni Ottanta; dalla fine dei Novanta si è reinventato regista, quasi esclusivamente per fiction televisive, con esiti non disprezzabili. Questo Vi perdono ma inginocchiatevi è un omaggio alla scorta del giudice Falcone, tre uomini con lui e sua moglie morti nell'attentato di Capaci del 23 maggio del 1992; a 20 anni da quel tragico evento, ecco quindi la doverosa commemorazione, promossa da La7. Francamente un lavoro non impressionante, ma i cui contenuti sono più importanti di qualsiasi perplessità su certi svolazzi romanzati inseriti nella storia, più ancora delle scelte non sempre felici di casting. Perchè Luigi Maria Burruano, Massimo Ghini e Tony Sperandeo sono perfettamente al loro posto, ma già la presenza - in uno dei ruoli chiave - di Francesco Venditti è un bel pasticcio; così così anche Silvia D'Amico. La sceneggiatura del regista e di Roberto Iannone, Francesco Massaro e Andrea Locatelli prende spunto dal romanzo autobiografico di Rosaria Schifani, vedova di uno dei tre agenti della scorta, scritto con Felice Cavallaro; a suggerire ulteriori dubbi sulla confezione interviene la barzotta colonna sonora firmata dagli Stadio, bravi nel loro genere, ma effettivamente un minimo disturbanti in un simile contesto. 4/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati